Gamereactor follow Gamereactor / Dansk / Svenska / Norsk / Suomi / English / Deutsch / Español / Português / Français / Nederlands / 中國 / Indonesia / Polski
Gamereactor Close White
Accedi






Password dimenticata?
Non sono iscritto, ma vorrei esserlo

Oppure effettua il log-in con Facebook
Gamereactor Italia
recensioni
The Station

The Station

Nello spazio, nessuno può sentirvi risolvere puzzle.

Facebook
TwitterRedditGoogle-Plus

È stata scoperta una civiltà lontana, molto aggressiva e violenta, e così viene inviata una stazione spaziale per monitorare i nostri vicini lontani (ma non troppo lontani). Peccato solo che qualcosa va storto, la stazione spaziale in incognito ha un guasto e venite così inviati in qualità di specialista di ricognizione per condurre indagini e fare in modo che la stazione non venga scoperta in quanto non si sa cosa mai potrebbero fare alieni violenti, nel caso in cui scoprissero la nostra esistenza.

Non è esattamente la prima volta negli ultimi mesi che ci ritroviamo a bordo di una stazione spaziale abbandonata in un'avventura narrativa. È un ambientazione popolare e ha senso, dopo tutto, è una location autosufficiente. La natura esotica del trovarsi nello spazio (qualcosa che la maggior parte di noi non avremo mai il piacere) è perfetta per un'avventura. Gli abitanti delle stazioni spaziali (che di solito sono scomparsi) hanno vissuto insieme e hanno formato amicizie e rivalità che sono eccezionali da raccontare tramite l'ambiente o note/registrazioni, qualunque esse siano.

The Station è quel tipo di gioco, ambientato all'interno di una stazione spaziale (da qui il nome), e incentrato su uno storytelling ambientale, su alcuni puzzle e su un tema che fa riflettere che non dipinge l'umanità in modo gentile.

The StationThe Station

Il nostro problema è che, mentre giochiamo a un altro gioco basato sulla narrazione ambientato su una stazione spaziale, è impossibile non paragonare The Station con ciò che è venuto prima, e francamente esita su un numero di livelli fondamentali che ha rovinato la nostra prima impressione del gioco. I continui suggerimenti, che rendeno terribile iniziare il gioco premendo il tasto X. I lunghi caricamenti. L'artwork di base che fa da background (una cinematica sarebbe stata meglio). Ecco, tutto questo non è allo stesso livello di giochi come Tacoma, quando si tratta di valori produttivi.

Questo non vuol dire che The Station non sia privo di meriti, tutt'altro. La storia e lo scenario sono piuttosto interessanti e il livello di dettaglio all'interno delle varie location a bordo della stazione è impressionante. Ci sono anche un paio di enigmi ben congeniati da risolvere nel corso dell'esperienza di circa tre ore (dura un po' di più, se vi prendete il vostro tempo e vi piace esplorare gli elementi facoltativi). Anche se la maggior parte della narrazione è ben realizzata, ci sono alcune cose che ci hanno fatto un po' storcere il naso e di cui avremmo fatto volentieri a meno.

Come accennato, il gioco tentenna nella sua prima impressione e, da un punto di vista tecnico (il gioco fa uso del motore Unity), questo non è esattamente ciò che vi aspetteresti da un titolo per PlayStation 4. C'è una grande quantità di dettagli quando si tratta delle varie ambientazioni presenti lungo la stazione, ma in generale, la grafica è un po' basilare e mentre si completa il gioco, ci imbatteremo anche in un paio di rallentamenti in alcuni punti.

The StationThe StationThe Station

La maggior parte degli enigmi del gioco sono semplici, in quanto consistono nel trovare un oggetto o una carta d'identità, ma ce ne sono altri più elaborati, come cercare schemi per le password per gli armadietti e un paio di enigmi più complessi che prevedevano più livelli. Il gioco fa un ottimo lavoro nel fornire indizi ambientali quindi, anche se magari si rimane bloccati, non lo sarete mai troppo a lungo. Apprezziamo anche la quantità di lavoro che è stata messa nei contenuti di percorsi non critici poiché questo tipo di esperienza narrativa spesso non consente deviazioni.

Non vogliamo spoilerarvi troppo la storia, ma inutile dire che c'è un motivo per cui l'equipaggio della stazione non dà segni di vita quando arrivate a bordo. La narrazione stessa viene raccontata tramite file audio e l'ambiente, fino al finale, dove le cose prendono una piega più affrettata. Questo non è gestito molto bene e appare un po' frettoloso. Ci siamo ritrovati a riflettere su come avremmo potuto prenderci il nostro tempo con gli enigmi di logica quando apparentemente c'erano eventi piuttosto urgenti che avevano luogo altrove nella stazione. È un peccato perché il finale della storia presenta una bella svolta.

Nel complesso, è difficile non pensare che The Station sia un'occasione persa; qui c'è sicuramente qualcosa di buono, ma la presentazione deludente, il finale affrettato e i limiti tecnici non la rendono poco più di un'avventura accettabile.

The StationThe StationThe Station
The StationThe StationThe StationThe Station
The StationThe StationThe StationThe Station
05 Gamereactor Italia
5 / 10
+
Un'interessante premessa fantascientifica; alcuni commenti sociali stimolanti; alcuni enigmi ingegnosi; segreti da scoprire.
-
Presentazione travolgente, finale affrettato che sembra fuori luogo, Problemi tecnici su PS4, Alcune parti scritte pesanti, Non si paragona positivamente con altre avventure spaziali story-driven.
overall score
Questo è il voto del nostro network. E il tuo qual è? Il voto del network è la media dei voti di tutti i Paesi