Cookie

Gamereactor utilizza i cookie per garantire agli utenti la migliore esperienza di navigazione sul nostro sito web. Se continui, presumiamo che tu sia soddisfatto della nostra politica sui cookie.

Italiano
Home
recensioni
One Punch Man: A Hero Nobody Knows

One Punch Man: A Hero Nobody Knows

Un gioco divertente per i fan, ma non certamente per tutti.

Stai guardando

Preview 10s
Next 10s
Pubblicità

Su un pianeta non troppo diverso dal nostro, i supereroi si guadagnano da vivere combattendo mostri e altre minacce. Tra questi, c'è Saitama, il protagonista di One Punch Man. Un tempo era una persona normale, proprio come noi, con una testa piena di capelli e un lavoro dalle 9 alle 17. Dopo aver perso quel lavoro, tuttavia, si è ritrovato a combattere mostri. Di fronte alla decisione di intervenire o far morire un bambino, ha scelto la prima. Dopo le sanguinose conseguenze, ne è uscito vittorioso e ha scoperto una nuova ambizione: essere un vero eroe (solo per divertimento, ovviamente).

Dopo essersi allenato duramente al punto che tutti i suoi capelli sono caduti, è diventato così forte da poter sconfiggere qualsiasi nemico che intralciasse il suo cammino con un solo pugno (da qui il suo titolo). Ora è depresso poiché nulla lo mette più alla prova.

Saitama è fantastico e tutto il resto, ma ora è arrivato un nuovo eroe, con la sua stessa ambizione di salire in cima alla classifica degli eroi. E, ebbene sì, siamo noi. Iniziamo il gioco creando da zero il nostro eroe personale. Come di consueto, le opzioni di personalizzazione sono un po' limitate. Tuttavia, siamo riusciti a mettere insieme qualcosa.

One Punch Man: A Hero Nobody KnowsOne Punch Man: A Hero Nobody Knows

Dopo un'introduzione breve e imbarazzante, siamo partiti! Il gioco stesso sembra essere un action/RPG in terza persona. Se hai familiarità con i giochi Naruto: Ultimate Ninja Storm, sarai a tuo agio con il concept: andare in giro, affrontare missioni secondarie, combattere in un ambiente 3D, trovare alcuni segreti. Sembra tutto terribilmente familiare e ci viene da chiederci se Bandai Namco abbia trovato una piccola nicchia per i suoi adattamenti videoludici dedicati agli anime.

Ciò che rende le cose un po 'più interessanti è che giochi con un personaggio creato su misura da te anziché nei panni del protagonista della serie. Ci divertiamo un po' prima di dare il via alla storia e giochiamo accompagnati dalla trama del manga. Affrontiamo un paio di furfanti di poco conto e la nostra esperienza di gioco procede a velocità massima. Aiutiamo un "salaryman" a consegnare alcuni documenti, ma attenzione! All'improvviso appare un mostro super potente. Dal momento che siamo solo un modesto eroe di livello C a questo punto riceviamo ordini severi di evitare di metterci in mezzo, e al tempo stesso ci viene chiesto di aiutare ad evacuare la zona. Ma ecco, a causa di una ragione legata alla trama, all'improvviso ci troviamo sulle tracce del mostro.

Diamo a Cesare quel che è di Cesare. Invece di presentarci una lotta impossibile in cui non abbiamo alcuna possibilità, siamo invece informati che ci verrà presentata una lotta impossibile in cui non abbiamo alcuna possibilità. Dobbiamo sopravvivere per 30 secondi. Mezzo minuto. (Il che è più difficile di quanto sembri.) Qui è anche dove ci viene presentato il gimmick del gioco, che lo distingue dagli altri giochi action in 3D.

One Punch Man: A Hero Nobody Knows

Ci viene detto che possiamo aspettarci un backup durante il combattimento. Viene visualizzata una finestra contenente un conto alla rovescia e un eroe in avvicinamento. Dopo che "UOMO VACCINO" (l'apostata di Madre Terra, una conseguenza del nostro inquinamento dilagante, viene a ripristinare la Terra e restituirla alla natura - sì, tutti i retroscena sono ugualmente sciocchi e li adoriamo) ce ne dà di santa ragione, ci viene detto che un crociato calvo si sta avvicinando. È proprio Saitama e dopo il suo arrivo ci è permesso di prenderne il controllo.

La lotta si conclude come previsto, con un singolo pugno. Ben assestato È stato dolorosamente chiarito che esiste una sostanziosa differenza tra il nostro futuro eroe e il leggendario One Punch Man. Ci sono un certo numero di eroi (dal manga e dall'anime) che possono supportarci nella nostra avventura. Abbiamo un valore di influenza, che influenza il grado dell'eroe che ci sostiene. È una meccanica divertente e casuale, dobbiamo ammetterlo.

In seguito, abbiamo giocato a una serie di missioni secondarie e storia e abbiamo sbloccato la funzionalità online del gioco. Se scegli di connetterti a Internet, vedrai gli eroi di altre persone correre nel gioco. Possono anche apparire come back-up durante i combattimenti, così puoi provare gli eroi creati da altri giocatori. La parte migliore è come hanno personalizzato questi eroi!

Questo perché la personalizzazione dell'eroe è di gran lunga la parte più divertente del gioco. Soprattutto se combinato con la funzionalità online di cui sopra. Il gioco offre un sacco di vestiti, oggetti e accessori che puoi utilizzare per personalizzare il tuo eroe. Sebbene i diversi tipi di facce siano maschere che puoi scambiare, ci sono comunque molte opzioni. Quasi tutti gli accessori possono essere aggiunti a qualsiasi arto e adattati ai tuoi contenuti preferiti. Il risultato è che siamo riusciti a creare un eroe incredibilmente stupido e adorabile.

Finora, la nostra apparizione ospite preferita è Flotation-Device-Man, che abbiamo incontrato abbastanza presto. Fondamentalmente, non indossavano altro che galleggianti su braccia, gambe, vita e altre parti del corpo. Se stai immaginando l'uomo Michelin con strisce arancioni, è esattamente così.

One Punch Man: A Hero Nobody Knows

Sì, il gioco ha i suoi difetti. La maggior parte sono relativi al combattimento, sfortunatamente. Sembra tutto molto rigido e avremmo gradito un'esperienza più fluida. Un sistema di annullamento avrebbe funzionato a meraviglia, dato che siamo costantemente impegnati su ogni input. Forse Spike Chunsoft avrebbe potuto copiare un po' dalla serie Ultimate Ninja Storm, perché riteniamo che Cyber Connect 2 abbia fatto miracoli con quell'esperienza.

Insomma, non c'è molto da dire su questo gioco quando si tratta di fare appello ai non fan. Ma per quelli di voi che lo sono, è un gioco molto divertente, se si è disposti a ignorare un paio di imperfezioni.

Stai guardando

Preview 10s
Next 10s
Pubblicità
06 Gamereactor Italia
6 / 10
+
Un sacco di fan service; La modalità crea l'eroe è pazzesca; Elementi RPG ben implementati.
-
Azione rigida, alcuni problemi di prestazioni in free-roam, un sacco di chiacchiere prima di arrivare alla ciccia del gioco.
overall score
Questo è il voto del nostro network. E il tuo qual è? Il voto del network è la media dei voti di tutti i Paesi

Testi correlati



Caricamento del prossimo contenuto