Cookie

Gamereactor utilizza i cookie per garantire agli utenti la migliore esperienza di navigazione sul nostro sito web. Se continui, presumiamo che tu sia soddisfatto della nostra politica sui cookie.

Italiano
Home
recensioni
Monster Hunter: World

Monster Hunter: World

La caccia ai mostri fa il suo debutto sull'attuale generazione di console.

Stai guardando

Preview 10s
Next 10s
Pubblicità

Il colosso giapponese qual è la serie di Monster Hunter non è mai riuscito a fare colpo sull'Occidente, nonostante le ottime classifiche di vendita in Patria da oltre un decennio. La sua curva di apprendimento è piuttosto complessa, in effetti; i suoi sistemi di gestione delle statistiche sono complessi; e le sue numerose creature, con denti affilati come rasoi, possono davvero mettere alla prova la vostra pazienza (e sanità mentale). Dopo essere stato presentato brevemente all'E3 2017, Monster Hunter: World è il nuovo capitolo della serie e tenta di risolvere le preoccupazioni degli scettici, offrendo un approccio iniziale più rilassato e una trama più mirata ad intrecciare il tutto. Il gioco approda su PS4, Xbox One e PC (quest'ultima versione, però, è prevista il prossimo autunno) per la prima volta, permettendo ai giocatori di affinare le loro abilità di caccia in ambienti lussureggianti, con ecosistemi pieni di numerose misteriose creature.

Anche se la maggior parte dei giochi Monster Hunter è sempre stata molto debole da un punto di vista della trama, World ha una storia a pieno titolo, che si dipana in una campagna di 40-50 ore. Giocando nei panni di un personaggio personalizzabile (e di un gattino), il livello si alza parecchio e ora c'è ben più di un motivo che supporterà la vostra brama di sangue mostruoso. La storia vi vede avventurarvi nel nuovo Continente del Nuovo Mondo ad assistere un gruppo di ricerca che sta seguendo i movimenti di un Antico Drago noto come Zorah Magdora. Non ci addentreremo a fondo nella trama per evitare di imbatterci in spoiler, ma non passerà molto tempo prima che voi e il vostro team incontrerete il caos e vi spingiate nel mondo di gioco per dare la caccia alle creature che lo popolano e ad esplorare.

Monster Hunter: World

Non si può parlare di un gioco Monster Hunter senza prima parlare dei mostri. Ognuna di queste formidabili creature ha propri schemi e movimenti di attacco unici, e se alcuni faranno di tutto per divorarvi, altri vi vomiteranno addosso un dannato liquido viola. Tra i nostri preferiti, vi segnaliamo Tzitzi-Ya-Ku, una creatura blu simile a una lucertola che stordisce la preda emettendo raggi paralizzanti dalle sue orecchie, e Anjanath, un T-rex peloso che sputa fuoco e cerca di schiacciarvi con la coda. Questi mostri sono spesso al centro delle missioni principali e gli darete la caccia con il vostro sciame di lucciole che vi accompagna, impegnate ad esaminare le loro impronte, i loro artigli e le penne scartate.

Bloodborne è sicuramente un titolo che vi verrà in mente non appena vi ritroverete nel combattimento frenetico e impegnativo di World. Proprio come nell'RPG/action gotico, dovrete gestire la vostra resistenza, evitare attacchi telegrafici, ma, di conseguenza, infliggere un mix di colpi leggeri e pesanti. C'è un senso di fretta e di urgenza nel combattimento, dato che avete a disposizione solo 50 minuti per completare una missione e i mostri tenteranno spesso di tornare ai loro nidi quando saranno feriti, per riposare e riprendersi. Ad aggiungere ulteriore stress alle cose c'è il fatto che la lama diventerà liscia a seguito di un uso frequente e richiede che vi fermiate completamente per fare in modo che venga affilata. Lo stesso vale per pozioni, antidoti e altri beni di consumo, il che significa che dovrete ritirarvi a distanza di sicurezza o ricorrere ad un nascondiglio.

World offre anche ai giocatori numerose classi di armi (14 per essere precisi). Nella lunga lista di equipaggiamenti disponibili, ci sono asce per duelli a distanza ravvicinata per combo veloci, archi e cannoni per attacchi a lunga distanza, e armi più ingombranti come il martello di ferro che può rivelarsi devastante. Ciò che il titolo fa davvero bene è offrirvi una scelta tra tutte queste armi in anticipo e facendo visita ad un campeggio durante una missione, è possibile passare facilmente da un'arma all'altra assicurandovi sempre l'armamento giusto per le missioni che dovete affrontare. Gran parte della nostra partita l'abbiamo trascorsa ad usare le diverse armi a disposizione e trovare quella che si adatta meglio alla situazione, e siamo contenti che World ci abbia dato la libertà di farlo.

Monster Hunter: WorldMonster Hunter: WorldMonster Hunter: World
Monster Hunter: WorldMonster Hunter: World

Anche l'ambiente gioca un ruolo importantissimo in combattimento e può essere usato a proprio vantaggio. Mentre state cacciando, i mostri che condividono a malincuore lo stesso territorio spesso si faranno la guerra per il territorio; ammazzandosi a vicenda, in pratica, fanno il lavoro sporco per voi. Potete anche arrampicarvi sui rampicanti per saltare sui mostri, cavalcandoli come tori ad un rodeo, mentre cercano ferocemente di buttarvi a terra. Ci sono aree in cui i mostri resteranno intrappolati dalle viti, e durante la caccia nelle vaste distese desertiche di Wildspire Waste abbiamo visto terra sabbiosa sbriciolarsi sotto di noi facendoci cadere, stordendo il mostro come risultato.

È in combattimento che possiamo notare i cambiamenti che Capcom ha implementato nella serie per renderlo più accessibile nel suo complesso. Quando si attacca un mostro, ora vediamo quanti danni gli state infliggendo, in quanto il danno critico viene visualizzato in arancione mentre lo standard in bianco. I mostri ora mostreranno i segni delle ferite anche se zoppicheranno in sicurezza, e spesso si fermeranno cercando disperatamente di riprendere fiato. Altri cambiamenti riguardano la scelta di un'arma di partenza, dato che ora sono incluse dimostrazioni video, un campo di allenamento che potete visitare e una valutazione in stelle che indica quanto è accessibile ai nuovi giocatori. Tutti questi sono ovviamente dei cambiamenti molto graditi, ma hanno difficoltà a sminuire l'esperienza per i giocatori veterani in quanto questi possono tranquillamente ignorarli.

Stai guardando

Preview 10s
Next 10s
Pubblicità

Sebbene World sia stato sviluppato utilizzando il motore MT Framework vecchio di 12 anni (lo stesso motore utilizzato per Dead Rising del 2006), il suo mondo aperto è meravigliosamente bello e sembra straordinariamente vivo, popolato da molte diverse creature e piante. C'è anche un bel senso di verticalità nei suoi ambienti aperti grazie ai nidi dei mostri posizionati in alto sugli alberi e nelle squallide caverne che abitano sotto. Ognuna delle aree della mappa che visiterete è a suo modo unica e ha il suo ecosistema, dalla desolata distesa di carcasse di Rotten Vale alla regione di ispirazione sottomarina delle Highlands Coral, anche se l'unica cosa che avremmo voluto era quella di aver avuto più di questi ambienti da esplorare, ma resta comunque una prova evidente di quanto siano stati ben realizzati da Capcom.

Unirsi ad altri giocatori è semplice in quanto è possibile scegliere "matchmake" per unirvi ad una partita preesistente o "crea la tua missione" per crearne una personalizzata durante il caricamento del gioco. Quando viene assegnata una missione, avete anche la possibilità di aspettare in una lobby perché altri giocatori si uniscano a voi e potete anche unirvi ad altri visitando la quest board nell'hub principale. Dobbiamo dire che c'è piaciuto molto di più l'esperienza in cooperativa ed è stato vantaggioso avere una squadra con un diverso set di armi, anche se i giocatori che si mettono alla prova da soli non si sentiranno penalizzati, poiché la salute di un mostro viene ridotta/aumentata in base al numero di giocatori attivi in una sessione. C'è anche la possibilità di inviare un SOS se siete da soli e in difficoltà e un membro della community arriverà in vostro soccorso.

Monster Hunter: WorldMonster Hunter: WorldMonster Hunter: World

Tuttavia, World non è privo di imperfezioni, visto che il suo problema principale è la telecamera. Lockare i nemici è, ovviamente, importante nei giochi di ruolo, perché avete bisogno dei vostri occhi per schivare i loro attacchi e studiare i loro movimenti, ma in World è particolarmente imbarazzante, mai veramente focalizzato sui mostri che state attaccando e rimarrete sempre bloccati nelle pareti della caverna costringendovi a cambiare prospettiva. Abbiamo rintracciato anche un certo numero di problemi grafici, in cui i mostri rimanevano incastrati nell'ambiente e molti NPC durante gli incontri senza cutscene parlavano fuori sincrono. Nulla di particolarmente problematico, in realtà, e potrebbe essere risolto semplicemente con una patch futura, ma ciò ha comunque un po' compromesso il senso di immersione nel suo mondo altrimenti meraviglioso.

Al di fuori della rispettabile campagna di 40-50 ore, c'è comunque molto che terrà occupati i giocatori. Taglie, missioni di consegna e indagini sono tutte disponibili nel centro risorse, che spesso vi richiede di raccogliere oggetti e catturare mostri in cambio di materiali e punti ricerca. Ci sono anche quest opzionali che funzionano in modo simile, ma permettono di guadagnare ricompense come nuovi pasti che potete cucinare nel vostro campeggio e piante che potete far ricrescere alla base. Questo senza menzionare tutte le ore che potete trascorrere nel mondo aperto alla ricerca di risorse per fabbricarvi armature e armi migliori. Non abbiamo ancora visto tutto quello che accade, dal momento che Capcom ha annunciato che arriveranno nuovi aggiornamenti gratuiti nel prossimo futuro.

Monster Hunter: World rappresenta un audace passo in avanti per la serie, migliorando molti dei difetti del suo predecessore e offrendo allo stesso tempo un punto di accesso più accessibile. Il suo combattimento presenta numerose classi di armi, offrendo un po' di sperimentazione quando si affrontano le sue numerose bestie, e il suo mondo aperto è molto bello, con un grande senso di verticalità. Il sistema di blocco della telecamera è piuttosto imbarazzante e abbiamo riscontrato alcuni problemi grafici, ma questi difetti rappresentavano fastidi da poco, nel peggiore dei casi. World è la serie nel suo punto più alto e dopo 12 anni da cult fandom, pensiamo che sia il momento giusto per la serie di salire alla ribalta.

Stai guardando

Preview 10s
Next 10s
Pubblicità
Monster Hunter: WorldMonster Hunter: WorldMonster Hunter: World
Monster Hunter: WorldMonster Hunter: WorldMonster Hunter: World
09 Gamereactor Italia
9 / 10
+
Il suo mondo aperto è fiorente e vivo, Coinvolgente per giocatori nuovi e vecchi, Il combattimento consente di sperimentare con una vasta gamma di classi di armi.
-
Il sistema lock-on risulta rigido e goffo e abbiamo riscontrato una buona serie di problemi grafici.
overall score
Questo è il voto del nostro network. E il tuo qual è? Il voto del network è la media dei voti di tutti i Paesi

Testi correlati



Caricamento del prossimo contenuto