Italiano
Gamereactor
testi hardware

Razer Blackwidow V4 Pro

Un enorme focus macro, ma fondamentalmente funziona molto bene.

La gamma di tastiere di Razer sta diventando confusa come le regole del football americano, ma se ignoriamo le versioni TKL e 75% di ciascuna, la serie Blackwidow è il fiore all'occhiello per i tasti meccanici puri, Huntsman per coloro che vogliono l'ottica in due gusti e Ornata per due versioni di tasti a membrana, e poi c'è il Deathstalker solo wireless.

Abbiamo messo le mani sulla Blackwidow V4 Pro e la nostra versione di prova era quella gialla, che è commercializzata come liscia e silenziosa. Tuttavia, emette ancora un suono distinto dai tasti quando li colpisci, perché li premi facilmente. Personalmente sono più favorevole a quello verde, quello tattile, che è un po' più rumoroso ma ha una chiara sensazione fisica. Tuttavia, quello verde ha il vantaggio che il punto di attivazione e ripristino è lo stesso e si attiva più facilmente degli altri a 45G, quindi si sente più veloce, è lubrificato con lubrificazione di marca e ha una lente di messa a fuoco per la luce sotto l'interruttore ed è attutito in termini di suono.

Razer Blackwidow V4 Pro

Ci deve essere qualcosa di nuovo, e sicuramente quest'anno c'è per giustificare il prezzo fino a £ 230. La novità è l'attenzione al controllo e alla macro. Non solo c'è la rotella di scorrimento solida che può essere cambiata dal controllo del volume a quello che vuoi quel giorno, e quattro pulsanti multimediali, ora ci sono tre pulsanti extra sul lato, una ghiera di comando nell'angolo in alto a sinistra e cinque tasti macro.

Sembra un po' opprimente, ma le impostazioni predefinite in realtà rendono facile abituarsi, quindi l'unico tasto sul lato è per lo strumento frammento Windows e, sebbene sia possibile premere la ghiera di comando per cambiare funzione, il primo è un sostituto di ALT+TAB, e quindi invece di tenere premuto il tasto ALT e premere TAB, lo giri. Funziona sorprendentemente meglio rispetto all'uso dei tasti, e se sei come me e usi molto una funzione come questa, questo è onestamente geniale. Mi ci è voluto un po' di tempo, circa tre settimane per abituarmi.

Annuncio pubblicitario:

Proprio come con i suoi mouse, Razer ha deciso che la tastiera e persino il poggiapolsi dovrebbero avere un'illuminazione RGB "underglow". Funziona bene, è sommesso e non mi dà fastidio. La luce passa attraverso i tasti, che sono modellati come previsto, e anche se gli interruttori sottostanti sono realizzati con una specifica di 100 milioni di battute, non dovrebbe fare la differenza poiché il tasto si consuma molto lentamente fisicamente. Tuttavia, vorrei sottolineare che sono passati molti anni dall'ultima volta che ho consumato fisicamente una tastiera.

Razer Blackwidow V4 Pro

Il design ormai neoclassico con steli a vista sugli interruttori è stato mantenuto, in modo che il tutto sia immerso in ancora più luce, ma funziona. Sia la rotellina di scorrimento che la manopola macro sono state scanalate, e trovo difficile dire qualcosa di negativo sul design, a parte il fatto che non sono un fan di due cavi USB e, sebbene sia una buona idea avere una porta USB sulle tastiere, non dovrebbe essere sul retro. Dovrebbe essere a sinistra, secondo me.

Il software Synapse di Razer è facile da usare, ma poiché è spesso in bundle con Cortex, Axon e Central, diventa rapidamente una quantità folle di MB, poco più di 2000 in effetti, e questo è troppo.

Annuncio pubblicitario:

È senza dubbio una tastiera premium con funzionalità premium, a un prezzo premium e con una qualità costruttiva premium. Ma siamo onesti, la funzionalità di base non è diversa da qualcosa di meno della metà del prezzo, e mentre i tasti di Razer sono abbastanza buoni, ci sono altre opzioni e spesso alternative ancora migliori.

HQ
08 Gamereactor Italia
8 / 10
overall score
Questo è il voto del nostro network. E il tuo qual è? Il voto del network è la media dei voti di tutti i Paesi

Testi correlati



Caricamento del prossimo contenuto