Gamereactor / Dansk / Svenska / Norsk / Suomi / English / Deutsch / Español / Português / Français / Nederlands / 中國 / Indonesia / Polski
Gamereactor Close White
Accedi






Password dimenticata?
Non sono iscritto, ma vorrei esserlo

Oppure effettua il log-in con Facebook
Gamereactor Italia
preview
Underworld Ascendant

Underworld Ascendant - Provato

A pochi giorni dal suo lancio, abbiamo dato un'ultima occhiata al nuovo RPG di OtherSide Entertainment.

Facebook
TwitterReddit

Lo scorso aprile abbiamo avuto la possibilità di dare un'occhiata ad una pre-alpha di Underworld Ascendant, il nuovo ambizioso progetto di OtherSide Entertainment - studio composto da alcuni dei più rappresentativi veterani dell'industria videoludica, che hanno lavorato a prodotti del calibro di System Shock, Thief e BioShock. Nonostante la nostra prima prova fosse basata su una versione ancora "sporca" del gioco, era già facile intuirne sin da subito un certo potenziale nell'esperienza, confermato dalla nostra prova più recente avvenuto pochi giorni fa.

Un aspetto interessante di Underworld Ascendant, che avevamo già segnalato ai tempi della nostra anteprima pre-alpha, è che è necessario disimparare tutto quello che conosciamo dai videogiochi di genere sino ad oggi. Definito dagli stessi autori come un "immersive sim", il nuovo gioco di Otherside Entertainment lascia davvero grande libertà di approccio a tutto ciò che ci circonda. Nonostante ci siano delle meccaniche di gameplay di base, che possiamo apprendere tramite un rapido tutorial all'inizio del gioco, e comune a tutti, sta nelle nostre mani scegliere in che modo affrontare la risoluzione di un determinato puzzle o uno dei tanti nemici che troviamo disseminati nel mondo di gioco. Forte delle sue radici stealth - un impianto che Underworld Ascendant eredita a suo modo da titoli come Thief - qui i giocatori sono sin da subito invitati a procedere con cautela, molto spesso nascondendosi dai nemici anziché affrontarli, soprattutto nelle prime fasi del gioco quando siamo sprovvisti di armi.

Underworld Ascendant

Questo non significa, chiaramente, che un approccio maggiormente aggressivo sia sconsigliato, tutt'altro. Proprio perché il giocatore ha sin da subito la possibilità di scegliere come avanzare nel mondo di gioco nel modo che preferisce, il titolo non ci "obbliga" o "vincola" a propendere per uno specifico stile di gioco, ma tuttavia ci stimola continuamente a riflettere sulle possibili strade da percorrere mentre giochiamo. Come accaduto nel corso della nostra sessione di gioco, dove ancora non eravamo in possesso di un'arma capace di fronteggiare in modo massiccio le creature spaventose presenti nello scenario, abbiamo dovuto giocare d'astuzia: dal momento che abbiamo trovato delle frecce ad acqua, ovviamente innocue se lanciate contro i nemici, abbiamo provato a spegnere le varie torce e lampadari presenti nella stanza in modo da poter scivolare indisturbati nell'ombra. Ma questa è solo una delle tante opportunità con cui siamo liberi di muoverci nel mondo di gioco perché, e ci preme ripeterlo, è tutto nelle vostre sapienti mani.

Altro elemento importante presente nel gioco è, ovviamente, la magia. Ambientato nel medesimo universo di Ultima Underworld, per cui si pone come suo sequel spirituale, Underworld Ascendant è ascrivibile al genere fantasy, dove chiaramente l'elemento magico rappresenta uno dei pilastri importanti all'interno dell'esperienza. Durante la nostra sessione di gioco, abbiamo lavorato principalmente sul combattimento e sullo stealth, tralasciando la componente magica, ma - come già ribadito - sarà interessante scoprire in che modo gli altri giocatori sceglieranno di lavorare all'interno del titolo. Come ogni RPG che si rispetti, il titolo presenta tre diversi alberi delle abilità - ciascuno relativo alle tre diverse componenti principali di gameplay - ma anche in questo caso prevale la massima libertà: il giocatore può infatti sbloccare le singole abilità per ciascun albero senza essere necessariamente vincolato ad uno solo di questi. Proprio perché l'approccio all'esperienza è altamente flessibile, plastico e in continuo cambiamento, gli sviluppatori hanno preferito che anche in questo caso i giocatori potessero essere liberi di agire e muoversi nel modo al loro più consono, magari anche ispirati dal momento.

Underworld AscendantUnderworld AscendantUnderworld AscendantUnderworld Ascendant
Underworld AscendantUnderworld AscendantUnderworld Ascendant
Underworld AscendantUnderworld Ascendant