Gamereactor International Italiano / Dansk / Svenska / Norsk / Suomi / English / Deutsch / Español / Português / Français / Nederlands
Gamereactor
Accedi






Password dimenticata?
Non sono iscritto, ma vorrei esserlo

Oppure effettua il log-in con Facebook
Gamereactor Italia
preview
Last Day of June

Last Day of June - Provato

Abbiamo dato un'occhiata più da vicino al nuovo promettente titolo di Ovosonico, in arrivo tra pochi giorni.

Ci sono molte cose di cui ci piacerebbe parlarvi di Last Day of June, la toccante avventura sviluppata da Ovosonico che sarà pubblicata su PS4 e PC il prossimo 31 agosto, ma dobbiamo selezionare accuratamente le nostre parole in modo da non valicare la linea di confine esistente tra informazione e spoiler, esempio e rivelazione. Infatti, non siamo riusciti a trascorrere tutto il tempo a nostra disposizione in compagnia del gioco perché, non appena abbiamo iniziato a giocare, abbiamo deciso che avremmo voluto assaporare l'esperienza nella sua interezza al lancio completo del titolo.

La parola "June" nel titolo non si riferisce al mese, in quanto June è in realtà il nome del personaggio principale di questa storia, una donna destinata a morire più e più volte, in una situazione simile a quella vissuta da Bill Murray in "Ricomincio da capo", come ci aveva detto il creative director Massimo Guarini durante la nostra intervista al Gamelab di Barcellona. June condivide questa maledizione con Carl, il suo partner dell'epoca, che era alla guida dell'auto quando è accaduto l'incidente. Questo tragico evento funge sia da causa sia da strumento principale per le meccaniche di base del gameplay, che funziona alla perfezione a livello empatico grazie al lavoro narrativo e artistico attuato costantemente nel gioco.

Tuttavia, Last Day of June non è un gioco triste o deprimente, ma anzi un titolo gioioso - questo è il sorprendente tocco magico che ci ha accolto durante i primi 30 minuti di gioco. Ci si rende rapidamente conto che il vostro obiettivo non è di soffrire per la perdita della vostra compagna, ma cercare di impedire che ciò accada, giocando con il tempo e con i personaggi coinvolti nell'incidente, cercando di ingannare il destino tutte le volte che è necessario.

Last Day of June

Last Day of June è ispirato chiaramente alla pellicola della Pixar "Up", e la sequenza drammatica presente all'inizio del film Pixar è stata un'importante fonte di ispirazione per lo stile e il tono romance del gioco. Quelle scene in "Up" hanno commosso anche i cuori più duri, ma non in modo disperato, in quanto alla fine veniamo comunque lasciati con una sensazione piacevole e bella. I primi minuti di questo gioco recuperano la medesima formula, con la differenza che qui si gioca nei panni di Carl e June. Quei pochi minuti sono sufficienti ad introdurre i personaggi in modo così affascinante che è impossibile non creare sin da subito un legame empatico con loro. Vedete i giorni dispiegarsi attraverso gli occhi di questa coppia di amanti, ma col passare del tempo la paura comincia ad emergere perché sapete che prima o poi avverrà la tragedia.

June era una pittrice e la sua casa è piena di ritratti che raffigurano gli abitanti della piccola città costiera, ma comunque vicino alle montagne, in cui vive anche la coppia. Quello che non sapeva era che Carl avrebbe potuto utilizzare ciascuno di quei dipinti per viaggiare indietro nel tempo. Last Day of June non si presenta come un'avventura complessa o particolarmente difficile, almeno stando alla risoluzione dei primi puzzle in cui ci siamo imbattuti. Dobbiamo interagire con i pochi oggetti in movimento per risolvere i puzzle e per avanzare nella storia, sia con i protagonisti sia con i restanti personaggi che potrebbero in qualche modo fare la differenza. Tra questi, ad esempio, vi è un ragazzino pestifero che può scalare le corde e scivolare attraverso le fessure delle recinzioni, e la camera torna indietro nel tempo per rivivere gli ultimi minuti prima dell'incidente attraverso i suoi occhi in modo da scoprire perché si è comportato in quel modo e avete la possibilità di cambiare le sue azioni. Alla fine, un video ci mostra come tutto è cambiato.

Last Day of JuneLast Day of June

Abbiamo potuto toccare solo uno dei dipinti, ma ci saranno almeno quattro personaggi coinvolti nella storia e sembra che potremo toccare tutti i ritratti contemporaneamente se vogliamo salvare June. Ovosonico ha probabilmente intessuto una rete tra tutti i personaggi perché, come previsto, il gioco non può essere completato se ci limitiamo a modificare le azioni di un solo personaggio. In qualche modo, tutti i destini di questi personaggi saranno collegati tra loro, dunque dovranno agire all'unisono. È proprio la natura di quel collegamento ad essere il nostro più grande dubbio dopo il nostro primo contatto con Last Day of June e, ad essere onesti, abbiamo la sensazione che questo sarà determinante per definirlo capolavoro o fallimento. Qui non esistono mezze misure.

All'inizio di questa anteprima abbiamo parlato del modo in cui le meccaniche di gameplay fossero inestricabilmente legate alla componente narrativa e artistica del gioco. La meccanica centrale dovrebbe essere chiara, arrivati a questo punto, dal momento che abbiamo già spiegato come funziona il titolo. La grafica e la trama, però, possono essere già essere ammirate grazie al trailer del titolo e agli screenshot. Lo studio italiano ha optato per uno stile d'arte univoco che mescola uno stile à la Tim Burton, personaggi dalla testa gigante (magari è un'idea di Ovosonico, ma Jess Cope ha probabilmente influenzato questa scelta) e gli ambienti inizialmente realistici a poco a poco acquisiscono uno stile sempre più impressionista. Un altro elemento sorprendente è la mancanza dei bulbi oculari negli occhi dei personaggi, ma credeteci quando vi diciamo che non hanno bisogno di occhi o persino di una voce per esprimere le loro emozioni.

A poco a poco, stiamo cominciando ad abituarci a sviluppatori audaci che sperimentano con giochi di rottura e che osano infrangere le regole del settore, nonostante il rischio che tutto questo comporta. Last Day of June arriva in un momento in cui le avventure narrative, le storie d'amore e le tragedie sono ben accolte dai giocatori, ma si prende dei rischi con la sua scelta estetica e la sua trama complessa. La nostra prima impressione è stata molto positiva, soprattutto per il modo in cui il titolo riesce a connettersi con il giocatore. Speriamo che questa intensità permanga anche quando la storia andrà avanti. Se sarà in grado di farlo, ci divertiremo un sacco.

Last Day of JuneLast Day of June