Cookie

Gamereactor utilizza i cookie per garantire agli utenti la migliore esperienza di navigazione sul nostro sito web. Se continui, presumiamo che tu sia soddisfatto della nostra politica sui cookie.

Italiano
news
Candy Crush Saga

King accusata di plagio e due pesi, due misure

Gli sviluppatori di Scamperghost dicono che l'azienda ha clonato il loro titolo.

Abbiamo analizzato nei giorni scorsi la recente controversia che ha visto coinvolta King e tutta la storia sui marchi (potete rileggervi un po' tutta la storia da qui, andando indietro), ma sembra che i recenti avvenimenti abbiano portato lo sviluppatore a uscire allo scoperto e a rivelare la loro pratica "due pesi e due misure".

In poche parole, King sta perseguendo in modo aggressivo la questione relativa al marchio, sostenendo di proteggere le loro varie IP(Candy Crush Saga e altre) dalla clonazione. Questa giustificazione per le loro azioni più recenti (tra cui il tentativo di bloccare il marchio depositato di Stoic, The Banner Saga) ha condotto lo sviluppatore Matthew Cox a parlare di un'esperienza che avrebbe avuto con lo studio qualche tempo fa.

Potete leggere la storia completa qui, ma in sostanza Cox sostiene che lui e il suo studio avrebbero affidato il loro gioco, Scamperghost, a King nel 2009. Lo sviluppatore indie afferma che prima che i contratti venissero firmati, il team ha ottenuto una migliore offerta da un altro editore e si sono ripresi il gioco, e in risposta a questo, Cox sostiene che King ha assunto un altro studio per clonare il proprio gioco.

Pac-Avoid ha rilasciato più o meno nello stesso periodo un titolo molto simile a Scamperghost, e Cox ha mostrato un paio di email che ha conservato nel suo case, compresa la corrispondenza con l'autore di Pac-Avoid, il quale spiega che Lars Jörnow di King fondamentalmente li assunse espressamente per clonare il gioco e portarlo per primi sul mercato.

Cox ha concluso il suo post dicendo: "King.com , tuttavia, non ha mostrato alcun rispetto della proprietà intellettuale di altre persone quando hanno realizzato un diretto e palese clone di Scamperghost. Ora hanno registrato il marchio "Candy"e stanno usando il loro massiccio potere legale nei confronti di altri piccoli sviluppatori concorrenti. Un po' due pesi e due misure, eh? "

Candy Crush SagaCandy Crush Saga

Testi correlati



Caricamento del prossimo contenuto