Gamereactor International Italiano / Dansk / Svenska / Norsk / Suomi / English / Deutsch / Español / Português / Français / Nederlands /
Gamereactor
Accedi






Password dimenticata?
Non sono iscritto, ma vorrei esserlo

Oppure effettua il log-in con Facebook
Gamereactor Italia
recensioni
Animal Crossing: Pocket Camp

Animal Crossing: Pocket Camp

Andiamo a campeggiar...

Abbiamo fatto un rapido calcolo mentale su quante ore abbiamo effettivamente trascorso in compagnia di Animal Crossing: New Leaf qualche anno fa, quando arrivò su Nintendo 3DS nel lontano 2013. Al solo pensarci, abbiamo provato un certo imbarazzo perché nessun titolo sim - ad eccezione di The Sims 3, su cui abbiamo trascorso ere geologiche - è riuscito ad incollarci così tante ore allo schermo quanto l'ultima iterazione principale del franchise Nintendo. Nonostante la serie abbia assistito, negli ultimi anni, a qualche piccolo spin-off non esattamente brillante - il party game Animal Crossing: Amiibo Festival per Wii U e Animal Crossing: Happy Home Designer per 3DS, entrambi pubblicati nel 2015 - il vuoto creato da New Leaf non ha mai trovato analogo appagamento. E non nascondiamo il nostro mix di titubanza ed entusiasmo quando lo scorso ottobre la compagnia nipponica ha ufficialmente annunciato Animal Crossing: Pocket Camp, un nuovo titolo mobile per dispositivi iOS e Android.

La serie Animal Crossing è nata sui dispositivi portatili, quindi l'idea che Pocket Camp si trovasse a suoi agio sui nostri smartphone era quasi naturale; tuttavia, a lasciarci con qualche dubbio è proprio il suo modello di business, il free-to-play, che è stato anche uno dei motivi per cui titoli come Super Mario Run o Fire Emblem Heroes, nonostante il grande successo iniziale, sono stati a poco a poco abbandonati sui nostri cellulari. Animal Crossing: Pocket Camp riuscirà a superare questa sorta di "maledizione"? Abbiamo tentato di scoprirlo, mettendolo alla prova nell'ultima settimana.

È importante fare una precisazione: se arrivate da New Leaf, Let's Go to the City o Wild World, c'è il rischio che questo Pocket Camp possa leggermente deludervi. Se è vero che il gioco presenta alcune delle attività che abbiamo imparato a coltivare e apprezzare nel corso della nostra esperienza sulle console Wii, DS e 3DS - come catturare gli insetti, raccogliere minerali, andare a pesca, raccogliere frutta, etc. - è tuttavia importante sottolineare che queste azioni rappresentano solo una piccola parte del nostro operato all'interno della app. Per prima cosa, a differenza dei giochi principali, in questo titolo non ricopriamo il ruolo di sindaco di una piccola e ridente cittadina, ma siamo i gestori di un camping, in un cui abbiamo il compito di abbellirlo e decorarlo per renderlo sempre più appetibile ai nostri ospiti. In questo aspetto, Pocket Camp ci ricorda molto più Happy Home Designer, in quanto, oltre ad una componente maggiormente mirata al design e alla realizzazione degli arredi più in voga, dovremo comunque realizzare i desideri dei nostri campeggiatori e, di conseguenza, attrarne quanti più possibile.

Animal Crossing: Pocket Camp

Sin dall'inizio, infatti, ci viene chiesto di scegliere tra tre diversi stili di campeggio, ognuno dei quali attirerà un certo tipo di clientela. Ma questo non vuol dire che, per avere ulteriori ospiti, non possiamo combinare tra loro i vari stili di design, ma anzi il nostro compito è quello di soddisfare tutti i nostri potenziali clienti. Ma prima di mettere in piedi il nostro campeggio, siamo chiamati a creare il nostro avatar. Rispetto a New Leaf, ad esempio, le possibilità di personalizzazione del personaggio sono decisamente più ampie: se, ad esempio, nel gioco del 2013 non avevamo ampio margine di scelta nei confronti dello stile che avrebbe avuto il nostro alter ego virtuale, qui sin da subito possiamo adottare il look che più ci aggrada, dal colore o taglio di capelli preferiti, al colore/fantasia dell'abito che vogliamo indossare. Ma non preoccupatevi: i nostri amati Ago&Filo e Sciuscià non mancheranno all'appello, ma a differenza della versione per console, qui i nostri alleati di stile non avranno un negozio che potremo raggiungere ogni volta, ma saranno mercanti itinerante nella colorata Piazza Mercato, offrendo ogni volta prodotti differenti. Il nostro consiglio è di fare spesso visita all'area per poter cambiare costantemente il vostro look.

Una volta creato il personaggio, veniamo accolti dalla sempre ruspante e iperattiva Fuffi - l'adorabile cagnolina, nonché insostituibile segretaria, che ci ha accompagnato nel nostro viaggio nei precedenti capitoli per console - che ci illustra brevemente le nostre mansioni e ci dà pratici consigli su come muoverci sulla mappa di gioco per esplorare le varie aree di cui è composta. Accanto al suo ruolo di fidata consigliera, Fuffi ci affida anche delle sfide speciali (chiamate Sfide di Fuffi, appunto) in cui il giocatore è chiamato a compiere alcune specifiche azioni, come parlare con un personaggio visitando una nuova località, esaudire una particolare richiesta di un personaggio, pescare o catturare insetti. Tutte le volte che si completano queste missioni, si ottengono diverse ricompense, come i Biglietti Foglia (di cui parleremo tra poco), le famose Stelline (il denaro utile per acquistare oggetti e molto altro), item per costruire oggetti, nuovi contatti con nuovi personaggi del mondo di Animal Crossing, e così via. Queste ricompense verranno poi inserite nel Fermoposta e resteranno lì per circa un mese; dunque ricordatevi di riscattarle!

Le sfide di Fuffi si affiancano ad un'altra tipologia di sfide, le Sfide Limitate, a carattere giornaliero in cui, esattamente come in quelle di Fuffi, si ottengono premi (semi, barattoli di vernice, carta da parati, ecc.) completando alcune specifiche richieste. Questi elementi, come si scopre andando avanti nel gioco, hanno svariate funzioni, come creare nuovi oggetti di arredo da commissionare ai nostri artigiani preferiti, Merino e Alpaca, permettono di piantare alberi da frutto per accontentare i palati sopraffini dei nostri nuovi amici, fertilizzare gli stessi alberi per permettere una crescita più rapida dei frutti e così via.

Animal Crossing: Pocket CampAnimal Crossing: Pocket CampAnimal Crossing: Pocket Camp

Abbiamo fatto accenno alla presenza dei due amati personaggi Merino e Alpaca, i proprietari di "Ricicla e Ricrea" nella serie Animal Crossing, che qui lavorano per noi creando i vari elementi di arredo con cui abbelliamo il nostro camping. I due alpaca, dietro pagamento di Stelline e consegnando loro i materiali necessari, realizzano il pezzo richiesto, ovviamente soddisfacendo anche determinate condizioni. Per sbloccare e, di conseguenza, realizzare alcune mobilia, è necessario che il giocatore raggiunga uno specifico livello personaggio, sistema su cui torneremo più in dettaglio tra poco. Affinché Merino e Alpaca confezionino l'oggetto richiesto, è inoltre necessario aspettare un certo periodo di tempo, che varia da pochi secondi ad un paio di minuti; ma se avete urgenza di avere quell'elemento di arredo in fretta, in alternativa, è possibile utilizzare i già citati Biglietti Foglia che velocizzano il processo nell'immediato.

Una volta che l'oggetto è stato completato, è possibile posizionarlo all'interno del campeggio nell'apposita area, utilizzando il touch dello schermo e accedendo all'inventario. Da qui è possibile selezionare l'arredamento e scegliere dove posizionarlo. Ma la parte creativa non finisce qui: per andare a pubblicizzare il nostro nuovo camping e fare in modo che venga conosciuto il più possibile dai nostri nuovi clienti, siamo chiamati ad esplorare la mappa di gioco a bordo di un camper. Esattamente come il campeggio e l'avatar, il nostro bolide può essere completamente personalizzato come più ci aggrada. Per farlo, basta recarsi da OK Motors e consegnare il nostro mezzo di trasporto agli espertissimi meccanici corvi - personaggi che non potrete non amare nell'immediato - che a prezzi più o meno abbordabili, possono personalizzarlo con vernici speciali e arredi interni (oltre alla possibilità di ingrandire ulteriormente il nostro camper). Molto spesso il prezzo di questi interventi è un po' oneroso ma, esattamente come accadeva nei capitoli precedenti quando acquistavamo casa, possiamo accedere a diversi piani di finanziamento che ci permettono di saldare il nostro debito di Stelline un po' alla volta. Ma state attenti a non approfittarne troppo per non trovarvi con troppi pagamenti da saldare!

Animal Crossing: Pocket CampAnimal Crossing: Pocket CampAnimal Crossing: Pocket Camp
Animal Crossing: Pocket CampAnimal Crossing: Pocket CampAnimal Crossing: Pocket Camp
Animal Crossing: Pocket CampAnimal Crossing: Pocket Camp