Italiano
Recensioni Serie TV

The Umbrella Academy - Stagione 2

Dopo una prima stagione stratosferica, i fratelli dotati di super poteri si preparano a salvare il mondo ancora una volta.

Stai guardando

Preview 10s
Next 10s
Pubblicità

La Umbrella Academy è tornata e nel corso dell'ultimo fine settimana sono finalmente riuscito a concludere la seconda stagione (impegni di lavoro, chiedo venia!). Come tanti progetti Netflix visti in passato, la serie si basa su una serie di fumetti, firmata questa volta da Gerard Way (che è anche il frontman dei My Chemical Romance). Tuttavia, prima di andare oltre, facciamo un rapido riassunto delle puntate precedenti per metterti al passo con i tempi (che racchiude anche la prima stagione, senza spoilerare nulla, tranquilli):

Sette fratelli nati lo stesso giorno nelle stesse circostanze insolite crescono avendo poteri speciali e alla fine vengono coinvolti in un'avventura epica ricca di azione e viaggi nel tempo. Aggiungici anche una madre robotica, uno scimpanzé parlante, un miliardario eccentrico (a cui non piacciono molto i bambini nonostante ne abbia adottati sette) e la fine del mondo, e hai una proposta piuttosto originale.

Il viaggio nel tempo è al centro dell'esperienza. Essendo io una persona che trova questo argomento assolutamente affascinante, ho dovuto abbandonare la logica quando si considerano le conseguenze dei viaggi nel tempo e il modo in cui viene gestito in entrambe le stagioni. Ci sono tante domande senza risposta, per lo più relative allo scopo e ai poteri della Commissione, un'organizzazione responsabile nel mantenere intatte le linee temporali e assicurarsi che tutto ciò che deve accadere funzioni. È qui che la serie si sblocca, in questa stagione più che nella prima. Quindi, è meglio che tu non ci pensi troppo, per evitare di far crollare tutto.

Se riesci a convivere con un po' di dissonanza narrativa, troverai il resto dello show estremamente divertente, con i sette fratelli super potenti che tornano indietro nel tempo per evitare nuovamente di far finire il mondo. Questa volta, tuttavia, l'apocalisse è legata agli eventi che si sono svolti a Dallas nel 1963, quando JFK fu assassinato. Direttamente dalla fine della prima stagione, i fratelli vengono spediti in Texas, arrivando nello stesso punto ma in momenti diversi negli anni che precedono il fatidico giorno in cui il Presidente attraversò Dealey Plaza.

Come accennato, l'aspetto dei viaggi nel tempo viene spesso gestito in modo poco elegante; tuttavia, mollare i fratelli e le sorelle in circostanze così significative dal punto di vista storico rende almeno le cose più facili da seguire. È anche un'opportunità per sfoggiare auto classiche e costumi storici accattivanti, e non c'è nemmeno modo di sfuggire all'omofobia e al razzismo istituzionali e sociali che hanno rovinato l'epoca. Naturalmente, ci sono molti parallelismi che puoi tracciare tra allora e adesso, il che contribuisce a rendere l'esperienza ancora più tosta.

The Umbrella Academy - Season 2

La mancanza più evidente in questa seconda stagione è la dinamica tra Hazel e Cha-Cha. Piuttosto, ci vengono presentati nuovi assassini svedesi. I design audaci dei personaggi rimandano ancora una volta alle origini fumettistiche della serie, ma questi nuovi nemici non sono neanche lontanamente carismatici quanto la squadra di successo della Commissione vista nella prima stagione, e ho sentito l'assenza di quella particolare sottotrama.

La nuova ambientazione degli anni '60 aiuta sicuramente a rinfrescare le cose. I colpi di scena continuano ad arrivare a un ritmo abbastanza costante, anche se molti non ci sono stati. Sotto questo punto di vista, Umbrella Academy è deliziosamente costante e questa seconda stagione fa un ottimo lavoro nel passare da un'epoca all'altra con chiarezza, servendo regolarmente retroscena che getta nuova luce sui personaggi principali e sulle loro rispettive motivazioni.

La cosa che mi è piaciuta di più, tuttavia, è il selvaggio senso dell'umorismo che si insinua in tutta la produzione. Ci sono dei momenti straordinariamente divertenti e le battute tra i fratelli sono spesso grandiose. Il vantaggio di avere sette personaggi principali è che c'è spazio per lo sviluppo e la crescita di relazioni diverse, e questa dinamica familiare in continua evoluzione è spesso l'elemento che alimenta la trama.

Un altro grande vantaggio è la qualità del casting e le successive interpretazioni degli attori. Non c'è un legame debole tra loro, ma c'è da aspettarselo se hai un cast che include artisti del calibro di Ellen Page, anche se è giusto dire che Aidan Gallagher ruba la scena ancora una volta nei panni di Cinque, il vecchio intrappolato nel corpo di un ragazzino. L'intero cast convince e ci sono alcune sequenze davvero brillanti portate in vita attraverso momenti ben coreografati, effetti speciali buoni, il tutto rinforzato dalla distinta identità visiva della serie.

Quindi, se puoi ignorare lo strano buco narrativo legato al viaggio nel tempo, ci sono molti motivi per apprezzare questa seconda stagione di Umbrella Academy, visto che ai fratelli viene dato più spazio per crescere sullo sfondo di una trama davvero folle che ha molte sorprese da regalare. Potrebbe prendere in prestito un'idea o due da X-Men ed Heroes, ma grazie al suo senso dello stile davvero unico e al suo malvagio senso dell'umorismo, questa seconda stagione merita di essere guardata.

The Umbrella Academy - Season 2
08 Gamereactor Italia
8 / 10
overall score
Questo è il voto del nostro network. E il tuo qual è? Il voto del network è la media dei voti di tutti i Paesi

Testi correlati



Caricamento del prossimo contenuto


Cookie

Gamereactor utilizza i cookie per garantire agli utenti la migliore esperienza di navigazione sul nostro sito web. Se continui, presumiamo che tu sia soddisfatto della nostra politica sui cookie.