Gamereactor International Italiano / Dansk / Svenska / Norsk / Suomi / English / Deutsch / Español / Português / Français / Nederlands
Gamereactor
Accedi






Password dimenticata?
Non sono iscritto, ma vorrei esserlo

Oppure effettua il log-in con Facebook
Gamereactor Italia
news
PlayerUnknown's Battlegrounds

Bluehole credeva che PUBG vendesse meno di 300.000 copie nel primo anno

Ma a quanto pare le cose sono andate molto diversamente.

  • Testo: Ford James

Quando Brendan 'PlayerUnknown' Greene aveva ideato il concept di Battlegrounds per lo sviluppatore coerano Bluehole, un sacco di veterani del settore presenti nello studio non pensavano che avrebbe venduto più di 300,000 unità nel primo anno, come rivelato a Polygon.

Greene aveva aspettative più alte, e si aspettava di vendere attorno al milione di copie nel primo mese, ma anche i suoi pronostici si sono rivelati più bassi del previsto, visto che il gioco ha già venduto oltre le due milioni di unità in appena cinque settimane.

"Un sacco di persone [del team interno], nessuno riusciva davvero a crederci," ha detto a Polygon. "C'erano un sacco di veterani del settore che dicevano che avremmo venduto 200,000 [o] 300,000 unità nel primo anno. Ma quando abbiamo raggiunto il primo milione, c'erano un sacco di sorrisi in ufficio".

Da allora, come tutti sapranno, l'hype di Battlegrounds non si è mai fermato e recentemente ha superato il traguardo delle 10 milioni di copie, con un milione di giocatori contemporanei.

"Voglio dire, giravamo domandandoci perché avessimo ottenuto così tanto successo", ha detto Greene. "Sai, avevo fiducia nella mia modalità di gioco....ma 10 milioni di copie e numero uno su Steam in appena cinque mesi...e guarda dove siamo. Per me è follia".

Quando abbiamo chiacchierato con Greene alla Gamescom, ci aveva dato un sacco di informazioni interessanti sul cross platform play e sulle nuove mappe in arrivo, così come i tool per le mod. Potete guardare l'intervista completa di seguito.

PlayerUnknown's Battlegrounds