Cookie

Gamereactor utilizza i cookie per garantire agli utenti la migliore esperienza di navigazione sul nostro sito web. Se continui, presumiamo che tu sia soddisfatto della nostra politica sui cookie.

Italiano
Home
preview
Mortal Kombat 11

Mortal Kombat 11 - Provato

Abbiamo messo le mani su una primissima build del nuovo Mortal Kombat.

Stai guardando

Preview 10s
Next 10s
Pubblicità

Sono passati quattro lunghi anni da quando Mortal Kombat X è arrivato negozi ed è stato un capitolo della serie accolto da emozioni contrastanti da parte dei fan. Il gioco era molto veloce e per la maggior parte del tempo si corre da un capo all'altro del livello. Eppure, nessuno di questi sentimenti contrastanti ha aleggiato nell'arena in cui abbiamo assistito, a Londra, al reveal del nuovo Mortal Kombat 11. E mentre i fan di tutto il mondo assistevano a questo show, noi abbiamo avuto anche la possibilità di provare sette personaggi per fare i conti con Mortal Kombat 11. Dopo il gran numero di lamentele rivolte a Mortal Kombat X, sembra che Netherrealm abbia lavorato sodo per venire incontro alle esigenze degli appassionati della serie e offrire il gioco che meritano.

In realtà il gameplay che ben conosciamo non ha subito particolari variazioni, quanto piuttosto offre un'angolazione completamente nuova alla ben nota formula di Netherrealm. Tutti i progressi ottenuti con Injustice 2 hanno chiaramente lasciato un segno su ciò che è Mortal Kombat 11. Onestamente, parte del motivo per cui siamo così felici è che sembrava un gigantesco Street Fighter bidimensionale. Come è possibile? Bene, ora diventeremo un po' più tecnici, ma Mortal Kombat 11 è molto più improntato a piccoli movimenti, effettuare piccole combo anziché effettuare combo da 200 colpi. A nostro parere è un approccio più naturale, o ancora meglio, il gioco sembra presentare tutte le ottimizzazioni che mancacano a Mortal Kombat.

Mortal Kombat 11Mortal Kombat 11

Per prima cosa, ci sentiamo subito di dire che Mortal Kombat 11 è davvero incredibile. Anche se la build su cui abbiamo messo le mani è leggermente più vecchia, dobbiamo dire che sono vicini al raggiungimento del loro obiettivo nel creare il miglior gioco di combattimento mai realizzato. La serie ha una reputazione meritata, non solo per la sua brutalità, ma per un'espressione grafica che non è inequiparabile. Ora abbiamo raggiunto un punto in cui è quasi addirittura eccessivo. Ma ci piace, e anche parecchio. Mortal Kombat 11 non è certo per anime delicate, quanto meno non per coloro che non sono abituati alla brutalità di cui la serie e capace. Le animazioni dei personaggi offrono una fluidità incredibile, e l'aspetto un po' trascurato di Mortal Kombat X è solo un vago ricordo.

Le modifiche al gameplay portano ad un rallentamento dell'azione, e la cosa dà non poche preoccupazioni dato che pugni e calci fulminei sono sempre stati parte integrante del gioco. Anche la difesa e l'attacco sono stati sottoposti ad una revisione, mentre la barra dell'energia suddivisa in tre parti vista in Mortal Kombat X è stata eliminata e sostituita da un paio di barre: una per la difesa, una per l'attacco. Queste barre si caricano non appena interagisci con lo stage, amplificano gli attacchi speciali e, ancora una volta, danno maggiore enfasi a un approccio più lento e più difensivo. Sono sparite anche le mosse a raggi X innescate con gli attacchi e al loro posto ci sono gli attacchi Fatal Blow che possono essere attivati quando hai preso abbastanza danni e funzionano in modo simile. Si ricarica anche dopo un paio di secondi, nel caso in cui manchi il tuo primo tentativo.

Stai guardando

Preview 10s
Next 10s
Pubblicità
Mortal Kombat 11Mortal Kombat 11

Questi cambiamenti sono stati sin da subito evidenti mentre giocavamo, muovendoci avanti e indietro e usando la parata per cercare di indurre l'avversario a commettere mosse rischiose e poi punirli. Proprio come in Street Fighter. Storicamente questi due franchise sono stati agli antipodi, quindi assistere a questo sviluppo è molto eccitante. Ciò non significa che Mortal Kombat abbia perso il suo fascino unico, in quanto la funzione X-Ray è stata sostituita da Krushing Blow, che viene attivato se si attacca perfettamente un attacco. Il tempo si ferma, la telecamera zooma e hai l'opportunità di seguire le combo da un pugno che normalmente non lo permetterebbe.

A proposito di tempo, è stata una sorta di patata bollente all'evento di reveal. Geras è stato presentato come un viaggiatore e un malvagio manipolatore del tempo. Abbiamo visto tornare Baraka, e Kronika che sembra aver restituito a Shinnok il suo corpo. I viaggi nel tempo magari non sono esattamente un tema particolarmente entusiasmante, ma quando Ed Boon è salito sul palco per annunciare che questo avrebbe permesso il ritorno di alcuni personaggi più vecchi che non vedevamo da tempo, il potenziale insito nell'idea di viaggio nel tempo diventa evidente. Ci troveremo dunque in una situazione simile a Super Smash Bros. Ultimate in cui otterremo praticamente tutti i personaggi possibili ed immaginabili? La schermata di selezione dei personaggi nella build che abbiamo provato aveva solo 25 slot, dove sette erano riempiti da Baraka, Scorpion, Sub-Zero, Sonya Blade, Raiden, Skarlet e Geras. Un numero che, rispetto ad altri giochi di combattimento recenti, sembra un po' esiguo. C'è motivo di sperare in 28 o 30 personaggi al momento del lancio, e forse ce ne saranno altri in fase di post lancio.

Ciò che preoccupa maggiormente è il numero di attacchi, specialmente visto alla luce delle nuove cosiddette mosse amplificate. Questi hanno i loro input unici, a differenza di Mortal Kombat X, dove si effettua una versione speciale di un attacco semplicemente toccando il pulsante di parata, il che significa che c'è una quantità enorme di mosse da memorizzare per ogni personaggio. Davvero enorme. Per fortuna, questa non è l'implementazione finalizzata di queste mosse amplificate. Resta da vedere se questo aspetto cambierà nel gioco finale. Dato che la barra dell'energia in tre parti è stata rimossa, lo stesso vale per i breaker, e questi sono sostituiti da varie forme di mosse di blocco, Kounter e Flawless Block, un aspetto che richiede più tempo con il gioco per imparare ad usarlo correttamente.

Stai guardando

Preview 10s
Next 10s
Pubblicità

L'impressione generale del gioco è, tuttavia, incredibilmente forte, e c'è ancora tempo per perfezionare le cose. Netherrealm Studios, sotto la guida di Ed Boon, è noto per ascoltare i suoi fan e ci sono già un sacco di critiche costruttive che sono arrivate dall'evento di reveal. Come abbiamo detto, è un po' strano essere ricompensati per non aver fatto nulla rispetto alle vecchie barre di energia, e la grande quantità di attacchi è schiacciante. La grafica, le animazioni, i tempi di risposta e l'esperienza di gioco complessiva sono comunque di prim'ordine. Se sei un fan della serie, ci sono tutti i motivi per aspettarsi qualcosa di spettacolare. Se non sei così appassionato della serie, ma conosci i giochi di combattimento in un senso più ampio, allora questo potrebbe finire per essere un ottimo punto di partenza. C'è ancora del tempo prima di aprile, quindi Netherrealm ha il tempo di sistemare gli ultimi dettagli prima del lancio.

Non sappiamo ancora come andranno le cose su Nintendo Switch, ma non sarebbe bello se Sub-Zero apparisse in Super Smash Bros. Ultimate?

Stai guardando

Preview 10s
Next 10s
Pubblicità
Mortal Kombat 11
Mortal Kombat 11
Mortal Kombat 11
Mortal Kombat 11

Testi correlati

Caricamento del prossimo contenuto