Italiano
Gamereactor
recensioni
Oddworld: Soulstorm

Oddworld: Soulstorm - La recensione

Abe è tornato, in un "grande remake grafico e cinematografico" dell'originale Abe's Exoddus del 1998.

Stai guardando

Preview 10s
Next 10s
Pubblicità

Nonostante la sua natura cruda e selvaggia, il mondo di Oddworld offre una piacevole sensazione nostalgica a molti giocatori. La serie, che esiste da quasi 25 anni, ha dato vita ad uno dei personaggi più memorabili del mondo dei videogiochi, Abe, e la recente uscita di Oddworld: New'n'Tasty (il remake di Oddworld: Abe's Oddysee) ha visto gli occhi spalancati e premurosi del Mudokon tornare in vita grazie a una splendida grafica moderna. Oggi, nel 2021, possiamo goderci il sequel di New'n'Tasty e il remake di Oddworld: Exoddus, Oddworld: Soulstorm, e dopo aver trascorso un fine settimana esplorando il prosieguo del viaggio di Abe su PlayStation 5, purtroppo ci è rimasto un sapore amaro in bocca.

Oddworld: Soulstorm riprende dopo gli eventi di New'n'Tasty e vede Abe e i Mudokon delle Rupture Farms fuggire ancora una volta dai Glukkons. Dopo aver momentaneamente trovato conforto in profonde miniere lontano da occhi indiscreti, i Mudokon vengono scovati e messi di nuovo in fuga. Con un viaggio insidioso lungo terre feroci e pericolose davanti a loro, tocca ancora una volta ad Abe guidare loro e qualsiasi altro schiavo Mudokon verso la salvezza, ma con i Glukkons e le loro terrificanti macchine alle calcagna, il viaggio non sarà facile e privo di perdite.

Stai guardando

Preview 10s
Next 10s
Pubblicità

Prima di immergerci nel gameplay, vale la pena ricordare che la trama di Soulstorm è avvincente dal primo minuto alla fine. Come con altri giochi di Oddworld, Oddworld Inhabitants ha fatto un ottimo lavoro nel garantire che la trama sia coinvolgente in ogni momento.

Costruito come un platform, Oddworld: Soulstorm non solo presenta stressanti sfide ambientali da superare, ma presenta anche molte situazioni enigmatiche da risolvere. Che si tratti di preparare un antidoto per alcuni sfortunati Mudokon o di trovare un modo per superare alcuni Slig pesantemente armati (gli strani nemici che sparano a vista ad Abe), il gameplay richiede di usare le abilità di Abe e gli oggetti saccheggiabili a tuo vantaggio.

Nel complesso, la meccanica platform chiede ad Abe di correre, saltare, accovacciarsi e intrufolarsi oltre i pericoli. Un gameplay abbastanza standard, va detto, che si rivela piuttosto rigido per la maggior parte del tempo. Hai anche la capacità di cantilenare, il che consente ad Abe di inviare una sorta di sfera dello spirito in avanti nelle aree di esplorazione, colpire i gong per sbloccare le porte o persino possedere Slig, in modo che tu possa abbattere altri Slig senza sporcarti le mani.

Gli oggetti, d'altra parte, offrono una varietà di metodi per utilizzare l'ambiente circostante. Ad esempio, potrebbe essere semplice come lanciare una bottiglia d'acqua su un fuoco acceso per spegnere le fiamme permettendo ad Abe di passare, o in alternativa potrebbe essere usare un po' di birra Soulstorm vicino a un falò per creare un inferno di fiamme che incenerirà qualsiasi essere vivente abbastanza sfortunato da trovarsi nel suo raggio immediato. Ci sono molte opzioni a tua disposizione per riuscire ad avanzare in questo mondo vizioso, e anche se non devi mai ricorrere alla letalità (puoi completare l'intero gioco senza prendere o perdere una vita se sei davvero bravo), i metodi sono sempre disponibili.

Oddworld: SoulstormOddworld: Soulstorm

Questo ci porta di conseguenza alla difficoltà di Oddworld: Soulstorm. Il titolo in sé non è un gioco brutale progettato per farti salire la pressione sanguigna, ma la meccanica lenta e il mondo molto pericoloso ti portano a morire un sacco di volte. E, considerando che ogni volta che muori torni a un checkpoint che probabilmente significa che devi completare di nuovo una parte di un livello, può essere difficile non sentirsi frustrati.

Per mantenere il gameplay interessante, oltre a raggiungere solo la fine di un livello, ci sono un sacco di oggetti collezionabili da scoprire e obiettivi secondari da conquistare. Dal salvataggio dei Mudokon alla ricerca della pappa reale, al saccheggio dei contenitori e alla ricerca con il binocolo, ogni livello è pieno di obiettivi che incoraggiano l'esplorazione e la rigiocabilità. Alcune di queste sfide, come trovare la pappa reale, aumenteranno persino la salute di Abe, quindi vale la pena prendersi un po' di tempo per avventurarsi fuori dai sentieri battuti, anche se spesso risulta un lavoro ingrato.

Oddworld: Soulstorm

Nel complesso, fino a questo punto, è stato difficile individuare un'area esatta in cui Oddworld: Soulstorm eccelle davvero. La meccanica platform può essere difficile da amare e gli oggetti e le abilità, sebbene interessanti, di solito vengono secondi alla semplice run o muoversi in modo furtivo, ma un'area che sembra risaltare è la grafica, in particolare i filmati. Ora, il gioco in sé, nel complesso, sembra piuttosto buono. Quando sei fuori gli ambienti sono emozionanti e piuttosto belli, quando nelle grotte e nelle miniere lo sono meno. Ma i filmati ci fanno chiedere perché ci sia anche un gameplay nel mezzo. Questo gioco è commercializzato come un "grande salto grafico e cinematografico" per il franchise e su questo punto, offre quello che dice.

Poi c'è l'integrazione DualSense. Su PS5, Soulstorm utilizza trigger adattivi e feedback tattile per ricreare quell'idea di combattimento quando Abe viene minacciato, e usa gli altoparlanti del controller per canticchiare quando Abe sta cantando. Mettendo queste caratteristiche insieme ai filmati sorprendenti e alla trama brutale ma avvincente, Oddworld: Soulstorm offre una grande esperienza incentrata sulla trama, motivo per cui è un peccato che il gioco spesso sembri faticoso e scoraggiante da giocare.

Tra la morte costante, i controlli lenti e gli obiettivi secondari noiosi, è difficile sentirsi incoraggiati a tornare a rigiocare parti di questo gioco. Coloro che sono fan di Oddworld e condividono una parvenza di nostalgia per il suo universo si divertiranno senz'altro, ma i nuovi arrivati troveranno difficile immergersi e vivere una delle serie di giochi più amate di tutti i tempi con questo videogioco. Certo, ci sono aspetti positivi, anzi grandiosi, ma dopo il successo di New'n'Tasty, è difficile vedere Oddworld: Soulstorm come un miglioramento della serie.

Stai guardando

Preview 10s
Next 10s
Pubblicità
Oddworld: SoulstormOddworld: Soulstorm
06 Gamereactor Italia
6 / 10
+
I filmati sono fantastici. L'integrazione di DualSense è eccezionale. La trama è ottima.
-
Controlli lenti. L'esplorazione è noiosa. La qualità dei filmati ti fa chiedere perché a volte ci sia un gameplay nel mezzo.
overall score
Questo è il voto del nostro network. E il tuo qual è? Il voto del network è la media dei voti di tutti i Paesi

Testi correlati



Caricamento del prossimo contenuto


Cookie

Gamereactor utilizza i cookie per garantire agli utenti la migliore esperienza di navigazione sul nostro sito web. Se continui, presumiamo che tu sia soddisfatto della nostra politica sui cookie.