Cookie

Gamereactor utilizza i cookie per garantire agli utenti la migliore esperienza di navigazione sul nostro sito web. Se continui, presumiamo che tu sia soddisfatto della nostra politica sui cookie.

Italiano
Gamereactor Italia
testi gadget

MSI Trident X

Trident X è visivamente stupefacente, compatto, ma anche un po' costoso.

Stai guardando

Preview 10s
Next 10s
Annuncio

Abbiamo già recensito un PC della serie Trident prima di Trident X, ossia Trident 3, quindi cosa c'è di diverso questa volta? Non molto, ma dobbiamo dire che non siamo delusi. Trident è stato aggiornato dall'ultimo modello, ora sono disponibili i processori Intel i7/i9 di nuova generazione e sono disponibili sia i modelli i7-9700K e i9-900K. Viene da chiedersi se un i7-8700K possa essere la scelta migliore, ma questo in realtà dipende da ciò che si gioca e da ciò che si usa quando si è al PC.

L'impianto è disponibile in diverse varietà di schede grafiche, uno con una RTX 2070, uno con una 2080 e uno con una 2080ti. Quello che abbiamo provato per questa recensione era quello con la 2080 (che pensavamo fosse un modello OC 8G di Ventus, la scheda budget di MSI con due ventole invece di tre).

Parlando di componenti di cui non conosciamo le specifiche, la scheda madre non viene esplicitata, ma dopo alcune indagini, abbiamo scoperto che si tratta di un MSI Z370 SPEL Pro Carbon AC che, al suo cuore, è un disco rigido Samsung SSe M.2 512 GB allo stato solido con un Seagate Barracuda. La memoria è anch'essa prodotta da Samsung, sotto forma di un DDR 267Mhz 2x16 GB. Le componenti grezze, senza il telaio - che sono l'alimentazione, il sistema di raffreddamento e i lati del dispositivo (uno in metallo e uno in vetro, quest'ultimo più amato ma anche più rumoroso nell'impianto) - valgono più di € 1900 e poi c'è una licenza per Windows con cui puoi sbizzarrirti - essere un appassionato di giochi per PC non è un hobby economico.

Una ragione per cui Trident X è una tale delizia è la sua dimensione. Il piccolo telaio è solo un po' più grande di una PlayStation 4 Pro, ma ha comunque una scheda grafica RTX che gira alla grande al suo interno, ed è quasi scioccante per quanto sia silenzioso l'impianto. Dobbiamo dare merito al fatto che ciò è dovuto al fatto che ci sia dietro MSI per il software del centro di comando e il fatto che sia super funzionale e facile da usare.
L'alimentatore SFX è disponibile in 450 watt o 650 watt, a seconda dell'hardware scelto, e comunque non riusciamo a capire completamente come qualcosa di così piccolo riesca ad evocare abbastanza potenza per l'impianto e le ventole al suo interno, riuscendo a reggere sia un i7 sia una scheda grafica RTX.

MSI Trident X

Il telaio è perforato in molti punti per permettere un continuo flusso d'aria ed è chiaro che l'impianto ha un sacco di distribuzione del calore passiva in combinazione con una grande ventola RGB, che soffia aria dalla CPU mentre sia la scheda grafica che l'alimentazione hanno le loro uscite di presa d'aria. Con quello che il team di marketing di MSI ha scelto di chiamare Silent Storm Cooling 3, le ventole non solo espirano l'aria, ma la inalano, lasciando che il telaio relativamente aperto si occupi del resto.

Il raffreddamento funziona inaspettatamente bene. La CPU ha raggiunto i 36 gradi con programmi standard e 76 gradi a capacità massima. Questo mentre la RTX 2080 andava da 31 a 69 gradi, rispettivamente. Siamo rimasti molto colpiti, considerando quanto siano vicini le componenti alle altre parti e quanto sia silenzioso il dispositivo in generale.

In termini di prestazioni, Trident X riesce ad eseguire Assassin's Creed Odyssey a 1080p a 80 FPS e poco più della metà a 4K. Sono numeri simili ad altri giochi come Total War: Warhammer II, che raggiunge quasi 100 FPS in 1080p e poco più di 40 FPS in 4K, secondo i nostri test.

Il chassis è progettato per essere facilmente accessibile da tutti i lati, per rendere la sostituzione e la disattivazione di schede madri, RAM, CPU e dischi rigidi un compito facile. Anche se non c'è molto spazio, è abbastanza facile spostare le componenti senza compromettere il rig. La parte anteriore dell'unità è decorata con una luce RGB discreta, una porta USB-C, una porta USB 3.1, una porta USB 2.0 e jack per cuffie e microfono. La parte posteriore offre due porte USB 2.0, una porta display 1.2, una porta HDMI 1.4, una porta ethernet, una porta per audio ottico, due porte USB 3.1 e una porta USB C. Ovviamente, il rig ha anche il Wi-Fi integrato e il supporto Bluetooth 4.2.

MSI Trident XMSI Trident X

MSI ha, senza dubbio, offerto un PC ultra-compatto, ben raffreddato ed estremamente silenzioso: tre qualità che sicuramente apprezziamo del Trident X. Ciò che è interessante, tuttavia, è il prezzo delle componenti. Se i prezzi delle schede madri, processori e schede grafiche diminuiscono drasticamente in futuro (come l'hardware tende a fare di volta in volta), il Trident X diventerà immediatamente meno attraente. Tuttavia, se la tendenza delle componenti è quella di diventare più costosa, tuttavia, il Trident X potrebbe essere una valida opzione per i giocatori che vogliono giocare.

Il Trident MSI è migliorato in modo significativo dall'ultima generazione, e anche se il prezzo è aumentato un po' troppo, è aumentata anche la qualità delle componenti. Solo il tempo ci dirà in che modo i prezzi vengono confrontati con il resto dei PC sul mercato, ma per il momento, il Trident X è un ottimo impianto per chi vuole un PC pre-built.

Stai guardando

Preview 10s
Next 10s
Annuncio
09 Gamereactor Italia
9 / 10
overall score
Questo è il voto del nostro network. E il tuo qual è? Il voto del network è la media dei voti di tutti i Paesi