Italiano
Gamereactor
testi hardware

Stai zitto! Dark Power Pro 13! Dark Power Pro 13

Gli alimentatori ATX 3.0 sono finalmente arrivati!

Mentre le richieste di energia nei computer moderni sono aumentate lentamente ma inesorabilmente, non molto altro è cambiato nell'attuale alimentatore a commutazione, e anche gli alimentatori vecchi di 10 anni sono ancora validi e capaci, spesso mancano solo della piena modularità - un termine usato per descrivere gli alimentatori in cui si collegano i cavi necessari e nient'altro. A differenza del tuo vecchio che aveva un mucchio di cavi rossi, gialli e neri che entravano e uscivano, nonostante tu ne avessi bisogno solo di alcuni. Lo standard ATX ha vent'anni, quindi se è costruito secondo le specifiche, si adatterà, ma è notevole che lo standard sia rimasto invariato per due decenni.

Con l'emergere della serie RTX 40 di Nvidia, un aggiornamento complessivo non poteva più essere trattenuto e, sebbene ci siano alcune altre cose da notare, la cosa principale è che c'è un'uscita specifica di 600 Watt per le schede grafiche, eliminando la necessità di strani cavi convertitori a tre connettori per l'uso con GPU Nvidia principalmente di fascia alta che, a differenza dei loro rivali AMD, possono consumare più energia di un laptop moderno. Quindi, un connettore PCIe 5.0 12VHPWR è l'attrazione principale in quanto utilizza un connettore a 12+4 pin invece di tre singoli connettori a 8 pin.

Ci sono alcuni aggiornamenti extra, come le modifiche alla guida a 12 V, una maggiore efficienza in scenari a basso carico e una riattivazione/accensione del sistema più rapida, ma onestamente, per il 99% degli utenti, il connettore PCIe 5.0 con il suo connettore da 600 Watt è la caratteristica principale. Detto questo, anche le CPU moderne stanno diventando sempre più esigenti con le ultime CPU Intel che assorbono circa 300 Watt al massimo carico, mentre noi di Gamereactor di solito rileviamo solo circa 50-60 Watt di potenza utilizzati dalla scheda madre per il resto del computer, siamo consapevoli che alcuni lettori sperimentano 100+ Watt - il che significa che se hai una RTX 4090 overcloccata in fabbrica, che può facilmente estrarre 580+ Watt da un alimentatore, hai bisogno di più di 1kw di potenza per i tuoi impianti di fascia ultra alta già oggi. E questo è il consumo effettivo di energia e, dato che il tuo alimentatore non può mai essere efficace al 100%, assorbirai ancora più energia di quella dalla presa a muro.

Inoltre, con le precedenti generazioni di schede Nvidia RTX 3090, i picchi di potenza erano un grosso problema, poiché questi picchi richiedono fino a 3 volte la potenza nominale, il che significa che l'alimentatore deve consentire fino a 1800 Watt, anche se per un periodo di tempo molto piccolo, di solito inferiore a 100 microsecondi.

Questo è in breve, il motivo per cui abbiamo bisogno di alimentatori di alta qualità estremamente, esagerati, sovradimensionati e molto costosi. Ma siamo onesti, è sempre stato così, e chiunque abbia acquistato un alimentatore da 1kw più di un decennio fa può ricordare l'agonia di pagare quello che era circa il doppio di quello di una buona scheda grafica di fascia media per un alimentatore. Tenendo presente questo, il prezzo richiesto oggi non è così orrendo.

Annuncio pubblicitario:
Be Quiet! Dark Power Pro 13

Ci è stata data l'opportunità di provare il più piccolo della gamma Be Quiet! Dark Power Pro 13, e anche se piccolo potrebbe non essere la parola giusta in quanto è valutato a 1300 Watt e pesa quasi 2,5 kg, presenta tutto il meglio che Be Quiet! ha da offrire. È completamente controllato digitalmente, raggiunge un'efficienza massima del 94,4% ed è certificato Titanium 80 Plus. Mentre le serie più economiche come Pure Power e Straight Power presentano anche molta della stessa tecnologia, e nel caso di Straight Power possono anche utilizzare la modalità Full Bridge (modalità doppio transistor), il Dark Power Pro è solo leggermente migliore e ha specifiche leggermente migliori, anche al punto da utilizzare un motore della ventola a 6 poli e cuscinetti fluidodinamici per la ventola Be Quiet! Silent Wings da 135 mm.

È interessante notare che le tre serie sopra menzionate hanno tutte lo stesso livello di protezione dell'utente, sia in relazione a temperature, sovracorrente, sovrapotenza, sovratensione e sottotensione, sovratensione e spunto.

Il Dark Power Pro 13 è visivamente un po 'diverso dagli altri prodotti Be Quiet! in quanto ha un impressionante 6 binari 12V e ha anche una chiave di overclocking, combinando più binari 12V in uno. Ci sono anche piccole cose che sono davvero belle, come i cavi inguainati, i cavi extra, non meno di sei prese a 6+2 pin e ben 16 connessioni SATA. E la qualità costruttiva di questa cosa è semplicemente estrema. Il mio unico problema è il cavo di alimentazione esterno. Le prese sono fatte per abbinarsi, il che significa che non puoi collegare qualsiasi cavo ti piaccia, devi usare quello fornito da Be Quiet!!, ed essendo un po 'disordinato come me con i cavi, potrebbe significare un disastro in futuro.

Annuncio pubblicitario:

Non c'è dubbio che si tratti di un'offerta premium, rivolta ai giocatori più accaniti che potrebbero voler overcloccare, cosa che, siamo onesti, la maggior parte di noi fa se ne ha la possibilità. L'intera scatola e la confezione sono davvero belle, e anche il rivestimento del telaio in alluminio dell'unità è ben rifinito. E viene fornito con una garanzia di 10 anni, il che è piuttosto impressionante. Quindi, è il prezzo, che il mio rivenditore locale voleva "solo" un po' più di 400 euro per questo. Sinceramente mi aspettavo che il prezzo fosse di almeno 150 euro in più. Sì, ha lo stesso prezzo di una RTX 4060, ma è comunque economico per un alimentatore di fascia alta realizzato per l'overclocking con ogni singola funzionalità disponibile.

Il layout dell'uscita per i cavi in realtà ha bisogno di qualche lode, a differenza della maggior parte degli altri, sono ben distanziati e molto chiaramente contrassegnati. E con mia sorpresa, ci sono due connettori PCIe 5.0, ciascuno con un rail da 12 V dedicato che fornisce una corrente continua di 55 A, inoltre, ogni uscita è contrassegnata con un numero di rail da 12 V corrispondente. Tuttavia, si consiglia sempre di consultare il manuale per evitare un carico sbilanciato dell'alimentatore. Inoltre, l'overclocking dell'alimentatore utilizza tutti i rail a 12 V in uno, non posso consigliarlo per l'uso quotidiano, ha lo scopo di evitare i meccanismi di protezione durante l'overclocking pesante, il che è molto utile in quanto si evita di sovraccaricare un singolo rail a 12 V, ma per l'uso quotidiano, si desidera tutta la protezione possibile.

Be Quiet! Dark Power Pro 13

All'interno, il filtraggio avviene con otto condensatori e due induttori e una configurazione a doppio ponte raddrizzatore. I componenti passivi includono tre massicci condensatori "giapponesi" e, sì, due della Nippon Chemi-Con e uno di maggiore capacità della Nichion, tutti a 400 volt.

Siamo riusciti ad ottenere dei carichi di alto livello, raggiungendo anche i 1300 Watt, perché le ventole sono completamente silenziose fino a quel momento. Anche il calore non è un problema dovuto in parte ai grandi dissipatori di calore e non abbiamo mai visto temperature superare i 37 gradi. Anche se non sono riuscito a romperlo durante i test, non sono nemmeno riuscito a mettere la massima pressione sulla protezione da sovracorrente, semplicemente perché i miei interruttori automatici domestici non possono fornire così tanto.

Quindi, dovresti comprarne uno? Bene, ci sono opzioni più economiche, anche a questo wattaggio, e anche da Be Quiet!!, ma il prezzo non è così spaventoso a questo livello di prestazioni, e la qualità costruttiva è semplicemente eccellente, e il pulsante di overclocking è davvero utile se sei seriamente intenzionato a overclockare.

10 Gamereactor Italia
10 / 10
overall score
Questo è il voto del nostro network. E il tuo qual è? Il voto del network è la media dei voti di tutti i Paesi

Testi correlati



Caricamento del prossimo contenuto