Gamereactor International Italiano / Dansk / Svenska / Norsk / Suomi / English / Deutsch / Español / Português / Français / Nederlands
Gamereactor
Accedi






Password dimenticata?
Non sono iscritto, ma vorrei esserlo

Oppure effettua il log-in con Facebook
Gamereactor Italia
preview
Super Mario Odyssey

Super Mario Odyssey

Cronache da un viaggio straordinario.


Il 2017 verrà probabilmente ricordato come l'anno del riscatto per Nintendo. Dopo un periodo particolarmente difficile, scaturito da una generazione di console non particolarmente brillante (leggasi Wii U), con il lancio di Nintendo Switch la compagnia nipponica sta finalmente tornando ai suoi fasti di un tempo, incoraggiata anche da una line-up che, nonostante sia stata piuttosto esigua nei suoi primi mesi di vita, vanta titoli di tutto rispetto e che hanno riscosso grande successo da parte di pubblico e critica. The Legend of Zelda: Breath of the Wild, Splatoon 2, Mario Kart 8 Deluxe e, non ultimo, l'inaspettato Mario + Rabbids Kingdom Battle uscito appena poche settimane fa, si sono tutti rivelati titoli importantissimi e di grande supporto alla console nel suo primo anno, e hanno rappresentato solo un piacevole antipasto di quello che, d'ora in avanti, ci attende sulla piattaforma ibrida di Nintendo. Perché, come scopriremo tra poco, le ambizioni della casa di Kyoto non vogliono di certo fermarsi qui.

Non sarebbe una console Nintendo che si rispetti se mancasse un titolo con protagonista l'iconica mascotte della grande "N", Mario, e per l'occasione la compagnia nipponica si sta preparando a sfornare uno dei migliori platform/esplorativi dai tempi di Super Mario 64 (ad oggi considerato ancora il miglior gioco di Mario della storia), con protagonista l'oramai ex idraulico italiano, Super Mario Odyssey. Annunciato ufficialmente all'evento di reveal di Nintendo Switch lo scorso gennaio, il nuovo gioco di Mario è stata una sorpresa estremamente gradita per il pubblico, che a quanto pare sentiva davvero la mancanza di un titolo della serie che potesse essere davvero innovativo e che rileggesse la formula che - oramai da oltre trent'anni tiene banco sulle piattaforme Nintendo - in modo estremamente originale. Abbiamo citato non a caso Super Mario 64, in quanto Super Mario Odyssey recupera in modo palese il suo concept, ponendo pesantemente l'accento del suo gameplay sulla componente esplorativa, che porterà i giocatori, in compagnia del simpatico personaggio baffuto, ad esplorare mondi molto diversi e straordinariamente variegati a bordo della spettacolare nave Odyssey.

Recentemente, siamo stati invitati da Nintendo per provare in anteprima tre mondi che troveremo all'interno del gioco, con una build diversa da quella che abbiamo avuto occasione di giocare durante lo scorso E3 a Los Angeles, in particolare Cap Kingdom, Luncheon Kingdom e Seaside Kingdom. Questa intensa sessione ci ha permesso di sperimentare non solo le innovative meccaniche di gameplay che utilizzeremo all'interno del gioco (a partire dall'utilizzo di Cappy, che si rivela estremamente versatile e originale), ma anche un paio di mini-boss fight e una boss-fight davvero entusiasmante e gustosamente complessa. Salite a bordo della Odyssey e allacciate le cinture: la nostra Odissea in giro per il mondo per salvare (ancora una volta!) Peach dalle grinfie di Bowser sta per iniziare!

Super Mario Odyssey

Dopo una breve sequenza introduttiva in cui ci è stato svelato il background della vicenda che si dipana in Super Mario Odyssey (di cui al momento non possiamo rivelarvi nulla, ahinoi!), siamo stati catapultati in Cap Kingdom, mondo in cui Mario si imbatte per la prima volta in Cappy, il personaggio che ci affiancherà nel corso del nostro lungo viaggio in giro per la Terra. Questa sezione funziona essenzialmente da tutorial, in cui con Mario iniziamo ad apprendere le prime meccaniche di base con cui navigheremo e ci muoveremo all'interno del mondo di gioco. Come già sapete, Cappy - qui diventato l'iconico berretto rosso di Mario - permette all'eroe baffuto di trasformarsi in oggetti e personaggi in giro per la mappa di gioco, risolvendo in questo modo alcuni piccoli enigmi o semplicemente per avanzare lungo la mappa.

Per farlo, il giocatore deve semplicemente lanciare Cappy in direzione dell'oggetto o del personaggio corrispondente, utilizzando o il pulsante "Y" o utilizzando il controllo di movimento del Joy-Con, simulando con il controller destro in mano il lancio del cappello. Sin da subito, abbiamo trovato entrambe le configurazioni estremamente intuitive e facili da utilizzare, anche se abbiamo preferito di gran lunga utilizzare il controllo di movimento, vista anche la sua massima precisione. Cappy può essere inoltre utilizzato come arma, come una sorta di frisbee per intenderci, per colpire i nemici e, anche in questo caso, il suo utilizzo si rivela davvero semplice e immediato.

Tuttavia, come dicevamo, l'aspetto più interessante di Cappy risiede nel fatto che permette di trasformare Mario negli oggetti e personaggi del Regno dei Funghi tra i più variegati. Questo permette, ovviamente, alla mascotte di Nintendo di acquisire determinare abilità specifiche di quel dato oggetto o personaggio, permettendogli di esplorare la mappa in modo più efficace o superare determinati ostacoli. Nel caso di Cap Kingdom, abbiamo potuto, ad esempio, trasformare Mario in una ranocchia, che ha permesso al nostro eroe di effettuare salti più alti e raggiungere altezze più elevate rispetto alla sua versione standard. Questa meccanica permette, inoltre, a Mario di raggiungere passaggi segreti e luoghi altrimenti inaccessibili, che molto spesso nascondono non solo le Power Moon (frammenti simili a quelli di stelle presenti in Super Mario Galaxy), ma anche fantastiche sorprese o collezionabili davvero imperdibili.

Super Mario Odyssey
Super Mario OdysseySuper Mario Odyssey
Super Mario Odyssey