Gamereactor International Italiano / Dansk / Svenska / Norsk / Suomi / English / Deutsch / Español / Português / Français / Nederlands /
Gamereactor
Accedi






Password dimenticata?
Non sono iscritto, ma vorrei esserlo

Oppure effettua il log-in con Facebook
Gamereactor Italia
recensioni
Total War: Warhammer II

Total War: Warhammer II

Un mondo quasi nuovo.

Dopo l'attesissimo e ben accolto da critica e pubblico Total War: Warhammer, il suo sequel è sopraggiunto molto prima di quanto ci aspettassimo. A quanto pare, Creative Assembly era così contenta dei feedback ricevuti dal gioco originale che ha deciso di muoversi con il nuovo Warhammer in modo diverso, tornando a lavorare su un contesto storico. Questo sequel assiste infatti ad un cambiamento di scenario e ad una serie di nuovi problemi con lance e denti aguzzi, ma anche se alcune cose sono cambiate questa volta, il mix tra strategia a turni e solide battaglie RTS continua a persistere. La formula di Total War, rivisitata attraverso l'obiettivo di Warhammer Fantasy Battles, non si allontana troppo da quella impostazione ben consolidata che CA ha modificato per quasi vent'anni.

Total War: Warhammer II sembra un mix tra DLC e un sequel vero e proprio. La campagna principale è ora molto più orientata alla tramma, in cui il Great Vortex è diventato il punto focale per tutte e quattro le nuove razze. A seconda delle loro motivazioni, questo quartetto vuole controllare in qualche modo questo vortice per salvare i nuovi continenti o distruggere il mondo aperto in modo da permettere ai loro signori demoni di conquistarlo. Tutte le razze hanno condizioni di vittoria uniche, quindi non si tratta solo mangiare o essere mangiato, anche se ai Lizardmen andrebbe bene anche quello. La campagna Nuovo Mondo è ambientata in aree che hanno dalle cime ghiacciate a deserti completamente spogli, passando per giungle lussureggianti, e si tratta di una mappa notevolmente diversa rispetto a quella del titolo originale. Nonostante non siamo riusciti a testare questa funzione durante la nostra fase review, questi due agglomerati di terre giganti possono essere combinati tra loro, se si possiedono entrambi i giochi Warhammer, in cui le fazioni possono ottenere un controllo totale.

Le quattro nuove razze sono i Lizardmen, gli Skaven, gli Alti Elfi e i loro cugini più sadici, gli Elfi Oscuri, e tutti hanno i loro punti di forza con cui o contro cui giocare durante la campagna, battaglie veloci e così via. I Lizardmen sono generalmente grandi, dal passo lento e orribili. Sono anche al comando di una grande varietà di unità mostruose simili a dinosauri, che possono saltare su, mutilare e/o mangiare nemici minori con facilità, o hanno anche montati dei motori di assedio sopra. Nel vivo della battaglia, i Lizardmen possono perdere il loro controllo e infuriarsi, quindi sono strumenti abbastanza pericolosi nel mondo Warhammer. I maghi dei Lizardmen hanno un potere considerevole e possono sicuramente fare del male alle formazioni nemiche.

Total War: Warhammer II

La razza Skaven è tutta basata sui numeri, in quanto queste orde di vermi coprono il campo di battaglia e possono apparire da qualsiasi parte, grazie a numerose abilità come le bombe fumarie o le gallerie Skaven. Questa razza simile ad un ratto vanta anche ingegneri dotati di cannoni, lanciatori warpfire e ruote da criceto giganti da assalto a loro disposizione. Agli Skaven non interessa nemmeno fondare una città, per cui i loro progressi sulla mappa sono quelli di chi conduce una vita da nomade. Potrebbe rivelarsi la razza più complessa da gestire a causa di un basso livello di morale e di sostenibilità, ma hanno le unità più uniche tra tutte le quattro nuove razze.

È Warhammer, quindi naturalmente non possono mancare gli elfi. Gli Alti Elfi hanno una selezione equilibrata di unità con forti arcieri e unità di volo, oltre ad essere quelli che combattono con maggiore vigore. Le loro unità drago sono tra le più forti del gioco e possono seriamente rovinarvi la giornata quando si lanciano verso le vostre truppe dall'orizzonte. A parte questo, ci sono sembrati la scelta più scontata e standard. Gli Elfi Oscuri hanno un vantaggio ulteriore grazie ad equipaggiamenti equamente bilanciati, ma con una potenza maggiormente improntata alla mischia rispetto ai loro parenti più luccicanti. Gli Elfi Oscuri sono inoltre assetati di sangue, e possono farsi sopraffare da un attacco di follia, che aumenta la loro efficienza.

Total War: Warhammer II
Total War: Warhammer IITotal War: Warhammer IITotal War: Warhammer II

Le battaglie in tempo reale nel gioco restano sostanzialmente le stesse, solo con nuove unità. Ci sono assedi, agguati, difese disperate e gloriose invasioni su larga scala, che hanno sempre contraddistinto i giochi della serie Total War. Le mappe sono state un po' aggiornate, con scenari più unici in modo da differenziare un campo di battaglia dall'altro. C'è da dire che Creative Assembly avrebbe potuto osare un po' di più, magari aggiungendo più scogliere, colline ripide e fiumi rampanti che percorrono il paesaggio. Troppe battaglie sono combattute in spazi vuoti, dove ci sono solo un mazzo di alberi e cespugli che ricoprono il terreno e le battaglie stesse non sono cambiate poi tanto, in quanto potete ancora fermare l'azione per ribaltare le prime linee. Le foreste sono fantastiche per nascondere le unità e far combattere la cavalleria, e l'uso di incantesimi è ancora governato dai volatili Wind of Magic, limitando il potenziale distruttivo dei maghi.

E' fondamentalmente più o meno la stessa cosa, ma con nuovi personaggi, quindi se vi piace la serie Total War, vi piacerà subito. E' un po' ripetitivo e resta sempre costantemente a cavallo tra il sequel e un DLC più massiccio. A livello grafico, però, il gioco è quasi identico all'originale e l'interfaccia utente potrebbe essere un attimo ripensata, in quanto sembra offrire troppo poco in termini di informazioni in alcuni casi. Il multiplayer ha funzionato alla grande durante la nostra prova e offre nuovi modi per sorprendere il vostro avversario con un roster di unità più strano che mai. Combinando questi aspetti con le razze preesistenti di Warhammer, avrete a disposizione una ghiotta selezione per coloro che cercano difficili scontri 1 a 1.

Ora arriva la parte difficile. Total War: Warhammer II è una release solido. La campagna è nuova e l'evidente "gran premio" lo rende più orientato all'obiettivo, e ognuna delle quattro razze appare unica sia nel look sia nel modo in cui si comportano sul campo di battaglia, offrendo nuove tattiche, ma a parte questo, il resto è sostanzialmente lo stesso del primo gioco. L'interfaccia utente e la struttura complessiva non sono affatto cambiati, e Warhammer II sembra un'espansione standalone, anche se il prezzo con cui viene venduto sembra suggerire qualcosa di più. Il tempo trascorso in sua compagnia è piacevole, però, e se non siete a corto di soldi e una delle quattro razze era una delle vostre preferite in Warhammer Fantasy Battle, allora non lasciatevelo scappare. La strategia e le tattiche di Total War, combinate con le unità e il mondo di Warhammer, lo rendono ancora una volta un gioco fantastico.

08 Gamereactor Italia
8 / 10
+
Quattro razze uniche; Una campagna maggiormente orientata d un obiettivo; Mappe di battaglia davvero singolari.
-
Costoso; La UI continua ad essere un casino.
overall score
Questo è il voto del nostro network. E il tuo qual è? Il voto del network è la media dei voti di tutti i Paesi