Cookie

Gamereactor utilizza i cookie per garantire agli utenti la migliore esperienza di navigazione sul nostro sito web. Se continui, presumiamo che tu sia soddisfatto della nostra politica sui cookie.

Italiano
Gamereactor Italia
news
The Sinking City

The Sinking City non eliminerà le opinioni razziste di Lovecraft

Il gioco sarà fedele ai temi e alle opere dell'autore americano.

H.P. Lovecraft è indubbiamente un autore molto famoso, e conosciuto in tutto il mondo per la sua influenza horror su molta letteratura successiva, che è stato particolarmente attivo all'inizio del XX secolo, periodo in cui alcune sue opinioni potrebbero venivamo ancora accettate. Ma oggi non è esattamente così.

In effetti, molto lore lovecraftiano viene facilmente considerato razzista, ma gli sviluppatori dietro il nuovo titolo The Sinking City, che è basato sulle opere di Lovecraft, non prenderanno le distanze da questa sua posizione, anzi hanno previsto di inserire un disclaimer deliberato per avvisare i giocatori di questa loro direzione.

Da una recente anteprima pubblicata da Waypoint si apprende che il gioco presenta "un messaggio di avvertimento su Lovecraft e sulle sue opinioni razziste".

A quanto pare, il personaggio principale esprime spesso opinioni del genere nel gioco, che è stato al tempo stesso un pilastro delle opere di Lovecraft e anche una parte comune del panorama politico dell'epoca.

"Non è il tema principale del gioco, è una delle tante altre parti del mondo a cui è esposto il nostro eroe", ha detto un rappresentante dello sviluppatore Frogwares durante il Q&A svoltosi in concomitanza con l'anteprima.

Cosa ne pensi di questa scelta? È una interpretazione fedele del lavoro di Lovecraft o andava rimosso dal materiale di partenza?

The Sinking City