Gamereactor Close White
Accedi






Password dimenticata?
Non sono iscritto, ma vorrei esserlo

Oppure effettua il log-in con Facebook
Gamereactor Italia
preview
Diablo Immortal

Diablo Immortal - Provato

Abbiamo dato un'occhiata più da vicino al gioco mobile di Diablo al BlizzCon.

Facebook
TwitterReddit

Ogni anno i fan di Blizzard di tutto il mondo si riuniscono davanti ai loro schermi (o di persona all'Anaheim Convention Center, se riescono a raggiungere la location californiana) per scoprire cosa verrà annunciato sui loro giochi preferiti al BlizzCon, e quest'anno non sono di certo mancate sorprese, visto che lo studio ha annunciato un nuovo gioco di Diablo. Eh no, non si tratta di Diablo 4, ma piuttosto di un gioco mobile sviluppato in collaborazione con NetEase Inc. chiamato Diablo Immortal, che abbiamo avuto modo di provare su un Samsung Galaxy Note 9 all'evento.

Se hai seguito la cerimonia di apertura dell'evento annuale, avrai senza dubbio visto il trailer cinematografico e il video di gameplay presenti in questo articolo, entrambi i quali ci offrono un'idea di cosa attenderci da questa nuova esperienza. Fondamentalmente, è lo stesso concept di sempre, dal momento che il male ha invaso la terra cinque anni dopo la distruzione della Pietra del Mondo, e bisogna farsi strada tra creature malvagie per salvare l'umanità ancora una volta.

Come il narratore del trailer precisa immediatamente, però, avrai bisogno di un po' di aiuto per riuscire a combattere il male, e questo svela il lato social del gioco. È un'esperienza con mondo condiviso - come ci ha spiegato Blizzard quando abbiamo parlato con loro ad Anaheim - il che significa che altri giocatori entrano ed escono dalla tua avventura. Ne abbiamo avuto un assaggio durante la nostra sessione hands-on in cui i vari dispositivi collegati ci hanno dato una mano in più di un'occasione ad affrontare i nostri nemici.

"Questo gioco è stato sicuramente pensato tenendo a mente le caratteristiche social sin dall'inizio", ci ha spiegato Helen Cheng di Blizzard. "Quindi è un'esperienza pubblica, condivisa, molte zone sono condivise, quindi potrai vedere gli altri giocatori che si muovono nel mondo di gioco insieme a te. Inoltre, ci sono un sacco di contenuti multiplayer, quindi dungeon - puoi unirti ad un massimo di quattro persone e uccidere demoni e mostri malvagi ". Sfrutta anche molte funzionalità della piattaforma Battle.net, inclusi elementi social come l'elenco degli amici, che possono accedere a questo gioco.

Diablo Immortal

Questo non vuol dire che i lupi solitari dovranno sempre e necessariamente giocare in branco perché quando entrano in questi dungeon viene visualizzata un'opzione lampeggiante sullo schermo che ti consente di scegliere se giocare da soli o partecipare in party. Abbiamo scelto quest'ultima opzione e a quel punto siamo entrati in una schermata di matchmaking in cui sono stati reclutati i giocatori e siamo partiti per affrontare il pericolo insieme, quindi non preoccuparti, sarai libero di scegliere se giocare o meno in gruppo.

Fin qui tutto bene, ma la domanda che molti fan hanno in canna è capire se risulta un gioco Diablo anche su cellulare. La risposta è sì, perché ci è sembrato proprio come Diablo 3. In altre parole, sembrava un moderno gioco di Diablo, solo su uno schermo più piccolo, e questo principalmente per ciò che riguarda la grafica. La camera, lo stile di movimento, il formato e i colori sono tutti pienamente coerenti con i precedenti giochi Diablo, e anche semplicemente sostando sulla schermata del menu abbiamo avuto pienamente la sensazione di star giocando ad un titolo della serie.

I controlli sono simili a quelli visti in molti altri giochi per dispositivi mobile, nel senso che uno stick sullo schermo mobile controlla il movimento sul lato sinistro dello schermo, e vari pulsanti sono collegati ai tuoi attacchi. C'è un pulsante principale per il tuo attacco base e altri cinque pulsanti più piccoli per le abilità, e la bellezza di questo sistema è che quando tieni premuti questi pulsanti abilità puoi successivamente trascinare e puntare le tue abilità, massimizzando la loro potenza. Poi ci sono alcuni altri pulsanti più piccoli come salute, inventario e pop-up per equipaggiare rapidamente gli oggetti una volta che li hai raccolti. È tutto molto intuitivo e tutto funziona alla perfezione.

Diablo Immortal

Anche Blizzard ha lasciato trapelare solo qualche piccolo dettaglio (anche perché, nonostante non sia stata ancora annunciata una data di lancio, difficilmente sarà vicina). Ad esempio, quando il Mistico compie un'abilità di calcio volante e colpisce un muro, rimbalza su di esso per infliggere un colpo volante a un nemico vicino, e Cheng ci ha persino raccontato come è possibile combinare le abilità, scatenando una tromba d'aria dopo un colpo di meteora che diffonde il fuoco sul campo di battaglia.

Nella demo che abbiamo giocato abbiamo visto tre classi e giocato nei panni del Mistico e del Barbaro, entrambi con cinque abilità a loro disposizione. Non è chiaro se avremo a disposizione ulteriori abilità, ma quelle presenti sono state divertenti da usare e devastanti, se usate al momento giusto. Il Mistico, per esempio, può attirare i nemici vicino a lui e poi devastarli con un attacco ad effetto area, mentre il potente attacco del martello del Barbaro è ottimo in termini di brutalità, permettendo al giocatore di farsi largo tra la folla.

Per quanto riguarda il gioco completo, ci saranno sei classi: Barbaro, Monaco, Necromante, Stregone, Crociato e Cacciatore di Demoni - ma Cheng ha detto che la squadra sta provando a sperimentare nuove opzioni per aggiungere "altri eroi" nel gioco. Dobbiamo attenderci anche otto zone esterne e sette dungeon al lancio (speriamo che ne saranno aggiunte altre in un secondo momento) tra cui luoghi familiari come Dark Wood di Diablo II, così come nuove zone e un'area hub di Westmarch, dove i giocatori possono interagire tra loro.

Diablo Immortal

Non potevamo lasciare la nostra intervista senza chiedere informazioni sulla monetizzazione, una parola che è rilevante non solo nei giochi AAA, ma in particolare nello spazio mobile, e così Elggren ci ha detto: "In realtà non siamo pronti per parlare delle strategie di monetizzazione. Siamo ancora in fase embrionale e vogliamo concentrarci prima sul gameplay. Questo è uno dei nostri valori fondamentali in Blizzard, fare in modo di creare un gioco forte che amiamo giocare, e poi quegli altri elementi verranno in seguito". Se ti è capitato di dare una rapida occhiata alle discussioni emerse nella community di Diablo da quando è stato annunciato Immortal, avrai notato che non tutti l'hanno accolto con entusiasmo, e anche se non possiamo non notare somiglianze tra Immortal e altri giochi di ruolo mobili (in particolare per quanto riguarda gli schemi di controllo e l'interfaccia utente), quello che possiamo dire è che è comunque un gioco Diablo. Certo, è probabile che ci siano meno abilità e meno sangue, ma nel suo nucleo è comunque l'esperienza che ci aspettavamo.

Diablo ImmortalDiablo ImmortalDiablo Immortal
Cookie

Gamereactor utilizza i cookie per garantire agli utenti la migliore esperienza di navigazione sul nostro sito web. Se continui, presumiamo che tu sia soddisfatto della nostra politica sui cookie.