Cookie

Gamereactor utilizza i cookie per garantire agli utenti la migliore esperienza di navigazione sul nostro sito web. Se continui, presumiamo che tu sia soddisfatto della nostra politica sui cookie.

Italiano
Home
recensioni
Penny Punching Princess

Penny Punching Princess

Diventa ricco o muori provandoci.

Stai guardando

Preview 10s
Next 10s
Annuncio

Il denaro è ciò che fa girare il mondo, o almeno così dicono. Dopotutto, il capitalismo è qualcosa con cui abbiamo familiarità qui in Occidente, ed è stato un importante tema di dibattito durante il secolo scorso. Ora, a quanto pare, è un argomento che interessa anche l'ambito videoludico, come dimostra Penny Punching Princess di Nippon Ichi Software, un'esperienza interamente basata su soldi, profitti, tangenti e molto altro.

Se credete che con queste premesse il gioco sia una critica feroce nei confronti di un'ideologia che ha diviso l'opinione pubblica per decenni (forse anche secoli), allora siamo spiacenti di dirvi che non è così. Per quanto Penny Punching Princess si incentri sul capitalismo, si tratta davvero di sconfiggere gli altri a suon di soldoni sonanti, poiché a tutti gli effetti questo è un picchiaduro arcade con una dose extra di monete.

Penny Punching Princess segue la storia di una principessa senza nome, un tempo gentile, di buon cuore e adorabile, la quale, però, da quando un debito contratto da suo padre le fa perdere non solo la sua famiglia ma anche il suo regno, è diventata un mostro senza scrupoli che tenta di farsi giustizia sugli spietati usurai della famiglia Dragolean. Oh, e per qualche ragione c'è un coleottero chiamato Sebastian che le fa da servitore, e il cui scopo è (per quanto possiamo dire) di spiegarci cosa sta accadendo nella storia.

Abbiamo detto "storia", ma in realtà è solo un filo molto allentato usato per collegare tra loro i vari eventi del gioco. Dopo tutto, questo titolo non vincerà di certo un premio per la miglior sceneggiatura, però va anche detto che non mancheranno alcuni momenti esilaranti, anche se nel complesso abbiamo trovato tutti i personaggi e i dialoghi abbastanza dimenticabili, che abbiamo skippato nella maggior parte dei casi.

A dirla tutta, Penny Punching Princess è interamente incentrato sul combattimento. Abbiamo giocato su Switch, dove i controlli di base erano Y per il pugno leggero, B per la schiavata e A per il pugno pesante. Poi ci sono gli extra. Tramite una barra di energia ricaricabile, è possibile utilizzare ZR per attivare una varietà di abilità e con ZL (utilizzando una barra di potenza differente) è possibile utilizzare la potenza della calcolatrice. Sì, avete letto bene, e in effetti la ​​calcolatrice è uno dei sistemi più importanti del gioco.

Qui, infatti, le cose si complicano, quindi cercheremo di semplificarle il più possibile. Tenendo premuto ZL, appare la calcolatrice sullo schermo, e usando il d-pad è possibile inserire valori numerici all'interno della quantità di denaro che avete a disposizione, a quel punto potete investire in una serie di potenziamenti speciali che cambiano la potenza a seconda di quanti soldi spendete. Ma non è tutto, perché c'è qualcos'altro che potete fare con la calcolatrice. Finché il numero rimane a zero sulla calcolatrice e non viene premuto alcun pulsante, potete tenere premuto ZR dopo aver premuto ZL per selezionare i nemici/trappole sullo schermo, usando il d-pad per passare da uno all'altro, e tutti questi possono essere corrotti usando anche il denaro. Una volta che questo accade, toccando il tasto X vi consente di usarlo come preferite.

Penny Punching Princess
Penny Punching Princess
Penny Punching Princess
Penny Punching Princess
Penny Punching Princess