Italiano
Gamereactor
preview
Scarlet Nexus

Scarlet Nexus - Il nostro hands-on

Abbiamo avuto l'opportunità di dare un'occhiata ai due capitoli di apertura dell'elegante gioco di ruolo.

Bandai Namco ci ha recentemente dato l'opportunità di provare i primi due capitoli di Scarlet Nexus. Il nuovo JRPG ha due protagonisti e dobbiamo scegliere uno di loro all'inizio del gioco. A seconda della tua scelta, interpreterai una metà della storia centrale. Anche se i destini di Yuito Sumeragi e Kasane Randall sono collegati, anche le loro due storie hanno alcune differenze.

Yuito inizia il suo addestramento militare presso l'OSF (l'"altra forza di soppressione") come una modesta recluta che fa rapidamente amicizia grazie ai suoi modi aperti e loquaci. Kasane, d'altra parte, è così fissata con sua sorella maggiore che avere a che fare con altre persone diventa un po' una seccatura per lei. Il suo punto di vista appare ottuso, a volte un po' duro, goffo e persino divertente. Indipendentemente da entrambe le loro idiosincrasie, questi due eroi sono molto affidabili e dotati di abilità straordinarie.

In termini di contenuti, i due playthrough sembrano differire in modo significativo l'uno dall'altro, ma ci sono anche somiglianze tra loro, soprattutto nelle prime fasi. Se scegli Yuito, ad esempio, ti rechi in un santuario vicino con il tuo migliore amico, mentre Kasane si trova lì perché sua sorella l'ha trascinata con sé. Il plotone di Yuito sta esplorando un certo livello nel corso della sua campagna, mentre Kasane ha l'opportunità di dirigersi lì tramite una missione secondaria in seguito. Se vuoi vivere entrambi i lati della storia di Scarlet Nexus, devi ripetere i momenti chiave, ma la ripetizione di sequenze note è alquanto limitata (almeno nei primi due capitoli). Da un punto di vista narrativo, ho trovato la diversa prospettiva interessante e varia quando ho riprodotto la build per la seconda volta.

Per quanto riguarda il gameplay, i due personaggi principali condividono le loro abilità speciali di telecinesi, ma usano anche stili di gioco individuali. Yuito è armato con una spada vecchio stile che usa alla velocità della luce. Kasane usa una collezione di piccoli pugnali che fa roteare intorno a lei con l'aiuto della sua mente. La sua tempesta di lame ha una portata più lunga e un raggio di attacco più alto, motivo per cui incontriamo nemici volanti nelle prime fasi delle sue missioni.

Vorrei fare un piccolo confronto avvenuto relativamente all'inizio della storia. Kasane e Yuito si sfideranno l'uno contro l'altro come parte di una missione di addestramento e la storia reagisce a chi vincerà il loro duello. Questo incontro è stato uno dei momenti più belli che ho avuto finora con il gioco, perché la battaglia era sia impegnativa che molto elegante. Questo mostra anche che non combatteremo solo contro creature stranamente progettate, ma potremmo anche incrociare le lame con altre persone.

Il sistema di combattimento di Scarlet Nexus è costruito attorno a un'alternanza acrobatica di attacchi a distanza ravvicinata e a lungo raggio. Se usiamo la telecinesi dopo aver usato la nostra combinazione spada/pugnale, il nostro personaggio si ritira in un luogo più sicuro per aumentare la concentrazione per gli attacchi successivi. Se questo colpo va a segno, possiamo estendere la combo con uno scatto rapido al bersaglio e tornare al combattimento ravvicinato. All'inizio del gioco, molti scontri, anche contro nemici più impegnativi, sono improvvisamente molto fattibili se interiorizzi questo flusso di combattimento pieno di azione. Tuttavia, se non troviamo il giusto tempismo, la marea può cambiare rapidamente, poiché (senza le giuste abilità) siamo molto vulnerabili agli attacchi nemici.

Se siamo accompagnati da compagni, e questo è spesso il caso, possiamo prendere in prestito le loro abilità speciali per un breve periodo. In questo modo, gli avversari invisibili possono essere resi visibili, i nostri attacchi causano danni elementali aggiuntivi ed effetti di stato o non saremo interrotti dagli attacchi nemici. Nel migliore dei modi JRPG, approfondiamo il legame con i nostri compagni nelle missioni secondarie opzionali per rendere ancora più forti quei doni presi in prestito. Anche Yuito e Kasane si sviluppano ulteriormente nel corso del gioco e possiamo espandere le loro abilità in un piccolo albero delle abilità.

Scarlet Nexus

Dare forma ai propri pensieri è un grande tema di Scarlet Nexus e quindi questa fantasia di potere gioca un ruolo importante anche nelle battaglie. Se ti imbatti in una finestra temporale abbastanza ampia, Kasane e Yuito possono usare la loro telecinesi per sfruttare alcuni oggetti che causano gravi danni all'ambiente circostante. In un tunnel della metropolitana, ad esempio, si può mettere in moto un vagone del treno schiantato e in un cantiere ci sono veicoli parcheggiati che possiamo lanciare sui mostri per farli inciampare.

Questo è spesso collegato all'uso dei classici eventi Quick-Time (QTE), che Bandai Namco ama usare durante le loro battaglie. I nostri attacchi mireranno sia alla barra della vita dei nemici pericolosi, ma ne ridurranno anche la resistenza. Se questo viene svuotato, possiamo uccidere i nemici con un colpo veloce (a seconda del nemico). Quelle animazioni rendono Yuito e Kasane incredibilmente fantastici, ma con avversari normali posso capire che il divertimento potrebbe diventare rapidamente un po' ripetitivo. Inoltre, se usiamo la telecinesi su oggetti più piccoli, a volte questo innesca anche i QTE.

Scarlet Nexus è suddiviso tra episodi principali e interruzioni minori. Ogni tanto abbiamo del tempo libero a disposizione. Durante questi periodi puoi esplorare i molti angoli della metropoli Brainpunk, accettare missioni di recupero e chiacchierare con i tuoi amici. Entrambi i personaggi hanno accesso a un (identico) rifugio, che viene rapidamente ripreso dai loro compagni una volta che la posizione viene rivelata. È lì che l'equipaggio è in giro tra le missioni importanti e dove possiamo aumentare i nostri gradi di fedeltà con loro. Questa parte sembra facoltativa e si basa sul backtracking, ma da essa si ottengono preziosi punti esperienza, oggetti e storie laterali. Alcune sono davvero carine perché ci sono così tanti personaggi diversi coinvolti.

La fantasia di accendere o muovere le cose con la sola forza della tua volontà ha un grande potenziale e non vedo l'ora di scoprire in che modo il gioco esplorerà questa idea ancora di più nel corso della storia. Scarlet Nexus combinerà questa fantasia con i moderni tropi della fantascienza che mostra anche nel mondo high-tech che sembra molto eccitante e coraggioso in alcuni punti (anche se, non lo direi per tutte le aree che ho visto finora) . Anche il design contraddittorio delle creature contro cui stiamo combattendo è molto evidente e succinto: sono piuttosto affascinanti da guardare onestamente.

Poiché i sistemi di gioco di ruolo sembrano semplici e funzionali fino a questo punto, gran parte dell'esperienza potrebbe essere basata sul combattimento. Le battaglie richiedono un po' di tempo per abituarsi e onestamente mi chiedo in che modo gli sviluppatori faranno evolvere questa base. Abbiamo già visto una sorta di modalità rage che ci rende ancora più forti e anche se sembra interessante (simile ai finali), non cambia affatto il flusso di gioco. Inoltre, sentivo troppo poco controllo sul fatto che una battaglia sarebbe finita con una vittoria o una sconfitta, ma ciò potrebbe anche essere dovuto alla configurazione dello streaming che ho usato per questa sessione di anteprima.

Potrei sembrare un po' critico, ma fino a questo punto mi sono divertito molto con Scarlet Nexus. Le prime ore sono eccitanti e divertenti e mi piacerebbe continuare a giocare. Tuttavia, il gioco non verrà rilasciato su console vecchie e nuove (più PC) fino alla fine di giugno.

Scarlet NexusScarlet Nexus
Scarlet Nexus

Testi correlati



Caricamento del prossimo contenuto


Cookie

Gamereactor utilizza i cookie per garantire agli utenti la migliore esperienza di navigazione sul nostro sito web. Se continui, presumiamo che tu sia soddisfatto della nostra politica sui cookie.