Italiano
Gamereactor
testi gadget

Razer Viper V3 Ipervelocità

La famiglia Viper si è ampliata e abbiamo messo alla prova la V3 Hyperspeed aggiornata e siamo rimasti colpiti.

HQ

La rivoluzione degli eSport continua e con il Viper V3 Hyperspeed, Razer porta il popolare mouse leggero a un livello superiore con prestazioni ottimizzate, un'impressionante durata della batteria e una frequenza di polling fino a 4000 Hz. Ma come si confronta con il suo predecessore, un mouse che molti giurano sia uno dei migliori di sempre per i giochi. Perché se c'è una cosa per cui i mouse Viper sono ben noti, è il loro peso estremamente leggero combinato con un sensore eccellente e un design collaudato nel tempo.

È un marchio che, almeno tra i giocatori più dedicati e gli appassionati di eSport, porta il peso di un approccio senza fronzoli che dà priorità alle prestazioni e si concentra sulle funzionalità di base sopra ogni altra cosa. Il Viper V3 Hyperspeed si basa su questa eredità ed è un passo avanti rispetto a ciò che abbiamo visto in precedenza della serie. Il fattore di forma è leggermente cresciuto e all'interno non troviamo una batteria ricaricabile, ma piuttosto un posto per una tradizionale AA e, infine, un prezzo leggermente più economico.

Quindi, il Viper V3 Hyperspeed vale i 70 euro o il mouse è un passo nella direzione sbagliata, un compromesso troppo lontano, rispetto a quello che abbiamo tradizionalmente visto dalla serie Viper di Razer? A prima vista, e con la mano che stringe il piccolo pezzo nero, la prima sensazione istintiva che mi pervade è che questa sembra una combinazione tra Viper e Deathadder. Un incrocio con il caratteristico rigonfiamento di quest'ultimo, ma con il corpo tradizionalmente stretto e più piccolo della Vipera.

Razer Viper V3 Ipervelocità
Annuncio pubblicitario:

La superficie è liscia ma facile da impugnare, con una finitura piacevole che consente al mouse di stare saldamente in mano. Il fattore di forma leggermente diverso consente inoltre di utilizzare diverse forme di presa intorno al mouse. In questo modo è possibile eseguire facilmente il "clone" o appoggiare tutta la mano sul Viper V3 senza che nessuna delle scelte risulti sbagliata o strana. Grazie alla batteria, il mouse è anche piacevolmente pesante sul retro, cosa che personalmente apprezzo, ma significa anche che non è necessariamente agile nei suoi movimenti come i modelli precedenti.

Il peso? Sì, è un rispettabile 82 grammi con la batteria inclusa, ed è quindi tra i più pesanti della classe ultraleggera. Può essere confrontato con il DeathAdder V3 di Razer, che è quasi 30 grammi più leggero e si trova all'incirca nella stessa fascia di prezzo. Ma allo stesso tempo, cosa sono pochi grammi in più in cambio del sensore da 30K che si nasconde sotto il cofano del Viper V3 Hyperspeed? Qualcosa che normalmente vediamo solo nei mouse molto più costosi di Razer ed è ciò che lo rende davvero speciale. Le possibilità di mettere a punto le impostazioni sono brillanti e rispetto a molti altri mouse sul mercato, il sensore di Razer, soprattutto in questa fascia di prezzo, è quasi ciò che può essere classificato come polvere magica.

Eleva il Viper V3 Hyperspeed da buono a qualcosa di decisamente brillante, e permette non solo di mettere a punto il cut-off asimmetrico ma anche la distanza di decollo a 26 (!) livelli diversi, lì si parla davvero di libertà oltre il solito. E sì, è ovviamente troppo costoso per la maggior parte delle persone, ma per coloro che vogliono smanettare sulle impostazioni, ci sono tutte le opportunità del mondo per farlo. Ancora più impressionante, la batteria AA del mouse ti offre quasi 280 ore di riproduzione e non dovrai sostituirla più di un paio di volte all'anno.

Razer Viper V3 Ipervelocità
Annuncio pubblicitario:

Per quanto riguarda i pulsanti, ne troverete due programmabili sul lato oltre ai soliti due (più scroll) sulla parte superiore. Come ho detto, funzionalità di base e tutto con un'ottima precisione con un divario leggermente maggiore tra loro rispetto ai modelli precedenti della serie. La sensazione è praticamente la stessa del DeathAdder V3 con gli interruttori meccanici di seconda generazione sotto, che hanno funzionato brillantemente durante le nostre sessioni di gioco anche se potrebbero essere un po' morbidi per alcuni.

Ma, nel complesso, è difficile discutere contro il Viper V3 Hyperspeed e, finché sei d'accordo con il corpo leggermente più pesante e la vestibilità aggiornata, questo è uno dei migliori acquisti nella fascia di prezzo. Cioè, se il gioco e gli eSport sono il tuo obiettivo principale.

08 Gamereactor Italia
8 / 10
+
Sensore ai vertici della categoria, senza fronzoli e concentrato sulla funzionalità.
-
Un po' pesante, attira le impronte digitali.
overall score
Questo è il voto del nostro network. E il tuo qual è? Il voto del network è la media dei voti di tutti i Paesi


Caricamento del prossimo contenuto