Gamereactor Close White
Accedi






Password dimenticata?
Non sono iscritto, ma vorrei esserlo

Oppure effettua il log-in con Facebook
Gamereactor Italia
recensioni
God of War

God of War

L'epico ritorno di un'icona PlayStation.

Facebook
TwitterReddit

"Benedetto sia colui che nel nome della carità e della buona volontà conduce i deboli attraverso la valle delle tenebre; perché egli è in verità il pastore di suo fratello e il ricercatore dei figli smarriti.

E la mia giustizia calerà sopra di loro con grandissima vendetta e furiosissimo sdegno su coloro che si proveranno ad ammorbare ed infine a distruggere i miei fratelli. E tu saprai che il mio nome è quello del Signore quando farò calare la mia vendetta sopra di te". (Ezechiele 25:17)

Kratos è tornato. Ed è tornato in grande stile in questa riproposizione in chiave norrena del popolare franchise sviluppato, sin dai suoi albori, da Santa Monica Studio. Correva l'anno 2005 quando la serie God of War ha mosso i primi passi su una piattaforma PlayStation (più precisamente, su PlayStation 2) ed è cresciuta di pari passo con le successive proposte console della compagnia nipponica, con nuove iterazioni e spin-off di varia natura, dimostrando, nel corso di oltre una decade, di essere uno dei pezzi da novanta della scuderia di Sony. Con il nuovo God of War, in arrivo in esclusiva su PlayStation 4 il prossimo 20 aprile, lo studio californiano non si è limitato a riportare in auge uno tra i personaggi più amati, ma al contempo più controversi, della storia di Sony, ma lo ha completamente rivitalizzato infondendogli nuova linfa vitale, tale da permettergli quel ritorno in pompa magna che merita.

Se è vero che, per parafrasare un'altra pellicola di Quentin Tarantino (Kill Bill Vol. 1) - che, a quanto pare, potrebbe trovare terreno fertile in un personaggio solido e imprevedibile come il Dio della Guerra dei Santa Monica - "sono la pietà, la compassione e il perdono a mancare, non la razionalità" al buon vecchio Kratos, l'evoluzione e la crescita del personaggio rispetto alla precedente trilogia è straordinariamente evidente, anche se questo non deve essere in alcun modo un campanello d'allarme per tutti i fan della prima ora del franchise. Kratos è e resta eccezionalmente brutale e furioso (nonostante sia molto più riflessivo di un tempo), esattamente come lo ricordiamo dal suo glorioso passato, anche se l'affiancamento di un nuovo personaggio che ci accompagnerà nel corso della nostra avventura per le terre del Nord, suo figlio Atreus, ci permette di scoprire sfumature e lati del suo carattere, restituendoci un protagonista a tutto tondo con grande profondità.

Detto questo, God of War per PlayStation 4 vale davvero la lunghissima attesa che ci ha accompagnato sin dal suo primo reveal? La risposta è meno scontata di quanto si possa immaginare, perché l'operato messo in piedi da Santa Monica Studio è frutto di un lavoro ricercato, attento e accurato su un franchise che, nonostante la sua veneranda età, ha ancora molto da raccontare grazie ad un rinnovamento totale, ma che al tempo stesso mantiene intatto il proprio DNA, per cui è diventato così celebre in tutti questi anni. C'è dietro il lavoro straordinario di uno studio che ha fatto di tutto per mantenere un certo equilibrio tra vecchio e nuovo, la cui complessità merita un'analisi approfondita e dettagliata punto per punto. Ed è ciò che faremo, o quanto meno tenteremo di fare, con la nostra recensione.

God of War

Prima di iniziare a scavare a fondo nel cuore di God of War, ci preme fare un'importante precisazione: per rispetto nei confronti dei nostri lettori, abbiamo deciso deliberatamente di non fare alcun accenno o riferimento alla trama del gioco. Dal momento che l'esperienza videoludica diretta da Cory Barlog vanta un percorso narrativo denso e intenso, ciò che faremo qui è darvi solo l'input iniziale, oramai noto a tutti, per offrirvi il contesto all'interno del quale si muovono Kratos e suo figlio Atreus. Dopo la morte della moglie di Kratos e madre di Atreus, padre e figlio decidono di intraprendere un viaggio per esaudire l'ultimo desiderio della loro amata congiunta scomparsa, impresa che, nonostante appaia inizialmente un percorso molto lineare, riserva ai due molte sorprese e tante sfide importanti da affrontare, insieme. Già, perché l'aspetto che sin da subito salta all'occhio nel nuovo God of War è la dinamica relazionale che si instaura e sviluppa tra i due personaggi, che si concretizza anche in meccaniche di gameplay maggiormente strutturate, dove l'apporto di Atreus in battaglia si rivelerà via via sempre più importante.

In questo, il nuovo titolo dei Santa Monica Studio ci ha ricordato, sotto certi aspetti, il medesimo apporto di Ellie a Joel in The Last of Us, dove il personaggio companion non si rivela un'inutile zavorra che affianca il nostro cammino, ma un personaggio che, a poco a poco, acquisisce sempre più una certa pregnanza in termini di gioco nudo e crudo. Se è vero che, a livello empatico e puramente narrativo, il duo Kratos-Atreus funziona meno di Ellie e Joel, in termini di gameplay è molto funzionale, soprattutto quando entrambi i personaggi iniziano ad evolvere le proprie abilità, creando un rapporto sinergico di grande impatto, che si traduce in combattimenti ricchi di azione e dal ritmo sostenuto. Ma torneremo su questo aspetto in modo più dettagliato tra poco.

A livello mitologico, come accennavamo, lo studio ha accantonato l'Antica Grecia per lasciare spazio a miti e leggende del folklore norreno, un impianto narrativo che sempre più sembra catturare l'attenzione degli studi di sviluppo contemporanei. Nel nuovo God of War non mancheranno, ovviamente, i grandi dei della mitologia del Nord come Odino, Thor, Loki, Baldur e tanti altri, così come le diverse creature che popolano il lore nordico, quali Draugr, Elfi, Bifrost, Valchirie, Streghe, che danno ai giocatori del filo da torcere man a mano che si avanza nella mappa di gioco. La varietà è interessante, così come il loro livello di difficoltà, che sarà crescente di area in area che ci troviamo ad esplorare, offrendoci un graduale, ma sempre avvincente livello di sfida.

God of WarGod of War
God of WarGod of WarGod of War
God of WarGod of War
God of War