Gamereactor / Dansk / Svenska / Norsk / Suomi / English / Deutsch / Español / Português / Français / Nederlands / 中國
Gamereactor
Accedi






Password dimenticata?
Non sono iscritto, ma vorrei esserlo

Oppure effettua il log-in con Facebook
recensioni
Dynasty Warriors 9

Dynasty Warriors 9

Il passaggio all'open world non ci ha convinto molto, eppure resta lo stesso Dynasty Warriors che conosciamo e amiamo.

  • Testo: Sam Bishop
Facebook
TwitterRedditGoogle-Plus

Dynasty Warriors è la serie pioneristica dell'oramai celebre genere Musou, in cui giocate nei panni di un eroico guerriero mentre centinaia di migliaia di avversari cadono al cospetto della vostra lama, impegnati in un'esperienza selvaggia deliziosamente esagerata e irrealistica. Ha funzionato per anni, sia con i precedenti titoli della serie Dynasty Warriors sia con altri che hanno adattato il suo affascinante gameplay, come Warriors All Stars, ma con Dynasty Warriors 9 sia Omega Force sia Koei Tecmo hanno cercato di cambiare un po' le cose per rinfrescare una formula oramai collaudata da tempo.

Il cambiamento più importante qui è che questa volta si gioca in un mondo aperto. Se le iterazione passate ci permettevano di scegliere il vostro combattente storico (basato sulla storia cinese, come sicuramente i fan di vecchia data già sapranno) per poi dirigersi verso un livello piuttosto ampio, qui non ci sono menu tra una missione e l'altra, ma occorre che vi spostiate fisicamente nel luogo dove dovete trovarvi oppure che usiate il viaggio rapido in un luogo che avete scoperto. È anche una mappa abbastanza ampia, in cui ci vorrà parecchio tempo per spostarvi da un posto all'altro.

Il problema in questo mondo aperto è che non è particolarmente interessante da esplorare, e quindi ci chiediamo se l'introduzione del mondo aperto valga davvero la pena o sia solo una necessità dettata dall'inseguire una tendenza. Certo, troverete sparsi per il mondo materiale per il crafting, tesori e altri bottini da raccogliere - un escamotage che rende utile l'esplorazione utile - ma questi non solo sono pochi e distanti tra loro, ma a volte vi capita che non li notate neppure. Come sanno i fan di Warriors, siete già super potente fin dall'inizio del gioco, quindi cercare i materiali che vi permettono di aggiornare non è esattamente la vostra priorità numero uno.

Oltre a questo aspetto, il mondo stesso è piuttosto insipido e senza vita. Ci sono delle caratteristiche interessanti, come le fabbriche in cui possiamo vedere gli operai cinesi storici, ma una volta che lasciate le parti interessanti come le città, ci saranno miglia e miglia di foreste senza nulla di che o ampie pianure o catene montuose. Sembra che sia aperto solo per il semplice gusto di essere aperto, e il mondo funge più da ostacolo da attraversare anziché da mondo organico e credibile che è divertente da esplorare. In realtà, è spesso il contrario: un lavoro ingrato.

Dynasty Warriors 9
Dynasty Warriors 9Dynasty Warriors 9Dynasty Warriors 9Dynasty Warriors 9

I rampini sono stati pubblicizzati come una nuova grande funzionalità anche per questa iterazione, ma non sembrano aggiungere nulla di particolarmente utile alla serie, e anzi rendono le cose più facili di quanto non debbano essere un sacco di volte. Per esempio, bisogna eliminare un obiettivo in una fortezza, potete passare del tempo a dare la caccia ai cattivi a guardia dei cancelli esterni oppure potete semplicemente scalare le pareti usando il rampino con una semplice pressione di un pulsante. Non è esattamente aprire porte strategiche quanto chiuderne altre.

Dovremmo dire anche che gli insediamenti e le città che visitate sono molto più interessanti di ciò che c'è all'esterni, in quantio ci sono mercanti e servizi che possono aiutarvi nel vostro viaggio, sia che si tratti di potenziare armi sia di acquistare forniture come la polvere della vitalità. Fate in modo di passare di qui e prepararvi per ogni battaglia, e la loro presentazione visiva è impressionante, essendo piena di case e cittadini e risultando una città viva e vivace.

Come nei giochi precedenti, qui prendiamo parte ad un'epoca della storia cinese, e il gioco si apre con una grande battaglia tra le forze note come i Turbanti Gialli, un gruppo ribelle guidato da Zhang Jiao che si ribella contro il regime della dinastia Han, e la Dinastia stessa. Non è la trama nella sua interezza, ma è un ottimo punto di partenza, poiché dopo aver completato una missione con un personaggio (come il nostro preferito, Cao Cao), potete anche posizionarvi dall'altra parte del conflitto, giocando nei panni di Zhang Jiao, che offre una bella prospettiva alternativa sui fatti.

In termini di struttura, la stessa trama contiene tutti questi diversi personaggi, ma potete giocare solo con un personaggio finché è presente nella storia. Per questo motivo, potete giocare solo con alcuni personaggi per capitolo. In entrambi i casi, ce ne sono molti tra cui scegliere, che vanno da Wei, Wu, Shu e Jin a "Altri", compreso il capo del Turbante Giallo. La trama per l'intero gioco rimane la stessa, ma la scelta del giocatore determina la fazione con cui stare all'interno di questa storia, che è una storia piuttosto epica che abbraccia l'intera Cina, restando al medesimo livello qualitativo offerto dalle iterazioni precedenti.

Dynasty Warriors 9
Dynasty Warriors 9Dynasty Warriors 9Dynasty Warriors 9
Dynasty Warriors 9
Dynasty Warriors 9Dynasty Warriors 9Dynasty Warriors 9
Dynasty Warriors 9
Dynasty Warriors 9Dynasty Warriors 9Dynasty Warriors 9Dynasty Warriors 9
Dynasty Warriors 9Dynasty Warriors 9Dynasty Warriors 9Dynasty Warriors 9