Gamereactor follow Gamereactor / Dansk / Svenska / Norsk / Suomi / English / Deutsch / Español / Português / Français / Nederlands / 中國 / Indonesia / Polski
Gamereactor Close White
Accedi






Password dimenticata?
Non sono iscritto, ma vorrei esserlo

Oppure effettua il log-in con Facebook
Gamereactor Italia
preview
Call of Duty: Black Ops 4

Call of Duty: Black Ops 4 - Provato

Dopo una breve visita al passato, in questo nuovo Call of Duty torniamo al futuro, con più zombie e una modalità battle royale.

Facebook
TwitterRedditGoogle-Plus

Torneremo al futuro quest'autunno dal momento che Treyarch torna al volante del franchise di Call of Duty ancora una volta. Sledgehammer Games e la sua grintosa epopea ambientata durante la Seconda Guerra Mondiale sono oramai notizia vecchia. Quindi, qual è la storia questa volta? Beh, non ce n'è una in realtà. Call of Duty: Black Ops 4 sarà la prima iterazione della serie a non presentare una campagna nel vero senso della parola. È una mossa audace e un po' deludente, se ce lo chiedete, ma ha senso. La rigiocabilità del franchise di Call of Duty deriva dall'ambizioso multiplayer e dalla sua apocalisse zombi co-op, lo sappiamo tutti, ma a molte persone piace dare almeno un'occhiata alla storia. Detto questo, ci sarà comunque un racconto costruito per le missioni multigiocatore e singleplayer contro i robot in modo che i lupi solitari possano affinare le loro abilità.

Abbandonare la campagna ha permesso a Treyarch di lavorare completamente sul lato multiplayer, e stanno facendo in modo che la gente resti abbastanza affascinata da questa componente per poi farne ritorno. Ovviamente, questo non sarebbe Black Ops senza i non morti, e il gioco completo uscirà accompagnato con non una, non due, ma ben tre mappe piene di zombi e supporteranno anche sfide settimanali. La prima mappa è ambientata nell'antica Grecia in cui tutti i giocatori usano spade e asce per rispedire l'orda mostruosa nell'Ade. La seconda mappa si chiama Voyage of Despair e invita i giocatori a bordo del Titanic. Zombi e un grande iceberg? Ci sembra molto interessante! La terza e ultima mappa, Blood of the Dead, è una riproduzione del livello di Alcatraz di Call of Duty: Black Ops 2, ma non è tutto, poiché questa volta ci sarà una modalità battle royale, chiamata Blackout.

Call of Duty: Black Ops 4

Anche se non abbiamo ancora provato Blackout per conto nostro, sembra davvero figo. I giocatori potranno godersela a piedi o per terra, per mare e via aereo nella più grande arena multiplayer di Call of Duty di sempre. Il livello includerà anche parti di mappe classiche dei vecchi Black Ops, quindi supponiamo che ci saranno una o due case di Nuke Town. Anche i personaggi e le armi usate vedranno il ritorno di alcuni classici - da tutte le epoche visitate nella serie Black Ops. Ci sono alcuni grandi cambiamenti in arrivo anche nel gameplay principale, dove il più importante è un sistema di salute rinnovato. Non c'è più la salute rigenerante dei vecchi, ma è sostituita da colpi di adrenalina che devono essere recuperati manualmente dal giocatore.

Invece di nascondersi dietro la copertura per pochi secondi, i giocatori devono iniettarsi da soli quando la situazione lo richiede, e dal momento che lo stimpak deve essere ricaricato prima di essere usato di nuovo, non è possibile utilizzarlo immediatamente. L'obiettivo di Treyarch è quello di rendere il processo senza soluzione di continuità come ricaricare le armi dopo un combattimento, e aggiunge un ulteriore livello tattico poiché non potete sparare ai nemici mentre ricarichi l'energia. Ci è piaciuto molto questo nuovo sistema quando abbiamo giocato, dal momento che non interrompeva l'azione esagerata che i medkit standard fanno spesso nei videogiochi. Cadere in battaglia è un po' meglio questa volta, dal momento che sapevamo che i nostri sforzi avevano costretto il nemico a sprecare il suo prezioso succo per guarire, dando vantaggio ai nostri compagni di squadra.

Call of Duty: Black Ops 4Call of Duty: Black Ops 4

A parte questo, le cose sono più o meno come ciò che abbiamo visto in Call of Duty: Black Ops III. Il giocatore ha ancora la possibilità di creare la propria classe selezionando allegati, perk e simili, e quando inizia una partita è possibile scegliere uno specialista. Gli specialisti sono personaggi unici che agiscono come avatar dei giocatori, pur avendo le proprie armi e abilità speciali. Alcuni dei personaggi di Black Ops III faranno qui ritorno, come la pistola a grappolo che brandisce Ruin. Ce ne sono anche un sacco di nuovi, come Torque, che possono schierare una barricata che produce micidiali micro-onde che dà fuoco ai nemici.

Un altro dei nuovi specialisti del gioco è Crash, il medico. Essere un medico non aveva davvero alcun senso nella serie di Call of Duty in passato, dal momento che tutti muoiono così rapidamente, e anche se sopravvivi, recuperi comunque la salute velocemente. Qui, tuttavia, il giocatore che attiva la ultimate di Crash riesce a brandire un dispositivo che spara praticamente a distanza uno stimpak. Non ci è sembrato che aggiungesse davvero molto alla partita in cui l'abbiamo provato, ma probabilmente è perché stavamo giocando con persone a caso nello show floor dell'E3. Siamo sicuri che il medico sarà utile per le squadre affiatate, specialmente quando si gioca a modalità di gioco basate sugli obiettivi.

L'aggiunta del medico è solo uno dei passi che Treyarch sta compiendo per dare maggiore enfasi al gioco di squadra nel nuovo Call of Duty. In Black Ops 4 non ci può essere più di uno specialista della squadra in una volta, e dal momento che tutti e dieci gli specialisti hanno pro e contro che si completano a vicenda, ci hanno un po' ricordato gli eroi di Overwatch e Paladins. È un'idea davvero carina, ma il tempo ci dirà quanto sono ben implementati. Per molti, Call of Duty ha sempre avuto lo scopo di ruotare attorno al proprio esercito personale costituito da un solo uomo, indipendentemente dal fatto che stiate giocando in squadra o meno. La domanda resta: Black Ops 4 riuscirà a riaccendere la fiamma che manca da così tanti anni? La posta in gioco è più alta che mai, soprattutto considerando l'assenza di una campagna per giocatore singolo, e non vediamo l'ora di scoprirlo quando il gioco verrà pubblicato ad ottobre per PC, PS4 e Xbox One.

Call of Duty: Black Ops 4Call of Duty: Black Ops 4