Italiano
Gamereactor
preview
Kingdom Hearts: Melody of Memory

Kingdom Hearts: Melody of Memory - Provata la demo

Abbiamo avuto la possibilità di dare un'occhiata a questa peculiare quattordicesima iterazione della serie Kingdom Hearts.

Stai guardando

Preview 10s
Next 10s
Pubblicità

Stai guardando

Preview 10s
Next 10s
Pubblicità

La mia prima reazione a Kingdom Hearts: Melody of Memory dopo aver visto il suo reveal durante un Nintendo Direct è stata piuttosto confusa. Mi è sembrato un livello bonus che è stato scartato in fase di produzione per poi essere aggiunto, in versione estesa, nel gioco. Inoltre, a peggiorare le cose, è stato il suo prezzo al dettaglio, visto che costa come titoli blockbuster del calibro di Cyberpunk 2077 e Assassin's Creed Valhalla. Fortunatamente, sebbene faccio fatica a vederne il suo valore come gioco a prezzo pieno, mi sono comunque ritrovato a farmi coinvolgere dal suo concept dopo aver trascorso un po' di tempo con la sua demo di prossima uscita.

Nel caso non lo sapessi, Melody of Memory è un gioco ritmico che celebra la colonna sonora dei 18 anni di questo franchise. Prevede ben 140 tracce, che possono essere riprodotte in tre diverse difficoltà e tre modalità uniche. Questa quattordicesima iterazione della serie funge anche per far progredire la storia di lunga durata e terribilmente contorta, con eventi che riprendono subito dopo il DLC Re: Mind di Kingdom Hearts III.

Nella demo, ho avuto accesso a quattro tracce e queste erano Welcome to Wonderland e Hand in Hand dall'originale Kingdom Hearts, così come The Rustling Forest e Wave of Darkness da Birth By Sleep. Ho avuto accesso solo alla modalità di selezione delle tracce, che sembra essere la modalità casuale, in cui puoi riprodurre le tracce a tuo piacimento. Solo sfogliando il menu principale ho potuto notare che c'è tantissima roba che farà contenti i fan, tra cui un museo, un tour del mondo e una modalità VS Battle. Da questo, dovresti tenere a mente che puoi esaminare solo una frazione di ciò che Melody of Memory offrirà al suo lancio a novembre.

Kingdom Hearts: Melody of Memory

Dopo aver selezionato una canzone, ho preso il comando di Sora, Paperino e Pippo e ho continuato lungo un percorso lineare che sembrava un pentagramma musicale. Man mano che avanzavo, i nemici si trovavano sul mio cammino e ho dovuto colpirli a ritmo di musica per guadagnare punti e mettere insieme combo. In base alla tua precisione guadagnerai una valutazione compresa tra buono, ottimo o eccellente per colpo e questo influirà sul tuo punteggio finale. Più punti guadagni, migliore sarà il tuo grado alla fine del livello. Se sbagli i tuoi tempi, caricherai direttamente i nemici e subirai danni, e una volta che la tua salute è esaurita, sei costretto a ricominciare da capo.

Le cose non sono così semplici, poiché dovrai eseguire alcuni trucchi prima di arrivare alla fine del livello. Alcuni nemici sparano proiettili e dovrai saltare questi attacchi in arrivo prima di far atterrare i colpi in aria. Ci sono anche sfere che dovrai colpire premendo il pulsante Y (su Xbox) prima di colpire nemici più grandi e note musicali che dovrai librarti in aria e raccogliere mentre muovi Sora. Inoltre, ci sono anche nemici che ti si avvicineranno contemporaneamente e per questi dovrai premere contemporaneamente i pulsanti A, LB o RB.

Se tutto questo ti sembra un po' complicato, è perché lo è. Melody of Memory è un gioco piuttosto complicato all'inizio, poiché richiede pura concentrazione e riflessi rapidi, ma ho scoperto che le cose diventano molto più facili a furia di ripeterle. La modalità Principiante l'ho trovata piuttosto semplice, ma una volta passato alla modalità casual, ho davvero fatto fatica con le ultime due tracce a causa dell'enorme quantità di prompt che mi venivano incontro. Tuttavia, ho trovato questa sfida accogliente, poiché richiede solo un po' di pratica.

Kingdom Hearts: Melody of Memory

Si può alternare anche tra tre diversi stili e questi sono Basic, One Button e Performer. Di base, è la modalità predefinita del gioco, One Button, a semplificare l'esperienza dandoti meno input di cui preoccuparti, e Performer è il tipo di gioco più punitivo di tutti con mosse aggiuntive da portare a termine. Pensavo che la difficoltà Proud qui fosse già abbastanza difficile, ma una volta giocata con i suggerimenti aggiunti della modalità Performer sono riuscito a malapena a completare un quarto del livello. Un aspetto positivo da notare è che sembra esserci una modalità per tutti (almeno nella selezione dei brani), e il gioco non sembra che possa essere completato facilmente: dovrai impegnarti per molto tempo per riuscire a vincere.

Potrei aver messo in dubbio la sua esistenza a prima vista, ma sento che Melody of Memory si preannuncia un gioco ritmico di ottima fattura, che celebra i 18 anni di storia del franchise. Il suo gameplay sembra complesso e difficile da padroneggiare, ma regala una varietà di ambientazioni e livelli di difficoltà, al punto che chiunque può divertirsi indipendentemente dal proprio livello di abilità. Tuttavia, anche se sono rimasto colpito da ciò che ha da offrire, avrò comunque bisogno di capire la profondità dei suoi altri contenuti per capire se merita lo stesso prezzo di altri titoli di successo.

Kingdom Hearts: Melody of Memory

Puoi saperne di più non appena il gioco verrà pubblicato su Nintendo Switch, PC, PS4 e Xbox One il 13 novembre. Al momento è possibile giocare alla demo disponibile al download su tutte le piattaforme.

Stai guardando

Preview 10s
Next 10s
Pubblicità

Testi correlati



Caricamento del prossimo contenuto


Cookie

Gamereactor utilizza i cookie per garantire agli utenti la migliore esperienza di navigazione sul nostro sito web. Se continui, presumiamo che tu sia soddisfatto della nostra politica sui cookie.