Cookie

Gamereactor utilizza i cookie per garantire agli utenti la migliore esperienza di navigazione sul nostro sito web. Se continui, presumiamo che tu sia soddisfatto della nostra politica sui cookie.

Italiano
Home
recensioni
Overwatch

Overwatch per Nintendo Switch

Un piccolo miracolo confezionato da Blizzard per la console ibrida di Nintendo.

Stai guardando

Preview 10s
Next 10s
Pubblicità

Metti insieme due delle più importanti e longeve aziende del settore videoludico e avrai qualcosa di esplosivo. Overwatch - lo shooter hero di Blizzard, pubblicato nel maggio 2016 per la prima volta - è finalmente approdato su Nintendo Switch, realizzando probabilmente uno dei porting più interessanti messi a punto dalla compagnia di Irvine per la console ibrida nipponica. Già, perché l'operazione confezionata da Blizzard con Overwatch ha dell'impensabile: come fa una console compatta come Switch a riprodurre in modo fluido uno shooter in prima persona frenetico e colorato come questo? Seppur grandi fan del titolo sin dal lancio - abbiamo consumato e consumiamo tuttora tantissime ore su questo titolo su PC, nonostante siano passati tre anni abbondanti dal suo debutto - non nascondiamo di aver nutrito qualche piccolo dubbio sulle eventuali possibilità che il gioco potesse tenersi in piedi in modo solido; e quello che accade, una volta che si avvia la partita sulla propria piattaforma ibrida, è probabilmente una delle esperienze più divertenti in termini di first-person-shooter terze parti presenti al momento su Nintendo Switch.

È chiaro, affinché Overwatch potesse offrire quello stesso brivido che accompagna i giocatori sin dal lancio sulle altre piattaforme, era necessario raggiungere dei compromessi. E non parliamo di contenuti - le varie modalità del gioco presenti nelle altre versioni sono le stesse, come vedremo in dettaglio tra poco - quanto invece di un compromesso di tipo tecnico. Non ci gireremo attorno a lungo: su Nintendo Switch lo sparatutto in prima persona di Blizzard è ovviamente limitato da questo punto di vista e non saremmo onesti se non iniziassimo questa analisi partendo dal punto più importante di questa conversione. A fronte di una risoluzione a 60fps e 1080p visto sulle piattaforme concorrenti standard PlayStation 4 e Xbox One (che resta invariata su PlayStation 4 Pro nonostante l'HUD in 4K, mentre su Xbox One X utilizza uno scaler in 4K), la versione Switch offre due tipi di risoluzioni: 720p e 30 FPS in modalità portatile e 900p e 30 FPS in modalità TV. È vero, i giocatori più hardcore potrebbero in qualche modo storcere il naso di fronte a prestazioni così basse rispetto alle piattaforme della concorrenza (non abbiamo annoverato la versione PC per ovvie ragioni, lo scontro sarebbe impari), ma fidati di quello che diciamo: Switch compie un piccolo miracolo con Overwatch!

Overwatch

La sola idea di poter giocare in mobilità, magari nei punti più disparati della casa - hai mai provato l'ebbrezza di aggiudicarti l'Azione Migliore della Partita su quel "trono"? Ecco, con la versione Switch puoi farlo ed è entusiasmante - o in giro è forse uno dei punti di forza più interessanti di questa versione. La stessa struttura di Overwatch, con le sue modalità mordi-e-fuggi, lo rendono davvero perfetto per questa tipologia di console, dove è facile immergersi in una partita o due con una durata che non va mai oltre i 10-15 minuti. E possiamo dirlo con certezza: forse il modo migliore per gustarsi Overwatch su Nintendo Switch è proprio in modalità portatile, dove i compromessi tecnici di cui abbiamo parlato sopra si percepiscono molto poco ed è anche il modo in cui abbiamo sfruttato maggiormente il titolo durante la nostra prova. Da giocatori incalliti di Overwatch, in caso di sedentarietà continuiamo a preferire la versione PC ovviamente (anche perché siamo grandi sostenitori della configurazione tastiera/mouse per gli sparatutto in prima persona) rispetto a quella di Switch, ma senza dubbio l'opportunità di poter giocare ad Overwatch direttamente da sotto le coperte offerta dalla piattaforma ibrida di Nintendo resta impagabile.

Per quanto riguarda il matchmaking, non abbiamo notato alcun tipo di lentezza o code interminabili, proprio come ci accade nella nostra esperienza PC. Grazie anche al nuovo sistema di Code Ruoli introdotto da Blizzard poco tempo fa sulle altre precedenti piattaforme - in cui il giocatore, per trovare più velocemente un match, può selezionare la classe di eroe preferita sapendo sin da subito quali sono le tempistiche di attesa - non abbiamo mai aspettato più di 2-3 minuti prima di essere catapultati nel vivo della partita. Per quanto riguarda i caricamenti, a parte qualche piccolo rallentamento all'inizio della partita (durante la selezione del personaggio e nella fase preparatoria di un match), nel momento in cui si gioca non abbiamo mai registrato né lag né cali di framerate decisivi, soprattutto quando si usano personaggi "casinisti" (come nel nostro caso con D.va, che è il nostro main insieme a Moira), che potrebbero in qualche modo compromettere l'esito della partita. Nonostante non siamo amanti dell'uso dei controller negli sparatutto, dobbiamo dire che la configurazione di pulsanti scelta per i Joy-Con si rivela molto comoda, soprattutto quando si gioca in modalità portatile. Un grande consiglio che ci sentiamo di darti è, tuttavia, di disattivare la modalità giroscopio e prediligere l'uso delle levette analogiche, in quanto queste ultime si rivelano di gran lunga più precise e in un gioco dove la precisione è la chiave, vale la pena scegliere questo aspetto. Ma questione di gusti, ovviamente!

Overwatch

Per quanto riguarda le modalità, proprio come nelle altre edizioni, anche Overwatch per Nintendo Switch mantiene "Partita Rapida", "Arcade", "Stagione Competitiva" (al momento non attiva, in quanto la stagione è già in corso) e "Partite personalizzate", senza la perdita di alcun contenuto. Proprio come nelle altre versioni, anche questa per la console ibrida presenta l'evento speciale di Halloween attualmente in corso che permette ai giocatori di collezionare un sacco di item a tema (skin, spray, emote, ecc.) avendo raggiunto determinati requisiti. Lo stesso, ovviamente, vale anche per gli eroi a cui si aggiungeranno anche i successivi che verranno pubblicati sulle altre console in futuro, un aspetto che rende questa versione del gioco indistinguibile dalle altre (se non, appunto, per le questioni tecniche di cui sopra). In termini di costo, Overwatch per Nintendo Switch si assesta attorno ai 40 euro, che è forse l'edizione più cara attualmente presente sul mercato, ma date le opportunità che offre - soprattutto se si può giocare in compagnia di qualche amico - vale assolutamente la tua spesa. Tra l'altro, il valore aggiunto di questa edizione è la presenza di un abbonamento di tre mesi a Nintendo Switch Online incluso nel prezzo, anche perché questo servizio - esattamente come tutti i giochi online di Nintendo - è indispensabile per giocare online.

Non possiamo nascondere il nostro entusiasmo per Overwatch su Nintendo Switch. Pur arrivando da una delle versioni più tecnicamente alte - quella PC - attualmente a disposizione e pur consapevoli dei limiti che questo porting approdato sulla piattaforma ibrida porta con sé, siamo rimasti a bocca aperta dell'ottimo lavoro messo a punto da Blizzard con questo titolo. La possibilità di giocare ad Overwatch realmente ovunque, senza più dover essere ancorati ad una sedia o al divano del salotto, è una sensazione impagabile, che in qualche modo offusca gli evidenti limiti (a partire dai 30 fps) che questa edizione porta con sé. In generale, crediamo che Blizzard abbia fatto un buon lavoro e non vediamo l'ora di continuare a consumare questo piccolo gioiellino tra le mani, alternandoci tra il PC e la versione portatile per Switch. Che cosa meravigliosa!

Overwatch
Overwatch
08 Gamereactor Italia
8 / 10
+
Ancora dannatamente divertente; Completo di tutti i contenuti usciti sulle altre piattaforme; Giocare in mobilità è impagabile; Inclusi 3 mesi di abbonamento a Nintendo Switch Online; Pochi tempi di attesa.
-
Limiti tecnici dovuti anche al fatto che il framerate è bloccato a 30 fps; Qualche piccolo rallentamento con i caricamenti a inizio partita; L'uso del giroscopio, disattivato immediatamente.
overall score
Questo è il voto del nostro network. E il tuo qual è? Il voto del network è la media dei voti di tutti i Paesi

Testi correlati

OverwatchScore

Overwatch

RECENSIONE. Scritto da Rasmus Lund-Hansen

Ci sono voluti 18 anni prima che Blizzard si lanciasse in una nuova IP. Ma n'è valsa davvero la pena tutta questa attesa.



Caricamento del prossimo contenuto