Italiano
Gamereactor
Videos
A Crone's Yarn
HQ

A Crone's Yarn e il tributo disegnato a mano di David Chico ad Alice nel Paese delle Meraviglie

Uno dei progetti più sorprendenti dell'IndieDevDay di Barcellona è stato questo gioco di combattimento tattico disegnato a mano ambientato in un mondo fantastico e surreale. Abbiamo parlato con il suo sviluppatore solista.

Audio transcriptions

"Bene, è il secondo giorno degli IndieDevDays di Barcellona e io, come sapete, alcuni di voi sanno, sono un fan di Fire Emblem e dei giochi Stoic, Banner Saga, ecc.
Per questo motivo è molto interessante per me dare un'occhiata a A Crone's Yarn. Quindi, grazie mille per esserti unito a noi, David.
Grazie a te."

"Ci dica, qual è il concetto principale del gioco? Poi ci addentreremo in sistemi e meccaniche più profonde, ma qual è l'idea principale?
Ok, A Crone's Yarn è un gioco che cerca di emulare il tipo di narrazione che storie come Alice nel Paese delle Meraviglie mostrano con un po' di surrealismo, ma cerca anche di incorporare alcuni elementi dello Studio Ghibli, come le storie con molta natura, mondi vibranti e personaggi diversi che mostrano un tipo di mondo davvero unico, capisci?
E per far sì che questo mondo appaia bellissimo sullo schermo, so che siete in anticipo, ma devo dire che è già fantastico."

"Grazie mille.
Cosa puoi dirci delle opere d'arte che sono state realizzate per questo progetto?
Beh, l'opera d'arte è tutta tradizionale. Anche l'animazione è realizzata fotogramma per fotogramma, a mano. È in 2D, in stile isometrico, piuttosto vivace e cerca di emulare una gouache o uno stile di pittura tradizionale.
Parliamo poi del gameplay. Ieri mi hai detto che è a turni, se non sbaglio."

"È corretto.
E poi ci sono alcune cose molto speciali sui personaggi e su come combinarli e affrontare i nemici, giusto? Quindi cosa faranno i giocatori?
Nel solito gioco di ruolo tattico, i personaggi hanno delle azioni fisse che possono compiere.
Qui hai diversi personaggi con diversi mazzi di carte, capisci?
Quindi le azioni che i personaggi possono compiere dipendono e sono in qualche modo randomizzate, ma sono anche uniche."

"Ogni personaggio ha il proprio stile, le proprie abilità, come alcuni personaggi di supporto o altri più adatti a combattere.
Altri possono essere in grado di muoversi più velocemente o di superare ostacoli.
E, sì, la principale variazione del genere è quella di fornire un sistema di carte che è piuttosto unico e...
E questo è diverso dai paragoni che faccio, ovvero Stoic e Fire Emblem."

"Ma, per esempio, in Fire Emblem, c'è una sorta di permadeath per quei personaggi?
Sì, c'è la permadeath, ma il gioco ha anche alcuni elementi di rigiocabilità.
Quindi, quando muori, il protagonista principale della storia muore, dovrai ricominciare da capo e potrai recuperare quei personaggi.
e cercare di intraprendere un diverso corso di azioni che possa portarli a sopravvivere."

"Parlami un po' di più di questa storia. Credo che questa storia metta insieme tutto ciò di cui abbiamo parlato.
I personaggi, il mondo, l'arte e la storia con i nemici e i...
Per me la storia è la parte più importante di questo gioco, poiché si tratta di un concetto piuttosto profondo.
perché c'è la storia del mondo in cui vivono i personaggi e c'è anche una sorta di meta-storia al di sopra dei personaggi."

"dove la strega che domina tutto...
Puoi vederla sul poster dietro di noi.
Sì, eccola.
Lei sorveglia il mondo e i personaggi ed è quella che ti riporta in vita quando muori."

"Può anche darti nuove carte o nuove abilità da utilizzare.
E sì, questo è ciò che fornisce un nuovo elemento di narrazione dato che hai...
Due strati, giusto?
Sì, ci sono due strati."

"Come la narrazione con i personaggi del mondo, che è rappresentata qui nel poster e lo strato tra il protagonista principale, che è il bambino al centro, e la strega che controlla tutto.
E poi, attenzione agli spoiler, credo che il JARN abbia a che fare con il modo in cui la strega si relaziona con i personaggi del mondo?
Sì, il titolo JARN è legato a questo aspetto. Esatto."

"Parlami un po' di più delle azioni che puoi compiere sul campo di battaglia.
Immagino che questa non sia la tipica azione medievale di spada e stregoneria.
Cosa puoi dirci delle diverse classi, con cosa attaccherete e così via?
Beh, direi che sto cercando di offrire un po' di quell'unicità di Alice nel Paese delle Meraviglie..."

"dove tutto è possibile.
E ci sono anche i garresi, altri tipi di personaggi.
Ad esempio, c'è un bardo che, attraverso le sue canzoni, può aumentare le abilità del tuo personaggio...
o diminuire alcune abilità del nemico."

"L'ispirazione principale, ovviamente, sono gli altri giochi del genere per non reinventare la ruota.
Ma ci sono molti personaggi.
Ad esempio, ci sono personaggi Fungi che possono muoversi sulle piattaforme in cui ti muovi, modificando l'ambiente."

"E tutto è possibile, sai?
Bene, abbiamo iniziato dicendo che sei l'unico sviluppatore di questo gioco.
Cosa puoi dirci del tuo background? È il tuo primo gioco?
E cosa puoi dirci sullo stato del gioco?
Se ho capito bene, per ora si tratta di una fetta verticale?
Sì, è una fetta verticale."

"Per prima cosa, sono un ingegnere informatico.
Lavoro come freelance da circa cinque anni.
E anche come artista.
Anch'io sono un artista, ma non sono stato un artista professionista."

"L'ho sempre fatto da solo e per me stesso.
Al momento, questo è il mio primo progetto commerciale.
Ovviamente ho sempre provato motori e fatto cose con i videogiochi fin da quando ero bambino.
E, beh, in questo momento sto cercando di ottenere dei finanziamenti."

"Ho una fetta verticale che mostra un po' di meccaniche di gioco e così via.
E sto lavorando a una pre-alpha che dovrebbe contenere l'intera portata del gioco, ma non all'ultimo stadio.
Bene... Desideri menzionare qualcos'altro sul progetto, sulle cose molto speciali che ci hai messo dentro?
per cercare di farlo risaltare e di cui non abbiamo parlato durante l'intervista?
Sì, oof. Domanda difficile, domanda difficile."

"Beh, ovviamente è un progetto molto personale.
Credo che fornisca la mia visione unica del genere e anche del mondo che sto creando.
Sai, cercare di offrire qualcosa di nuovo che non si possa trovare da nessun'altra parte, giusto?
Questo è il mio obiettivo principale."

"Ma ovviamente, quello che voglio è creare un mondo in cui le persone possano immergersi e che si divertano ad esplorare i personaggi, ad innamorarsi di loro e così via.
Non vedo l'ora di saperne di più sul gioco.
In bocca al lupo per il progetto, per la pubblicazione e così via."

"Spero di vederti tra un paio d'anni con la pubblicazione e che anche tu possa divertirti.
Buona fortuna e grazie mille, David.
Grazie mille."

Interviste

Leggi

Video

Leggi

Trailer di film

Leggi

Trailer

Leggi

Eventi

Leggi