Cookie

Gamereactor utilizza i cookie per garantire agli utenti la migliore esperienza di navigazione sul nostro sito web. Se continui, presumiamo che tu sia soddisfatto della nostra politica sui cookie.

Italiano
Home
recensioni
Layers of Fear 2

Layers of Fear 2

Bloober Team lascia le tele per portarci su un set in mezzo all'oceano.

Stai guardando

Preview 10s
Next 10s
Pubblicità

Abbiamo trovato Layers of Fear un po' ironico quando ci abbiamo giocato nel 2016. Il titolo seguiva i turbamenti interiori di un artista nell'obiettivo di raggiungere la perfezione, nonostante la sua limitata interattività e la sua eccessiva dipendenza dai salti. Sicuramente c'era del potenziale, ma questi difetti e altro hanno impedito di raggiungere il livello di altri giochi di genere quali Outlast e Amnesia: The Dark Descent. Tre anni dopo, Bloober Team ha deciso di cambiare ancora una volta seconda la formula e ha apportato una serie di modifiche, con risultati misti.

Perseguendo il tema del creativo in difficoltà, Layers of Fear 2 ti butta questa volta nei panni di un aspirante attore di Hollywood che ha appena ottenuto il ruolo della sua carriera. L'intera storia si svolge su una lussuosa nave da crociera in stile anni Trenta conosciuta come la Royal Atlantic Line, che è il set del film in cui reciti. Il gioco sceglie lo stesso approccio alla narrazione del suo predecessore in quanto ti lascia comprendere i fatti da soli, esaminando lettere, disegni di bambini e altri frammenti di corrispondenza, il tutto per scoprire il vero significato dietro l'orribile immaginario che ti tende agguati ad ogni angolo.

Layers of Fear 2 mette da parte il generico tropo della casa stregata usato dal suo predecessore e piuttosto ambienta la storia nel bel mezzo dell'oceano. Abbiamo visto questa ambientazione funzionare bene in passato con Cold Fear e Resident Evil: Revelations e anche qui funge con grande effetto. Il cigolio dello scafo, il nostro instabile equilibrio mentre la nave galleggia sulle onde, e il rimbombo di tuoni e pioggia al di fuori di tutti ha contribuito ad aggiungere tanto ad un'atmosfera già tesa. La nuova ambientazione ha anche contribuito a offrire una maggiore varietà ambientale questa volta; in un capitolo stavamo camminando lungo il ponte della nave fissando il bagliore del sole che tramontava sulle onde e nell'altro eravamo trascinati in un misterioso labirinto di siepi da una figura misteriosa.

Le cose sono molto più interattive questa volta, ma nel complesso dovrebbero risultare molto familiari se hai giocato al primo. Seguirai un percorso lineare lungo la nave che funge da set da brivido all'altro. Braccia usciranno dalle pareti, porte si chiuderanno in faccia e manichini inizieranno a muoversi dopo essere stati senza vita fino ad un secondo prima. Il gioco userà anche scherzi mentali su di te, in quanto i gessetti si riposizioneranno sul pavimento, i corridoi si allungheranno e le porte che una volta erano aperte si chiuderanno dietro di te. Non mancheranno i jump scares, se te lo stavi chiedendo, che però sono stati ridimensionati in modo significativo e sono stati sostituiti da enigmi più complicati e sequenze di inseguimenti che possono portare alla morte del giocatore, ma risultano meno cheap nell'esecuzione.

Layers of Fear 2
Layers of Fear 2

Walking simulator non sarebbe un termine adatto questa volta poiché non basta spingere lo stick analogico nella giusta direzione per progredire nella storia. A bloccare i tuoi progressi è una serie di enigmi e, sebbene molti di essi siano semplici, riescono ad offrire alcuni dei momenti più difficili della storia.

Una critica che avevamo mosso nei confronti dell'originale è che il senso di pericolo era ridotto al minimo. Certo, qualche bello spavento ce lo siamo presi, ma non c'era modo per il giocatore di venire ucciso e diventare una vittima degli orrori che lo circondavano. Ora ci sono ostacoli ambientali come i riflettori incandescenti e le fiamme ardenti che possono provocare danni e sequenze di inseguimento frequenti. Spesso ci siamo trovati in fuga da una sconosciuta creatura da incubo e abbiamo dovuto attraversare gli angusti corridoi della nave senza farci afferrare. Queste sequenze sono state certamente una botta al cuore, ma hanno richiesto una quantità ingiustificata di trial-and-error. Ricordiamo che siamo stati uccisi in un punto perché non sapevamo che avremmo dovuto chiudere la porta della nave dietro di noi, per esempio.

Le cose hanno fatto un salto di qualità nel reparto grafico permettendo al gioco di raggiungere lo status di un tripla-A, nonostante il suo essere fondamentalmente un gioco indie. Tutto qui risulta meravigliosamente dettagliato e nitido, il che ha aggiunto un certo livello di realismo a momenti di spicco come viaggiare su un ponte zuppo di pioggia in mezzo a una tempesta. La presentazione e il sound design sono solidi, ma qualcosa di cui non siamo completamente convinti è stato il doppiaggio. Tony Todd offre una performance ammirevole in qualità di narratore, ma sono stati i due protagonisti centrali a non convincerci nei loro ruoli e raggiungere lo stesso livello. Considerando quanto siano prominenti all'interno della storia (li senti quando interagisci con praticamente qualsiasi cosa), toglie un po' di perfezione ad un gioco, in fin dei conti, davvero molto buono.

Nel complesso, questo sequel rappresenta un passo in avanti rispetto all'originale e rappresenta un solido horror psicologico a pieno titolo. Abbiamo scoperto che la Royal Atlantic Line ha ospitato alcuni momenti agghiaccianti e alcuni locali sorprendentemente diversi e, nel complesso, siamo stati contenti che gli sviluppatori abbiano introdotto un maggiore senso di pericolo questa volta. Il doppiaggio è comunque scadente in alcuni punti e le sequenze di inseguimento richiedono trial-and-error frustranti. Detto questo, vale la pena darci un'occhiata se sei fan dell'horror, anche se l'originale ti aveva leggermente deluso.

Layers of Fear 2Layers of Fear 2
Layers of Fear 2Layers of Fear 2Layers of Fear 2
08 Gamereactor Italia
8 / 10
+
Un'atmosfera grandiosa, con una grafica affascinante; Un bel po' di spaventi; Gli enigmi funzionano alla perfezione.
-
Doppiaggio un po' scadente; il gameplay trial-and-error.
overall score
Questo è il voto del nostro network. E il tuo qual è? Il voto del network è la media dei voti di tutti i Paesi

Testi correlati

Layers of Fear 2 arriva il prossimo mese

Layers of Fear 2 arriva il prossimo mese

NEWS. Scritto da Sam Bishop

Gun Media e Bloober Team hanno annunciato che Layers of Fear 2 sarà pubblicato su PC, PS4 e Xbox One il 28 maggio. I pre-order del gioco partiranno la prossima settimana...



Caricamento del prossimo contenuto