Gamereactor Close White
Accedi






Password dimenticata?
Non sono iscritto, ma vorrei esserlo

Oppure effettua il log-in con Facebook
Gamereactor Italia
preview
GRIS

GRIS - Provato

Abbiamo giocato al nuovo dipinto interattivo di Nomada Studio e ce ne siamo subito innamorati.

Facebook
TwitterReddit

Quando GRIS è stato annunciato un paio di settimane prima dekka Gamescom, molti hanno paragonato il suo stile di design a Journey, ma anche se il suo stile artistico e le sue meccaniche possono essere considerati reminiscenze del capolavoro di Thatgamecompany (anche il gioco inizia partendo tra sabbie rossastre con il tuo personaggio che indossa un cappuccio), sia le origini sia le intenzioni del titolo di debutto di Nomada Studio sono leggermente diverse.

GRIS ci catapulta in una trama completamente focalizzata e ben definita che segue la protagonista, Gris, e il suo dolore dopo che le sono accaduti alcuni tragici eventi. I livelli che esploriamo e i progressi sono chiari, e anche se gli sviluppatori hanno fatto in modo che non si possa morire, c'è comunque una certa difficoltà dettata dal platform, dalla risoluzione di enigmi e un po' di esplorazione. Un'esperienza di gioco pacifica su un'esperienza di vita dolorosa, per così dire.

Ma ovviamente prima di tutto, anche prima che ci vengano introdotti la trama e il gameplay, lo stile audiovisivo di GRIS è ciò che colpisce di più. La prima opera dello studio è il risultato del talento di un giovane pittore, chiamato Conrad Roset. A quanto si scopre, non solo il celebre artista voleva che una delle sue amate musiche prendesse vita attraverso un'esperienza audiovisiva, ma voleva anche che i giocatori avessero un ruolo attivo in un mondo interattivo. Dopo aver messo insieme gli sviluppatori di Ubisoft e Square Enix Montrea,l Adrián Cuevas e Roger Mendoza, insieme alla band Berlinist e alla sua vocalist Gemma Gamarra, è nato il team di sviluppo, ma soprattutto GRIS, un gioco che non ha avuto bisogno di violenza né di uno stile retro, ma è bastato il suo stile indie a convincere Devolver Digital a decidere di distribuirlo.

Per motivi sia artistici che narrativi (e talvolta come un modo per introdurre enigmi e sfide), ogni schermata - o set di schermate - in GRIS è stato concepito come un dipinto. La fotocamera fa uno zoom in avanti e indietro, fa una panoramica avanti e indietro tramite scorrimento 2D uniforme, mentre Gris naviga delicatamente nello scenario, ma c'è un convincente senso di connessione tra i diversi disegni.

Ben presto le abilità speciali di Gris entrano in gioco non appena inizia a esplorare le rovine schematiche di barattoli, statue e muri. Abbiamo visto piattaforme cambiare forma, doppi salti, rocce simili a Thwomp, acqua sottosopra e persino gruppi di farfalle a forma di triangolo che conducono Gris fino a un livello più alto, ma ci sarà molto altro ad attendere in giocatori nelle cinque-otto ore di avventura. Dopotutto, il suo vestito è la sua principale forma di espressione.

A completare l'esperienza boss battle, oggetti da collezione e puzzle, dove questi ultimi sono costituiti da sfide sia basate sull'abilità sia sulla logica. "Mi piace dire che devi osservarlo come un dipinto", ci ha detto a Colonia il musicista berlinese Marco Albano, poiché l'assenza di morte non significa che non sarà difficile e che alcuni ostacoli devono essere superati se vuoi avanzare.

GRISGRIS
GRISGRIS

Il lavoro della band con la musica contribuisce molto al lato emotivo delle cose, e mantiene anche il ritmo e il tono con melodie dinamiche e cori accattivanti. "Ci siamo avvicinati alla composizione come se stessimo preparando la musica per una galleria d'arte ", dice Marco in una nuova intervista con Gamereactor. "Ogni frame di GRIS è un dipinto che puoi stampare e appendere al muro, quindi cerchiamo di creare questa situazione statica di qualcosa che è lì e sarà lì per sempre."

Siamo curiosi di saperne di più sulla storia, le sfide, la struttura dei livelli e le abilità, oltre a vedere se gli elementi interattivi sono chiaramente visibili sugli sfondi, ma così com'è abbiamo lasciato lo stand di Devolver toccati ed entusiasti di questa bella proposta. GRIS si preannuncia come uno dei titoli più evocativi e rilassanti dell'anno, e sembra che potrebbe trasformare la malinconia in un'esperienza potenzialmente edificante. Non vediamo l'ora di interpretare l'intero dipinto quando uscirà a dicembre su PC e Nintendo Switch.

GRIS

<bild<

GRIS