Cookie

Gamereactor utilizza i cookie per garantire agli utenti la migliore esperienza di navigazione sul nostro sito web. Se continui, presumiamo che tu sia soddisfatto della nostra politica sui cookie.

Italiano
Gamereactor Italia
preview
Devil May Cry 5

Devil May Cry 5 - Provato con Dante e V

Abbiamo dato un'occhiata al nuovo gioco della serie in attesa del suo lancio finale.

Finalmente abbiamo la prova tangibile di ciò che sarà Devil May Cry 5. Finora, Capcom non ha mai nascosto informazioni sui personaggi che controlleremo, sulle nuove funzionalità e anche in che punto si inserisce la trama del gioco nella distorta linea temporale della serie. Eppure il nostro ultimo hands-on con il gioco, una versione quasi definitiva del titolo, è stato molto utile per dare qualche risposta ad alcune domande lasciate in sospeso. In che modo si controlla V? Il buon vecchio Dante è ancora un buon combattente? Le braccia Devil Breaker di Nero sono davvero utili?

La relazione tra i personaggi è stata la prima grande sorpresa. Hideaki Itsuno e il suo team hanno scelto di raccontare una storia di lotta tra il bene e il male e ci hanno regalato tre personaggi giocabili con storie che si intrecciano tra loro, ossia Nero, Dante e V. Dopo alcune ore di gioco in compagnia di DMC5, a partire dal prologo, abbiamo scoperto che non c'è una selezione libera del personaggio. In diverse missioni, i giocatori controllano l'eroe che segue la storia principale e, da qualche parte nello scenario, incontrerà un altro personaggio in una delle tante cutscene che portano avanti la narrazione.

Ma c'è anche un momento in cui è possibile scegliere tra Nero e V prima dell'inizio. È solo speculazione da parte nostra, ma crediamo che, in una seconda run, ci sarà un diverso percorso da seguire proprio come in Resident Evil 2, a seconda del personaggio con cui stai giocando.

Devil May Cry 5Devil May Cry 5

Il primo personaggio con cui abbiamo giocato è stato l'aggressivo e testa calda Nero. In un nostro precedente hands-on, abbiamo già avuto occasione di parlare della sua abilità nel combinare la sua spada (Red Queen) e la sua Pistola (Blue Rose) con un solo braccio (ha perso l'arto nei giochi precedenti, se ti ricordi). Ma Devil May Cry 5 non è solo uccidere, ma è farlo con stile per ottenere un punteggio elevato, e il modo migliore per concludere una buona combo con lui è con i Devil Breakers. La sua compagna Nico costruisce per lui queste braccia ad uso temporaneo, delle protesi dotate di poteri diversi e una carica ciascuna. Forse è perché siamo dei giocatori che amano la violenza più brutale, ma quelle che ci sono piaciute di più sono l'esplosione elettrica di Overture e il pugno Punch Line.

Queste protesi si rompono facilmente se un nemico ti colpisce quando sono in uso, quindi siamo andati con i piedi di piombo durante i primi livelli. Ben presto, però, nel negozio abbiamo avuto la possibilità di acquistare più spazio nell'inventario per portare con noi altri Devil Breakers e alcuni di questi siamo anche riusciti a raccoglierli in giro. Nero è il più facile da controllare, un personaggio standard che diventa davvero interessante quando hai abbastanza sfere rosse per sbloccare nuove mosse.

Dopo Nero arriva il misterioso V, un buon personaggio ma non molto loquace, con un paio di assi nella manica davvero interessanti. Si accompagna ad un bastone perché zoppica, ma non ha problemi a combattere o schivare grazie all'aiuto dei suoi animali domestici: l'uccello Griffon, la pantera Shadow e una creatura gigante chiamata Nightmare. In realtà, il primo funge da arma da tiro, mentre il secondo da arma da mischia, quindi puoi eseguire gli attacchi premendi gli stessi pulsanti che usi quando attacchi con le spade e le pistole di Nero e Dante. Il terzo è un gigante che si precipita nel livello quando lo evochi per eliminare alcuni nemici o subire danni.

A prima vista, non sembra che ci sia una grande differenza tra lui e gli altri; devi continuare ad effettuare attacchi normali o speciali con Shadow e Griffon e finire i nemici con il bastone di V, qualcosa che risulta veramente facile dato che può teletrasportarsi sui bersagli morenti. Tuttavia, abbiamo davvero apprezzato quanto possa essere profondo combattere con V dopo aver imparato ad usare le sue abilità animali. Entrambi gli animali domestici possono apprendere molte mosse speciali, da una linea di lampi ad una palla a punte, e per attivarli basta usare solo stick sinistro + Y per o stick sinistro + X. Inoltre, puoi anche provare a controllare entrambi in contemporanea mentre finisci le creature con meno vita insieme a V (premendo B). Vuoi qualcos'altro? Attiva il Devil Triger Gauge per dare maggiore forza a Shadow o Griffon o richiamare Nightmare.

Devil May Cry 5Devil May Cry 5Devil May Cry 5Devil May Cry 5

Abbiamo trascorso un po' di tempo a provare questo nuovo personaggio, abbastanza da capire qualcosa su di lui e sulla sua personalità. Con V Capcom ha creato un personaggio dai ritmi compassati e ponderati, esattamente l'opposto di Nero e Dante. Il level design degli stage che abbiamo giocato con V era abbastanza simile al resto del gioco, piuttosto lineare, ma ci sono più interruzioni visto che si attivano alcune sequenze cinematografiche quando lo vediamo parlare con "Grif". Questo è l'unico animale domestico parlante e fondamentalmente il suo personaggio è uno stupido pappagallo, l'obiettivo perfetto per ogni battuta.

Dante ci aspettava un po' più avanti nel gioco. Lo abbiamo trovato un po' invecchiato e trasandato, ma come arrogante come sempre. Il suo obiettivo fisso è quello di portare a termine il lavoro per il quale è stato assunto, non importa quale demone gli si presenti davanti. Non avevamo molto tempo a disposizione, quindi abbiamo potuto provare molto velocemente le sue mosse. È stato sufficiente per capire che l'ossessione di Itsuno per la bellezza delle battaglie raggiunge il culmine con Dante. Combinazioni più semplici che combinano fendenti e pallottole con un paio di abilità speciali ottengono un punteggio basso; con Dante, è necessario usare alcune armi per la stessa combo, cambiando tra loro al volo. Inoltre, offre quattro stili (Trickster, Gunslinger, Swordmaster e Royal Guard) assegnati al d-pad che permettono di eseguire diverse azioni e la propria forma di Devil Trigger.

Dopo alcune ore di gioco con Devil May Cry 5 siamo riusciti a trarre alcune conclusioni. Potenziare le armi e le abilità è essenziale per riuscire ad ottenere un punteggio elevato in battaglia, poiché il set di mosse iniziale è piuttosto basico. Quindi, avrai bisogno di molte sfere rosse per sbloccarle. Se si combina questo alla selezione dei personaggi, alle missioni segrete e ad un paio di modalità extra, c'è una potenziale rigiocabilità ad attenderci.

Devil May Cry 5 dà l'impressione che Capcom non volesse rovinarlo con il level design. Sicuramente è sorprendente a livello visivo grazie al motore RE, in particolare per i modelli di personaggi e i loro volti, ma i paesaggi non sono così accattivanti e sembrano piuttosto semplici. Solo azione, zero esplorazione e platforming.

Tutto sommato, questa sessione è bastata da sé per farci venire ancora più voglia di giocare. Devil May Cry 5 offre un sistema di combattimento profondo ed evoluto, e Capcom sembra sapere come evitare il grosso problema dei giochi hack 'n' slash, nel loro essere ripetitivi. Abbiamo bisogno di giocare il tutto nel giro di un mese per confermare le nostre ottime impressioni fino ad ora, e per capire se il gioco può essere ancora all'altezza delle aspettative dopo tanto tempo.

Devil May Cry 5Devil May Cry 5Devil May Cry 5Devil May Cry 5
Devil May Cry 5
Devil May Cry 5
Devil May Cry 5
Devil May Cry 5
Devil May Cry 5
Devil May Cry 5
Devil May Cry 5
Devil May Cry 5
Devil May Cry 5