Gamereactor International Italiano / Dansk / Svenska / Norsk / Suomi / English / Deutsch / Español / Português / Français / Nederlands /
Gamereactor
Accedi






Password dimenticata?
Non sono iscritto, ma vorrei esserlo

Oppure effettua il log-in con Facebook
Gamereactor Italia
recensioni
FIFA 18

FIFA 18

Il miglior gioco della serie FIFA di sempre.

"Cosa? FIFA 18 è il miglior FIFA di sempre, e ha preso 10?" Sì, è esatto. A nostro parere, questo è il miglior gioco della serie FIFA che EA Sports abbia mai prodotto. È un superbo simulatore calcistico, caratterizzato da un gameplay raffinato in cui la creatività del giocatore è ricompensata da goal che sembrano quelli che otterresti giocando o guardando una vera e propria partita di calcio. È anche un gioco con una grafica spettacolare, che rappresenta la più grande evoluzione di questa generazione ed è piena zeppa di contenuti. La modalità FIFA Ultimate Team non è mai stata così eccellente in passato, e ora di prepara ad attrarre i giocatori online e solitari. Anche la modalità Carriera è stata rafforzata con diverse nuove funzionalità, ma ciò che davvero spicca in questa nuova iterazione è la modalità Il Viaggio. La modalità Storia con protagonista Alex Hunter ci ha lasciato davvero a bocca aperta, ponendoci di fronte ad alcuni momenti davvero fantastici, e ci siamo divertiti un casino a giocarla. Tutto questo, affiancato e avvolto da un livello produttivo oltre misura. Quindi, sì, FIFA 18 è il miglior FIFA di sempre.

Partiamo dal gameplay. Tutto il resto diventa superfluo in un gioco di calcio, se il gameplay non è al massimo delle sue prestazioni, ma non è questo il caso, in quanto quello di FIFA 18 è un'evoluzione importante rispetto a FIFA 17. A nostro parere, FIFA 15 e FIFA 16 avevano diversi problemi in questo settore e EA Sports ha lavorato sodo per sistemarli. Non che i due giochi non fossero buoni, sia chiaro, ma c'erano indubbiamente dei problemi. Con FIFA 17, EA ha trovato il suo ritmo e il gameplay è tornato ad essere nuovamente stabile e divertente. FIFA 18 continua quanto fatto dal suo predecessore, ma è anche una versione più completa, equilibrata e meglio rifinita di ciò che abbiamo visto l'anno scorso, arricchito da diverse nuove animazioni.

Tutto funziona un po' meglio. La differenza tra i giocatori più forti e leggeri è più evidente in termini di accelerazione, dribbling e qualità di passaggio. C'è una disparità più visibile per quanto concerne le caratteristiche del giocatore, tale da renderlo un'esperienza più realistica. Questo è evidente soprattutto con l'intelligenza artificiale, dove una partira contro il Manchester United non è la stessa di quando si affronta l'Hull City (con tutto il rispetto per l'Hull, ovviamente).

FIFA 18 presenta un nuovo sistema di dribbling, più sensibile alle sfumature di controllo del giocatore. Giocatori fortissimi sui dribbling, come Messi e Neymar, riescono a dribblare e cambiare direzione con grande facilità, e un semplice tocco per cambiare direzione può essere sufficiente a lasciarsi alle spalle un difensore. Un'altra novità in termini di gameplay sono i cross, ripensati per un migliore controllo. Ora è più facile mirare dove la palla verrà crossata - vicino, al centro, all'esterno o all'esterno dell'area. È un sistema che richiede un po' di tempo prima di abituarci, ma lo vediamo come un miglioramento abbastanza importante.

Ci sono molte altre nuove aggiunte al gampelay, come consentire i calci d'inizio con un giocatore, sostituzioni rapide senza andare al menu e il nuovo sistema di animazione consente reazioni più fluide e dinamiche. L'aspetto più importante di tutti è che FIFA 18 è un'esperienza davvero solida. Non ci siamo mai imbattuti realmente in gravi problemi tecnici o errori strani (questo, ovviamente, non significa che non li troverete, ma nelle nostre ore giocate non ci è mai successo), ma questo non significa che vada tutto bene.

Anche i passaggi hanno subito dei cambiamenti che non ci hanno entusiasmato. Ora è possibile passare ad un qualsiasi compagno di squadra in quasi ogni occasione, anche se non state necessariamente puntando nella loro direzione, mentre in passato vi era una certa libertà in questo proposito. Naturalmente, ci sono ancora i controlli manuali, ma abbiamo preferito la metà campo dei giochi precedenti.

Ma passiamo ora ad un aspetto che tanto interessa e preoccupa i giocatori di FIFA, la grafica. Con FIFA 17, EA Sports aveva apportato modifiche al motore Frostbite, consentendo loro di aggiungere cutscenes e maggiori dettagli visivi. Questa, quanto meno, era la promessa, ma a livello grafico ci è sembrato sostanzialmente lo stesso rispetto all'anno precedente. Quest'anno è diverso. FIFA 18 ha una grafica spettacolare, soprattutto per quanto riguarda l'illuminazione, le animazioni e i dettagli. Con il supporto dell'HDR, FIFA 18 riesce è favoloso da guardare su un televisore che supporta tale tecnologia, che trae notevolmente benefici dea nuovo posizionamento del sole in alcuni stadi. Giocare allo stadio King Power di Leicester nel tardo pomeriggio è un piacere, specialmente in HDR.

FIFA 18 include anche molte nuove sequenze cinematiche prima, durante e dopo le partite. Molte esultanze ora portano le sequenze cinematiche, come ad esempio quelle iconiche di Cristiano Ronaldo o quelle della folla, con abbracci tra i fan e gi iocatori. Queste sequenze le ritroviamo anche nella modalità Team e nella modalità di carriera, e ovviamente, in Il Viaggio, ma entreremo nei dettagli tra poco.

Un'altra nuova caratteristica riguarda gli ambienti degli stadi, che non solo sono fantastici ma è anche localizzati. Il pubblico è più dettagliato, ora è molto più vivo grazie ai nuovi comportamenti. Se un giocatore segna un goal, i fan più vicini correranno verso bordo campo, e se giocate in Argentina, per esempio, vedrete bandiere, striscioni ed effetti differenti rispetto a quando giocate con la Premier League.

Aggiungete a tutto questo livelli di produzione eccellenti in FIFA 18. Stiamo parlando di un gioco che non solo ha una grafica eccellente, ma anche elementi della vita reale meglio ricreati che abbiamo mai visto. I diversi stadi, giocatori e allenatori sono stati ricreati singolarmente, e questo aggiunge ancora più autenticità al gioco. Poi c'è una colonna sonora spettacolare, un'interfaccia pratica e affascinante, e tantissimi altri dettagli che sarebbero troppi da elencare in questa sede. Ma nulla mostra la qualità di FIFA 18 meglio di Il Viaggio.

Continua alla prossima pagina.

FIFA 18FIFA 18
FIFA 18FIFA 18FIFA 18
FIFA 18FIFA 18
FIFA 18FIFA 18FIFA 18