Italiano
Gamereactor
preview
Open Country

Open Country - Prime Impressioni

Lasciati alle spalle la vita di città e goditi i grandi spazi aperti in questo nuovo simulatore di caccia.

Quando si tratta di videogiochi, sono abbastanza aperto a ciò che giocherò. Non importa se si tratta di un FPS o di un gioco di simulazione di corse, ci proverò e probabilmente mi divertirò in qualche modo. Ma Open Country di FUN Labs è un'eccezione. Dopo aver trascorso alcune ore a disimballare parte di ciò che questo simulatore di caccia ha da offrire, ho spento le fiamme del mio falò e ho deciso che la grande città non è poi così male.

Il design principale è piuttosto semplice. Vesti i panni di una persona che ha viaggiato nelle grandi terre selvagge del Nord America per mostrare al mondo chi comanda. Usando le tue abilità di outdoorman, dovrai cacciare, creare e farti un nome in un variegato mondo all'aperto pieno di vari animali selvatici.

Per quanto riguarda il variegato mondo all'aperto e la varietà di animali selvatici, Open Country offre tutto quello che serve. Questo gioco è davvero molto bello e lo sviluppatore ha fatto un ottimo lavoro nel concentrarsi attentamente sulle terre lussureggianti. E, per quanto riguarda gli animali che incontrerai, sono credibili e si inseriscono bene nel suo mondo.

Ma, poiché Open Country è un simulatore di caccia, ammirare gli animali non è esattamente l'obiettivo principale. Si tratta di cacciarli per mangiarli e per ottenere altre risorse, in modo che tu possa sopravvivere all'aria aperta e dimostrare davvero la tua forza fisica. Riuscirci significa avere la capacità di rintracciare gli animali, e allo stesso modo avere l'equipaggiamento per ucciderli, e il sistema di shooting che ti viene fornito (che è in terza persona) ti consente di farlo abbastanza bene e in un modo relativamente realistico.

Open CountryOpen Country

I problemi iniziano quando guardiamo all'aspetto survival del gioco, che è altrettanto importante nella parte di caccia. In sostanza, in Open Country, devi fare in modo che il tuo personaggio mangi, beva, dorma, e tutte le solite meccaniche di sopravvivenza, ma sono così oppressive e sono progettate in modo da non poter scattare una distanza nemmeno plausibile prima di essere senza resistenza e devi bere un sorso d'acqua ogni cinque minuti circa. È così perché il tempo di gioco avanza molte volte più velocemente del tempo reale e i giorni trascorrono rapidamente, quindi nel grande schema delle cose, le meccaniche di sopravvivenza hanno senso, ma nel gioco sono difficili da vedere come qualcosa di meno che fastidioso.

Capisco perché questa sia una parte importante del gioco, ma la sua natura invadente rende questo titolo incredibilmente difficile da godere. E sfortunatamente, i problemi non finiscono qui. Il design delle missioni di Open Country è il più triste possibile, a meno che tu non sia un convinto sostenitore delle noiose missioni di recupero. Da quello che ho giocato per questa anteprima, che sono le prime ore, ho dovuto completare attività per un uomo che gestisce un bar locale, attività che mi chiedono di andare nella natura selvaggia e cacciare un certo numero di animali.

Ora potrai obiettare: ma non è questo lo scopo del gioco? Ebbene sì, ma di solito con questi viaggi velocemente verso un camper in mezzo al nulla, cammini per due minuti fino a dove si trova l'animale, lo uccidi, lo raccogli, torni al camper e torni velocemente al bar. C'era persino una quest che mi chiedeva di andare in un ranch locale per prendere un ATV (un quad) e prendere un po' di equipaggiamenti. Sembrava che stessi per affrontare una grande avventura, quando in realtà ho dovuto viaggiare per circa 100 metri dal punto in cui è stato trovato l'ATV per premere un pulsante e caricare la marcia sul quad (tramite una schermata di caricamento nera) e tornare indietro - e la parte peggiore era che i controlli del quad sembravano come se stessi usando un joystick Atari CX40 per guidare la cosa, è stato davvero abominevole.

Open Country

C'è anche un sistema di crafting in cui immergersi che ti consente, ad esempio, di creare un rifugio nella natura selvaggia in cui dormire o di creare alcuni equipaggiamenti rudimentali, come un arco di legno o un coltello di pietra. Il sistema di crafting è una caratteristica piuttosto interessante che ti richiederà di setacciare l'area locale per ottenere risorse, ma considerando che la maggior parte di questo gioco ruota attorno alla caccia alle creature, è più un mezzo per un fine legato alle meccaniche di sopravvivenza.

Una delle aree più polarizzanti di Open Country è la sua recitazione/trama e la colonna sonora. La colonna sonora è davvero fantastica. È ottimista e aggiunge molto carisma al titolo, ma il doppiaggio d'altra parte è l'opposto. Gli accenti non sembrano credibili e la trama che i personaggi cercano di trasmettere è tutt'altro che coinvolgente.

Se c'è una cosa che il tempo che ho trascorso con Open Country mi ha portato ad apprezzare, è quanto potenziale ci sia nei giochi di simulazione di caccia con impianto survival. Open Country riesce bene a offrire ambienti belli e meravigliosi, e ci sono alcuni aspetti diversi di cui personalmente sono un fan, come la colonna sonora, ma da quello che ho visto finora, è stato deluso da troppe altre questioni che non mi lasciano particolarmente entusiasta per il suo lancio ufficiale tra poche settimane, purtroppo.

Open Country
Open CountryOpen CountryOpen Country

Testi correlati



Caricamento del prossimo contenuto


Cookie

Gamereactor utilizza i cookie per garantire agli utenti la migliore esperienza di navigazione sul nostro sito web. Se continui, presumiamo che tu sia soddisfatto della nostra politica sui cookie.