Gamereactor Close White
Accedi






Password dimenticata?
Non sono iscritto, ma vorrei esserlo

Oppure effettua il log-in con Facebook
Gamereactor Italia
news

Secondo un sviluppatore indie, lavorare con Nintendo è più facile che con Sony

Dopo che Switch è stata eletta la "casa degli indie", nuove conferme su quanto sia più facile lavorare con la Grande "N".

Facebook
TwitterReddit

È oramai appurato che Nintendo Switch è diventata una delle console più amate dagli sviluppatori indie, vista anche l'incredibile risposta riscossa da questa tipologia di produzioni da parte del pubblico sulla nuova piattaforma targata Nintendo. La conferma arriva da una recente intervista di Twinfinite con il chief creative director di Arcade Distillery, Luc Bernard, il quale ha sostenuto quanto Nintendo Switch sia la piattaforma con cui sia più facile lavorare:

"Ogni piattaforma ha un suo insieme di regole e di processi per l'approvazione. La più semplice fin ora è stata Switch. Non possiamo dire molto al riguardo per via degli NDA, ma è quella con cui è più semplice lavorare". Inoltre, rispetto ad altre aziende concorrenti, sembra che Nintendo sia molto più responsiva: "Sono veloci con le e-mail, facili da contattare per gli sviluppatori. Nintendo è cambiata completamente, è diventata in pratica come era Sony anni fa. Sony era al culmine della scena indie e ora è Nintendo ad essere diventata così".

Per quanto riguarda Sony, Bernard ha poi concluso: "Ora so come lavorare con loro, ma PlayStation non è così user friendly. Questo è tutto quello che dirò". Insomma, sembra che lavorare con Sony su questo lato sia molto più complesso rispetto che con Nintendo. È forse anche questo ciò che spinge gli sviluppatori indie ad investire maggiormente su questa piattaforma?