LIVE
Live broadcast
Skip
logo hd live | Anthem - Update 1.1
Cookie

Gamereactor utilizza i cookie per garantire agli utenti la migliore esperienza di navigazione sul nostro sito web. Se continui, presumiamo che tu sia soddisfatto della nostra politica sui cookie.

Italiano
Gamereactor Italia
recensioni
The Walking Dead: The Final Season

The Walking Dead: The Final Season Completa

Clementine, AJ e i bambini della Ericson Boarding School hanno concluso il loro viaggio.

Skip

The Walking Dead di Telltale è una pietra miliare nella storia dei videogiochi. Ha reso popolare il genere narrativo ad episodi, e la prima stagione era davvero interessante, caratterizzata da un'ottima scrittura e da decisioni complesse. Ed è quindi con un misto di tristezza e gioia che si è conclusa l'ultima stagione. Tristezza per il fatto che questa è la fine del viaggio di Clementine, e gioia perché non siamo riusciti a vedere quella fine.

Nella prima stagione di The Walking Dead, interpretiamo Lee che si prende cura di una bambina orfana di nome Clementine. Nella seconda stagione, prendiamo il controllo di una Clementina più anziana (ma ancora giovane). La terza stagione rappresenta una sorta di pausa in cui non si segue più Clementine, anche se rientra nel cast. Il quarto si concentra su Clem e l'orfano di cui lei stessa si prende cura, Alvin Junior (o AJ).

L'ultima stagione ha offerto una sorta di risoluzione (non spoileremo i possibili finali, stai tranquillo!), ma conclude la storia di Clementine e l'inclusione di AJ dà un senso di chiusura del cerchio. È molto curata, e offre anche una gratifica a quei giocatori che hanno seguito la serie sin dall'inizio. Tuttavia, non aspettarti quel tipo di finale che ci si aspetterebbe da un gioco di ruolo, in quanto questa stagione finale offre una narrativa serrata che è autonoma insieme alla risoluzione del viaggio di Clementine. Poi di nuovo, la maggior parte dei personaggi lasciati nelle stagioni precedenti sono morti comunque.

The Walking Dead: The Final Season

La nostra critica principale è rivolta alla premessa della stagione: un gruppo si azzuffa con un altro, con i rapimenti e morti attesi che ne conseguono e domande ambigue sul fatto che i tuoi atti di violenza siano più giustificati dei loro. Ormai rappresenta un punto di riferimento per il franchise, e sembra un po' prevedibile per qualcosa di così grandioso come la conclusione della storia di Clementine. Ci sono alcuni momenti fantastici grazie all'ambientazione, e il gioco riesce a dare vita a sequenze in cui Clem tortura un membro dell'altro campo, di fronte al suo amico orfano, senza che questo appaia forzato. Il problema è che il gioco non si impegna abbastanza nel creare legami con i personaggi prima di portarli via da te. Abbiamo avuto la sensazione che ci siamo preoccupati soprattutto di Clementine e AJ per tutta la stagione, e così, perdere uno o due degli altri bambini (o più di uno) non ha avuto quello stesso tipo di impatto richiesto dalla situazione. Ci sono, tuttavia, alcune sequenze davvero importanti che mettono alla prova il tuo altruismo fino al limite, specialmente quando si parla di Marlon.
Avendo giocato a Life is Strange 2 in parallelo con questa stagione di The Walking Dead, sembra che le interazioni e le sfumature nell'educare e guidare il tuo compagno più giovane siano molto più varie e organiche nel titolo episodico dei Dontnod. In un certo senso, il legame tra Clementine e AJ si riduce a un evento chiave, anche se si assapora il viaggio e rende le cose più interessanti, ma non è mai così elegante come in Life is Strange 2, dove puoi davvero prenditi il tempo per conoscere Daniel, soprattutto se intendi investire maggiormente in lui. In una certa misura, trattare con AJ è più una questione di cercare di gestire quello che è chiaramente un ragazzo gravemente danneggiato, anziché diventare un esempio per lui.

L'ultimissimo episodio mette bene insieme la trama, e sembra proprio che l'ultima stagione sia stata uno sprint anziché una maratona, non solo grazie al formato a quattro episodi, ma anche perché il ritmo era molto più elevato. In particolare, con l'ultimo episodio, in pratica è stato un giro sulle montagne russe pieno di eventi veloci e momenti drammatici. Ci ha lasciato un po' delusi perché la struttura degli episodi precedenti era molto più piacevole.

The Walking Dead: The Final SeasonThe Walking Dead: The Final SeasonThe Walking Dead: The Final Season

In termini di presentazione, ci sono certamente alcuni difetti qus e là come ci si aspetterebbe in genere dai titoli Telltale. Ci sono ampi tempi di caricamento e ci sono stati altri problemi tecnici che, pur non rovinando l'esperienza, l'hanno in qualche modo infastidita. Apprezziamo l'uso delle canzoni come mezzo per offrire momenti meno tesi durante gli episodi, e gli oggetti da collezione e il modo in cui vengono mostrati nella tua stanza a scuola sono un'aggiunta eccellente.
L'ultima stagione è stata un po' affrettata? Non possiamo fare a meno di pensarla così ... Telltale Games era in procinto di chiudere durante la sua produzione, e anche se non possiamo dire se sono stati fatti tagli qua e là in corsa, sicuramente dà la sensazione di un gioco un po' accorciato. Forse dal design, forse per necessità. Skybound ha fatto ai giocatori un grande favore nell'assicurarsi i diritti e nel portare a termine la stagione finale, ma a quel punto la maggior parte delle basi erano già state stabilite, e si trattava più di concludere anziché espandere il progetto esistente.

Il finale soddisferà la maggior parte dei giocatori, ma non è il tipo di finale spettacolare che Clementine merita, a nostro parere. Così com'è, la prima stagione della serie rimane impareggiabile, ma forse dovremmo interpretare l'intera saga tra qualche anno per comprendere la narrativa nel suo complesso e cogliere più sfumature e riferimenti. In effetti, non vediamo l'ora di farlo.

Skip
07 Gamereactor Italia
7 / 10
+
Un finale a suo modo soddisfacente, Molto dramma, Alcune scene molto forti, Un po' più sequenze d'azione in tempo reale, Collezionabili, Intervalli musicali per spezzare il ritmo.
-
Si basa molto su QTE, problemi tecnici (PS4), appare un po' affrettato e accorciato.
overall score
Questo è il voto del nostro network. E il tuo qual è? Il voto del network è la media dei voti di tutti i Paesi