Cookie

Gamereactor utilizza i cookie per garantire agli utenti la migliore esperienza di navigazione sul nostro sito web. Se continui, presumiamo che tu sia soddisfatto della nostra politica sui cookie.

Italiano
Home
recensioni
Remnant: From the Ashes

Remnant: From the Ashes

Combatti per l'umanità nell'ultimo gioco Souls di Gunfire Games.

Stai guardando

Preview 10s
Next 10s
Pubblicità

Hai mai desiderato di sparare con un fucile da caccia durante una boss fight in Dark Souls, e magari portare con te qualche amico per supportarti in questa missione? In tal caso, l'ultimo gioco di Gunfire Games, Remnant: From the Ashes, potrebbe essere proprio quello che fa per te.

Ambientato in un mondo post-apocalittico in cui la razza umana è stata quasi estinta da un terrificante male antico di un'altra dimensione, Tu, un sopravvissuto rimasto, devi riuscire a tenere testa all'orrore che ti circonda, nel tentativo di stabilire un punto d'appoggio per l'umanità. Affrontando la sfida da solo o in collaborazione con altre due persone, Remnant: From the Ashes offre un mix di meccaniche simili ai Souls, ai giochi di ruolo e action/adventure, ambientate in una serie di mondi generati in modo dinamico.

Costruito come una serie di livelli individuali accessibili da punti di viaggio rapidi segnalati da un vivido colore rosso, le aree di sandbox generate sono ciò che rende Remnant: From the Ashes davvero unico. La capacità di saltare in un'area nuova o familiare ed esplorarla in un modo completamente diverso è geniale e aumenta la rigiocabilità. Inoltre, dal momento che il titolo si basa sull'esplorazione di ciascuna mappa per trovare i vari dungeon o acquisire alcuni dei materiali necessari per aggiornare il proprio equipaggiamento o fare crafting, i layout unici rendono il gioco molto più interessante.

Remnant: From the Ashes

Il crafting è una parte abbastanza importante del gioco, poiché ti consente di affrontare aree e nemici più impegnativi. L'idea alla base di questo sistema è quella di raccogliere tutto il materiale che puoi, con qualsiasi cosa, da varietà di ferro, parti di mostri, cristalli e geodi, fino ad oggetti ultraterreni di strani regni. Puoi quindi portarlo a uno dei venditori nella base/hub per aumentare di livello le tue armi o armature o per assegnare vantaggi ad esse, che aggiungerà statistiche extra o effetti ad ogni oggetto.

Per quanto riguarda le armi, ogni personaggio può equipaggiare due armi da fuoco (un'arma principale e una secondaria), nonché un'arma da mischia. Ciò significa che puoi scegliere di utilizzare una varietà di diversi tipi di armi in una sola volta, da fucili a pompa, revolver e spade, fino ai fucili d'assalto, pistole e falci. La scelta dipende solo dal tuo stile di gioco.

Remnant: From the Ashes

La parte migliore di avere un loadout personale preferito è che puoi aggiornarlo e portarlo con te tutto il tempo che vuoi. Non sei necessariamente costretto a usare un tipo di arma che non ti piace, a condizione di aggiornare le tue armi il più spesso possibile, utilizzando uno dei materiali acquisiti menzionati in precedenza. Il problema con le armi, tuttavia, è che non puoi trovarle da nessuna parte, a differenza di altri titoli guidati dai bottini. Devi completare i loro requisiti specifici per poterli sbloccare, che possono essere legati alla presenza di un dungeon specifico nel tuo livello generato o alla caduta fortuita di uno dei tanti boss. L'intero processo, sebbene non intrinsecamente negativo, può essere un po' noioso quando insegui una certa arma e la fortuna non è dalla tua parte.

Oltre alle armi, puoi anche migliorare il tuo personaggio aumentando alcuni dei suoi rispettivi tratti. Puoi farlo spendendo i punti guadagnati aumentando di livello l'esperienza (acquisita sconfiggendo i nemici) nel menu dei tratti, dove c'è un'intera gamma di statistiche applicabili in attesa di essere aumentate, che permette al tuo personaggio di essere più forte. Ad esempio, potresti scegliere di livellare la tua resistenza per ottenere più resistenza o aumentare la statistica dell'occhio della mente per aumentare il danno a distanza. Tutto sommato, ci sono 32 tratti per salire di livello fino al livello massimo di 20, quindi non c'è carenza nello sviluppo del personaggio in questo senso.

Remnant: From the Ashes

Per quanto concerne i nemici, in Remnant: From the Ashes sono piuttosto espansivi, di vario tipo e razze. In totale, ci sono quattro razze nemiche, ciascuna abitante in regni diversi, da Root on Earth a Pan of Yaesha. Root, ad esempio, è disponibile in molte forme e dimensioni. C'è l'Hollow, che assomigliano a piccoli folletti dalle radici grasse, arcieri ammantati che brandiscono potenti archi e immolatori combustibili che preferiscono vivere in uno stato infuocato. Tutto sommato, ci sono molti tipi di nemici da incontrare.

Remnant offre anche più boss ai giocatori, ognuno con il proprio set di meccaniche e armi droppabili uniche. Queste sono distribuite tra le molte razze ma possono anche essere suddivise in base alle loro dimensioni. Incontrerai boss sotterranei che sono molto più forti dei normali nemici ma non altrettanto spettacolari come i boss del mondo. La parte unica degli incontri con i boss del mondo è che, a causa della generazione del mondo, c'è la possibilità che ti imbatterai nello stesso boss quando rientri in un livello. Tuttavia, a differenza di altri giochi con scontri con i boss, in questo titolo le loro statistiche e abilità cambieranno ogni volta che entrerai di nuovo nel livello, rendendo ogni incontro unico dal resto, potenzialmente influenzandone persino la difficoltà.

Per rendere il gioco ancora più interessante, Remnant: From the Ashes può essere giocato da solo o con un massimo di due amici. Quando hai questo aiuto extra, il gioco subisce alcune. Prima di tutto, la moltitudine di nemici aumenterà per ogni giocatore aggiunto, rendendo il gioco più impegnativo mentre fai party. In secondo luogo, se ti unisci alla partitadi un'altra persona, l'avanzamento della storia non si tradurrà esattamente nella tua partita quando torni a giocare da solo, perché i dungeon e le mappe che attraverserai probabilmente non saranno gli stessi. Ciò significa che probabilmente è meglio decidere se fare un playthrough in solitaria o in cooperativa prima di approfondire la trama. Da quello che abbiamo giocato, la modalità cooperativa è sicuramente il modo ottimale per giocare a Remnant: From the Ashes.

Remnant: From the Ashes

Forse il problema più grande che affligge questo titolo è che ha un grosso problema nel bilanciare le sue difficoltà. Nel complesso, non richiede davvero molta attenzione o abilità, potresti facilmente attraversare un pezzo decente senza intoppi, tuttavia, ci sono momenti in cui ti imbatterai in un boss che sembra così incredibilmente forte che ti chiederai cosa stai facendo di sbagliato. In effetti, è un po' difficile capire a quale difficoltà dovrebbe essere giocato il titolo. Se giochi in modalità normale, la maggior parte del gioco sembrerà incredibilmente facile, ma poi se lo fai salire di qualche gradino, i boss ti insegneranno letteralmente il significato del dolore.

Per concludere, il fluido gunplay, il gameplay cooperativo, la varietà di nemici, le armi e gli aggiornamenti e la generazione del mondo collaborano tutti insieme per mantenere il gameplay sempre fresco. Tuttavia, la difficoltà di cambiare continuamente fa sembrare il gioco troppo facile o troppo difficile e alla fine quell'incoerenza può iniziare a logorarsi. Detto questo, la maggior parte di Remnant: From the Ashes è un'esperienza piacevole, che non dovrebbe essere passata in secondo piano se sei un fan degli action/adventure o degli RPG.

Stai guardando

Preview 10s
Next 10s
Pubblicità
08 Gamereactor Italia
8 / 10
+
Grande varietà di nemici, luoghi esplorabili e sviluppo del personaggio rendono il gioco divertente. La capacità di sperimentare il titolo in modo cooperativo aumenta sostanzialmente l'intrattenimento.
-
Giocare da soli non è semplicemente divertente come la modalità cooperativa, e in alcuni casi i picchi di difficoltà rendono difficile godersi il gioco.
overall score
Questo è il voto del nostro network. E il tuo qual è? Il voto del network è la media dei voti di tutti i Paesi

Testi correlati



Caricamento del prossimo contenuto