Italiano
preview
Super Mario Maker

Super Mario Maker

Nintendo si avventura nel mondo del modding con il suo inconfondibile tocco.

Stai guardando

Preview 10s
Next 10s
Pubblicità

L'evento di Nintendo post-E3 non ha mancato di regalare grandi sorprese, in quanto quei titoli che ci sono apparsi poco interessanti durante il Nintendo Direct tenuto nel corso dell' ultimo E3 si sono rivelati, al contrario, molto più brillanti di quanto avevamo inizialmente immaginato. Provandoli dal vivo, abbiamo vissuto un'esperienza quasi surreale osservando gli universi di Mario & Luigi e Paper Mario confluire in quell'interessante progetto chiamato Mario & Luigi: Paper Jam, così come dare un'occhiata più da vicino a Metroid Prime: Federation Force e alla sua modalità Blast Ball, senza mancare una visitina anche al titolo co-op a tre giocatori di Zelda (di cui vi forniremo le prime impressioni a breve).

Un'altra piacevole scoperta è stata senza dubbio Super Mario Maker. La battuta di Nintendo, con cui hanno chiuso il Direct di quest'anno, secondo cui oramai sono i giocatori a creare i propri titoli, vede proprio la conferma in questo concept innovativo e originale. Osservandolo, sulle prime, vi viene da chiedersi come mai non hanno usato l'idea di Super Mario Maker come modalità aggiuntiva ad un gioco della serie Mario più importante e decisamente più ampio. Viene da chiedersi quanto effettivamente possa risultare divertente, se ripensato in quest'ottica.

Come abbiamo già avuto modo di vedere, Super Mario Maker ha insito del potenziale. Ci sono una serie di modalità che si integrano perfettamente al titolo - per sbaglio abbiamo avviato una modalità a 10 Mario e alla nostra domanda su qualche dettaglio in più, abbiamo trovato di fronte un muro di "omertoso" silenzio...ops! - ma alla fine, durante il nostro hands-on, ci siamo essenzialmente concentrati sul level creator e sui menu del mondo di gioco. I due aspetti sono interconnessi tra loro: se si crea un livello in uno, possiamo successivamente caricarlo e renderlo disponibile per altri giocatori di Super Mario Maker nell'altra. I giocatori possono mettere un "like" alle vostre creazioni, che vengono inserite nei feed in tempo reale e classificate sulla base delle preferenze della community. Possiamo anche diventare "follower" di alcuni creatori in modo da poter sempre essere informati sulle loro nuove build. E ancora, possiamo inoltre provare anche le build di qualcuno che non è ancora "famoso".

Super Mario MakerSuper Mario MakerSuper Mario Maker

Abbiamo avuto la possibilità di provarne solo uno, ma non vi nascondo che sono subito rimasto colpito dalla creatività messa a disposizione in questa demo.

L'inizio del livello replica esattamente quello dell'originale Super Mario, ma presto diventa sempre più complesso. Un tubo ci riporta all'improvviso indietro, all'inizio del livello, ma questa volta lo scenario è infestato da nemici più grandi e impilati uno sopra l'altro. Successivamente ci ritroviamo catapultati in una sorta di trappola mortale piena di piattaforme rotanti e colonne di fuoco, che richiedono la massima precisione al millesimo di secondo per riuscire a sopravvivere.

Si tratta di un tocco stravagante e originale rispetto ai livelli convenzionali a cui siamo abituati. Ci aspettiamo di vedere colpi di scena simili applicati ad altri titoli della serie Mario, che possono essere utilizzati come modello per progettare ex novo un livello. Gli strumenti per creare sono anche più semplici di quelli di Mario Paint. Un menu a tendina in alto a sinistra del GamePad consente di scegliere con un semplice clic tra Super Mario Bros., Super Mario Bros.3, Super Mario World e New Super Mario Bros. Un tocco e possiamo visualizzare sullo schermo le opzioni scelte per il nostro livello, oltre alla possibilità di filtrare ulteriori sfondi per creare caverne sotterranee, case fantasma e simili.

La fisica che caratterizza ogni gioco viene perfettamente replicata anche qui, in modo che ogni livello ispirato a ciascun mondo e ciascuna soluzione diabolica di design non possano funzionare in automatico anche sugli altri. Possiamo posizionare Mario in un punto qualsiasi della mappa e iniziare a giocare anche per testare passo passo le nostre creazioni, in modo da avere costantemente traccia di quanto fatto finora ed eventualmente migliorare o modificare quanto inizialmente pensato, dai mattoncini con il punto interrogativo ai nemici. Tutti sono selezionabili tramite un ulteriore menu tendina che troviamo nella barra superiore dello schermo del GamePad, mentre per selezionare le diverse tipologie di oggetti basta un tocco rapido dello stilo sullo schermo e sfogliare così tra i diversi tipi Koopa. Possiamo persino "fondere" tra loro gli oggetti e per farlo basta semplicemente trascinare un oggetto sull'altro: questo, ad esempio, può permettere ai Goomba di aumentare di dimensioni se viene utilizzato un fungo magico, o mettere le ali su un Koopa e permettere loro di volare.

Ogni livello ha una lunghezza massima, ma possiamo collegarli tra loro tramite i classici tubi, un aspetto che potenzialmente triplica la dimensione di ogni livello (basta, ovviamente, ricordarsi di tarare il timer nel modo giusto in modo che i giocatori possano completare senza problemi il livello). Inoltre, è possibile impostare la telecamera e fare in modo che il giocatore sia libero di muoversi a destra o a sinistra, oppure costringerli a tenere il passo con essa (come accadeva nei primi Mario). La musica è determinata dal gioco di Mario e dallo sfondo scelti per creare il nostro livello.

La scelta di Nintendo di avventurarsi nella comunità modding è stata probabilmente una delle migliori idee per sfruttare la tecnologia sottesa a Wii U, sebbene non sia stata subito recepita positivamente. Sebbene la qualità dei contenuti dipenda interamente dalla bravura dei creatori nello sfruttare gli strumenti messi a loro disposizione, speriamo che Nintendo ci metta comunque il suo zampino, quando il gioco verrà ufficialmente pubblicato. Nuovi livelli ri-progettati dalla stessa casa di Kyoto sarebbero sicuramente un valore aggiunto, ma a noi basta anche solo ricevere qualche consiglio da Miyamoto o dal team Nintendo per dare vita alle nostre creazioni. Quello sì che sarebbe davvero un prezioso "quid" per il gioco nella sua interezza.

Stai guardando

Preview 10s
Next 10s
Pubblicità

Testi correlati

Super Mario MakerScore

Super Mario Maker

RECENSIONE. Scritto da Fabrizia Malgieri

Il grande sogno di diventare level designer di una delle serie più amate del settore è finalmente realtà.



Caricamento del prossimo contenuto


Cookie

Gamereactor utilizza i cookie per garantire agli utenti la migliore esperienza di navigazione sul nostro sito web. Se continui, presumiamo che tu sia soddisfatto della nostra politica sui cookie.