Gamereactor follow Gamereactor / Dansk / Svenska / Norsk / Suomi / English / Deutsch / Español / Português / Français / Nederlands / 中國
Gamereactor Close White
Accedi






Password dimenticata?
Non sono iscritto, ma vorrei esserlo

Oppure effettua il log-in con Facebook
preview
Project CARS 2

Project CARS 2: Il nostro hands-on

Slightly Mad Studios ha voluto strafare nel sequel del suo acclamato simulatore.

Facebook
TwitterRedditGoogle-Plus

Project CARS, pubblicato grazie al crowdfunding due anni fa, avrà un sequel entro la fine dell'anno. Un gioco che promette sia un estremo realismo che una grande accessibilità, cercando di migliorare quanto già visto nel primo gioco. Abbiamo avuto modo di provare il nuovo titolo con un gamepad su di uno schermo e con un visore VR associato ad un volante e ad un sedile. In entrambi i casi, abbiamo potuto apprezzare quello che, probabilmente, sarà un migliore Project CARS, un aspetto che già traspare in questa fase di sviluppo. Il gioco è stato presentato Andy Tudor e Stephen Viljoen di Slightly Mad Studios, e le nuove funzionalità sono state mostrate nel dettaglio.

Project CARS 2Project CARS 2

Se il primo Project CARS puntava sul realismo, il sequel offrirà molto di più, ad esempio con un sistema atmosferico più preciso e migliore simulazione degli penumatici. Il sistema atmosferico - chiamato LiveTrack 3.0 - aggiunge un realismo mai visto al modo in cui le diverse condizioni climatiche influenzano l'esperienza di guida. Per esempio, quando piove l'acqua raccolta dalle chiazze di erba finirà per strabordare in pista, creando pozzanghere sempre più grandi mentre la gara procede. Quando uno pneumatico attraversa queste pozze, l'acqua raccolta rimane sulla gomma, rendendoli più scivolosi fino a quando non si asciugano. Abbiamo potuto apprezzare il sistema LiveTrack 3.0 su di un tracciato di test, in cui le diverse condizioni climatiche venivano cambiate ad ogni giro. Ci sono ancora molti aspetti da verificare, ma il LiveTrack 3.0 appare già molto promettente.

LiveTrack 3.0 è anche influenzato dalle stagioni. Ci le tempeste autunnali, il caldo torrido estivo, le condizioni di pista ghiacciata in inverno che influenzano il comportamento della auto in maniera ancora più incisiva. Il gioco ci è stato presentato con le condizioni invernali, in cui la pista ghiacciata ha rappresentato uno dei punti chiave della presentazione. Il ghiaccio ci è apparso fin troppo scivoloso se confrontato a quello vero, ma secondo il team queste cose verranno sistemate nel corso dello sviluppo. Ciononostante, il tempo atmosferico nel complesso funzionava bene. Gli pneumatici si comportano in modo molto diverso quando la pista è bagnata, asciutta o calda. Riguardo al consumo delle gomme, la gomma rilasciata dagli pneumatici rimane realisticamente in pista, finendo per interessare le traiettorie di guida scelte dai piloti. Visivamente, il mutare delle stagioni è uno spettacolo da vedere, e lo studio di sviluppo ha investito un sacco di lavoro nel rendere il paesaggio vivido e colorato. Sia che stiate guidando in autunno, inverno, estate o in primavera, visivamente non abbiamo dubbi in merito al sistema stagionale.

Project CARS 2 punterà molto anche alla qualità del supporto VR. La realtà virtuale gioca un ruolo importante nella componente eSports, di cui si è avuto modo di parlare durante la presentazione. Secondo il team, l'obiettivo è quello di creare l'esperienza virtuale sportiva più realistica per quanto concerne il genere racing. Devo ammettere che, attraverso gli occhiali della VR, la gara è stata intensa e, a volte, molto vicina a una vera corsa automobilistica. Se si combina tutto questo a un bel sedile da racing e a un ottimo volante con force feedback, in molte, moltissime occasioni ci è davvero sembrato di essere al volante di una vera auto.

Project CARS 2Project CARS 2

Tuttavia, se qualcuno volesse prendere meno sul serio le gare onlie, il gioco offre anche un pacchetto completo per la creazione di campionati, in modo che i giocatori non abbiano bisogno di software esterni per tenere conto del punteggio dei piloti. Inoltre, ogni giocatore viene fornito di una patente di guida, che cambia colore in base all'abilità alla guida. Teoricamente, il giocatore con una patente di livello più alto è qualificato per partecipare nelle gare eSports. Questa idea sembra aggiungere un ulteriore elemento competitivo alle gare, anche quando esse si svolgono al di fuori dei campionati. Questo sistema dovrebbe aiutare a selezionare per le gare più importanti solo i piloti che non si schiantano contro gli altri giocatori, separandoli da coloro che vogliono correre in maniera sportivamente corretta.

Per quanto riguarda la componente single player, Tudor e Viljoen hanno sottolineato la totale libertà di scelta del giocatore. Anche se vi sono obiettivi e risultati da raggiungere, non ci sono auto o tracciati da sbloccare. Tutto ciò che il gioco ha da offrire è già disponibile, e il giocatore ha a disposizione un garage completo di vetture da guidare in qualsiasi momento. Anche a causa di questo aspetto, i controlli con il pad che furono oggetto di alcune critiche nel gioco precedente, sono stati in parte modificate. Da quello che abbiamo avuto modo di provare, il lavoro svolto si nota, dal momento che - ad esempio - le diverse condizioni degli pneumatici e le condizioni meteorologiche influenzano il gameplay anche quando gioca con un gamepad. L'obiettivo è quello di dare un'esperienza di gioco simile ad ogni tipologia di appassionato, a prescindere dal fatto che usi un joypad o un volante, senza sacrificare il realismo.

Per chi ama lo streaming, il gioco ha qualcosa da offrire. Project CARS 2, infatti, permette di realizzare le dirette delle proprie partite in maniera nativa, e consente di accedere a una regia che permette di effettuare la trasmissione di gare nel ruolo del commentatore. L'integrazione con Twitch è nativa, naturalmente. Riguardo alla quantità di automobili guidabili e alle piste disponibili, gli sviluppatori hanno promesso un numero "formidabile" e, naturalmente, con le licenze ufficiali dei costruttori automobilistici.

Dopo poco più di un'ora di gioco, utilizzando i diversi controller e provando le varie condizioni meteo, siamo rimasti positivamente impressionati. Anche se il gioco non è ancora pronto, da quello che abbiamo visto durante la prova di Project CARS 2, abbiamo di fronte un gioco di corse automobilistiche davvero impressionante, che arriverà entro la fine del 2017. Questo titolo è sicuramente uno dei giochi che tutti gli appassionati del genere racing dovranno tenere d'occhio in autunno.

Project CARS 2Project CARS 2
Project CARS 2Project CARS 2Project CARS 2Project CARS 2