Italiano
Gamereactor
articoli
Shenmue 3

Shenmue 3, il grande ritorno di una serie cult

Pensieri sparsi da parte di un appassionato che attendeva il suo ritorno da 14 lunghi anni e non ha mai perso la speranza.

HQ

Quanto è accaduto quest'anno all'E3 è stata quasi una lezione di vita. "La speranza è l'ultima a morire", "La pazienza è la virtù dei forti", "Anche la notte più buia all'alba scompare"... Ci sono molti modi di dire triti e ritriti che ci raccomandano di non affrettare mai le cose e di non perdere mai la speranza, perché tutti i nostri desideri possono diventare realtà, alla fine. Noi tutti pensavamo che fosse quasi impossibile che Shenmue potesse fare prima o poi il suo ritorno, e anche adesso, dopo che è stato ufficialmente annunciato, molti di noi ancora si danno i pizzicotti sul braccio per capire se è stato un sogno o è la realtà.

Quando le note del tema principale di Shenmue hanno cominciato a risuonare all'interno del Convention Center di Los Angeles, durante la conferenza di Sony all'E3, i giocatori e giornalisti provenienti da tutto il mondo sono letteralmente scoppiati in lacrime dalla gioia. Sì, è vero, era "solo" una campagna Kickstarter per finanziare Shenmue 3, ma per molti di questi l'annuncio è stata quella proverbiale luce alla fine di un tunnel che avevano percorso per troppo tempo. La campagna - considerata da alcuni come un espediente da parte di Sony per testare quanto i giocatori fossero realmente interessati al progetto - ha raggiunto il suo obiettivo iniziale di 2 milioni di dollari in meno di nove ore dal suo lancio. C'è ancora un certo senso di incredulità intorno a questo successo travolgente, ma le cifre parlano da sole. Sono trascorsi 14 anni dal lancio di Shenmue II, e ora che Shenmue 3 ha raggiunto il suo obiettivo di finanziamento a tempo di record con i primi stretch goal raggiunti (non ultimo ieri quello da 3.5 milioni di dollari, che ha permesso di aggiungere lo Skill Tree System), stiamo assistendo ad una rinascita del franchise che porterà un sacco di cose positive con sé.

Shenmue 3

In primo luogo, uno dei migliori giochi di tutti i tempi potrebbe finalmente avere il finale che merita. Sì, ho detto "gioco" e non "giochi", perché Shenmue è una sola opera suddivisa in diversi capitoli: Shenmue I è stato il primo capitolo, il secondo è stato condensato per ridurre i costi, e Shenmue 2 comprende i capitoli 3, 4, e 5. La storia - progettata per essere suddivisa in undici capitoli - potrà finalmente continuare dopo uno dei più grandi colpi di scena della storia dei videogiochi alla fine del capitolo 5, in quanto tutto ciò che avevamo visto fino a quel momento rappresentava solo una piccola parte di un universo più vasto, in cui le nostre azioni hanno avuto conseguenze più grandi di quanto ci aspettassimo.

Annuncio pubblicitario:

L'industria ha bisogno di giochi come Shenmue. Shenmue è un gioco di sentimenti ed emozioni, un gioco in cui la quotidianità del gioco inizia a coincidere con la nostra routine: a poco a poco iniziamo a sviluppare relazioni più profonde con gli altri personaggi, decidere se ci si vuole allenare di più durante il tempo libero o semplicemente giocare a titoli arcade per tutto il giorno e poi pagarne le conseguenze in battaglia. In breve, Shenmue è un gioco con decisioni vere e proprie che comporta delle conseguenze, come perdersi una cutscene bella o un evento importante che potrebbe aiutarvi a rafforzare i vostri legami con qualcuno. Ai tempi in cui è stato pubblicato, alcune persone dicevano che in futuro tutti i giochi sarebbero stati proprio come Shenmue, ma 14 anni dopo, nessuno è stato ancora in grado di imitare o anche avvicinarsi al livello travolgente raggiunto dalla sua storia complessa e intima, ricreando la realtà ossessiva e i personaggi carismatici presenti in Shenmue, il tutto condito da una spettacolare colonna sonora che è riuscita a sopravvivere al passare del tempo come nessun altro. Tuttavia, anche se nessuno è stato capace di eguagliare Shenmue, la sua eredità è evidente in un vasto numero di produzioni successive che hanno attinto a piene mani dal capolavoro di Sega.

La rinascita del franchise grazie a questo terzo capitolo è una grande notizia, non solo per i fan di lunga data o per coloro che hanno scoperto la serie in questi ultimi quattordici anni, ma anche per i neofiti, che avranno finalmente la possibilità di giocare una serie che sicuramente li segnerà per la vita. Partiamo dal presupposto che gli sviluppatori hanno in programma di pubblicare un remake dei capitoli precedenti (si parla di Shenmue I & II HD) non appena riusciranno a risolvere i problemi legali per quanto riguarda il motore grafico.

Shenmue 3Shenmue 3

In secondo luogo, questa versione rappresenterebbe una vera vittoria per gli utenti. L'E3 2015 è stata la prova che le aziende ascoltano i loro potenziali clienti e cercano di soddisfare i loro desideri, per quanto possibile. Le possibilità di vedere Shenmue 3 diventare realtà erano molto basse a causa di certi miti elaborati dal nostro collega Bengt Lemne in un articolo sui giochi che NON avremmo visto all'E3, pubblicato dalla nostra redazione poco prima dell'evento losangelino. Chissà la sua faccia al momento dell'annuncio...

Annuncio pubblicitario:

Per cominciare, l'intero settore dei videogiochi aveva sottovalutato l'impatto di #SaveShenmue, Team Yu, Shenmue 500k e altre campagne simili che hanno sostenuto il ritorno del franchise su Internet. Ogni 3° giorno del mese, hanno fatto pressione alle aziende e agli sviluppatori affinché continuassero la serie. Shenmue è stato anche una delle principali richieste fatte nella Building The List di Sony, ma anche nei vari questionari promossi da Microsoft, di solito appena dopo un nuovo Halo e Gears of War.

Per lungo tempo, i dirigenti di tutte le società hanno definito questo fenomeno "la grande contingenza Shenmue". I costi di sviluppo del primo gioco sono stati anche fortemente gonfiati. C'è chi ha detto che la somma totale è stata pari a 70 milioni di dollari (60 milioni di euro, circa 84 milioni se si tiene conto del valore al 2015), ma alcuni anni fa, Yu Suzuki ha spiegato che il valore reale della produzione si aggirava in realtà attorno ai 47 milioni di dollari (40 milioni di euro, circa 57 milioni di euro nel 2015). Va inoltre notato che in questo bilancio è incluso lo sviluppo originale per Sega Saturn, il passaggio al Dreamcast, la creazione del motore grafico e il processo di sceneggiatura, progettando e pianificando tutto fino alla fine del gioco... Ciò significa che il costo del nuovo episodio può essere notevolmente più basso, dal momento che gli sviluppatori hanno già pronto un gameplay, uno script, gli ambienti e le idee decise nel 1996 e hanno a disposizione un sacco di strumenti per ciò che riguarda il motore del gioco, senza necessariamente ripartire da zero.

Il grande successo della campagna Kickstarter dimostra che tutte le negatività che circondavano Shenmue erano immeritate e immotivate. I fan chiedevano Shenmue e non hanno mai perso l'opportunità di trasmettere "ai piani alti dell'industria" i loro sogni dopo tanti anni di attesa. E non è tutto: siamo convinti che la storia non finirà con Shenmue 3. Probabilmente dovremo aspettarci uno Shenmue IV, come lo stesso Yu Suzuki ha dichiarato in diverse interviste l'anno scorso, ma la negatività riguardo i costi hanno ora lasciato il posto all'ottimismo. Se Shenmue 3 segue la tabella di marcia imposta, siamo certi che molti editori saranno disposti a continuare con Shenmue IV. In qualche modo, non capiamo il motivo per cui Sony abbia lanciato questa campagna Kickstarter-"esca" piuttosto che prendersi il rischio e sostenere un gioco che sicuramente sarà redditizio fin dall'inizio, ma a quanto pare Yu Suzuki ha voluto lavorare a stretto contatto con i fan e questo ci porta al punto successivo, che è anche l'ultimo.

Shenmue 3

In terzo luogo, il lancio di Shenmue 3 non è solo un motivo di gioia per i milioni di fan del franchise, ma anche per il suo creatore, Yu Suzuki, che già l'anno scorso ci ha detto che era più che pronto per il progetto. Per quelli di voi che non lo conoscono, Yu Suzuki è uno dei più grandi nomi del settore videoludico, che ha rivoluzionato il mercato in innumerevoli occasioni, grazie a titoli come Space Harrier, Hang-On, Outrun, After Burner, Virtua Fighter, Virtua Cop, Ferrari F-335 e Shenmue, naturalmente, ma quando la pirateria dilagante e la morte del Dreamcast hanno condizionato il fallimento commerciale di Shenmue, Suzuki è scomparso dai riflettori. E' un uomo perfezionista, ossessionato dal raggiungimento di tutti i suoi obiettivi, e Shenmue è diventato quel sassolino che finalmente si toglierà dalla scarpa. E' passato molto tempo da quando l'abbiamo visto così felice come durante la conferenza Sony. Dopo tutto, un uomo che ha fatto tanto per questo settore merita di finire il suo ultimo capolavoro e ci sentiamo molto orgogliosi.

In conclusione, Shenmue 3 è un trionfo per l'industria videoludica, e se tutto va bene, lascerà sicuramente un segno indelebile nel settore. Sarà un gioco innovativo? Sarà all'altezza delle aspettative accumulate in tutti questi anni? Ci lascerà una buona impressione? Suzuki ha ancora il suo tocco speciale? Il gioco sarà solo per gli ex giocatori della serie o intende attirare nuovi utenti? Dovremo aspettare almeno due anni per conoscere le risposte a queste domande.

Alla fine, nulla di queste cose è importante. Shenmue 3 non è solo un altro gioco: si tratta di un sogno che ha riunito una grande community di giocatori, un gioco che ha mobilitato le grandi aziende e ha permesso agli utenti di partecipare in prima persona al suo finanziamento e alla sua creazione tramite crowdfunding. Il lungo vagare nel deserto sembra ormai una piacevole passeggiata in attesa del momento giusto per fare ancora una volta la differenza.

Bentornato, Shenmue.

HQ
HQ

Testi correlati

Shenmue 3Score

Shenmue 3

RECENSIONE. Scritto da Mikael Sundberg

Dopo 18 lunghi anni, la serie Shenmue fa ritorno e sembra che il tempo non sia mai trascorso da allora.



Caricamento del prossimo contenuto