Italiano
Gamereactor
recensioni
Warhammer 40,000: Rogue Trader

Warhammer 40,000: Rogue Trader

Fortunatamente, non c'è solo la guerra nella versione di gioco di ruolo di Owlcat del 41° millennio.

HQ

Dalla sua concezione nel 1987, il wargame in miniatura più popolare al mondo, Warhammer 40,000, si è evoluto in molto di più del lancio dei dadi e della spinta dei burattini. L'universo futuro distopico, particolarmente caratterizzato dalla sua crudeltà esagerata e semi-satirica - spesso indicato come "grimdark" - è diventato una delle destinazioni di viaggio più irresistibili per i bambini d'evasione con un debole per i super-soldati fascisti, la magia spaziale che consuma la mente e i crimini di guerra su scala galattica.

I giochi per computer hanno, ovviamente, svolto un ruolo importante nel realizzare e diffondere il messaggio non così buono degli Dei del Caos a un pubblico più ampio, ma mentre il mercato è stato inondato da innumerevoli giochi d'azione e strategia di varia qualità, le esperienze di gioco di ruolo più introspettive e basate sui personaggi sono state grossolanamente trascurate. Ecco perché la russo-cipriota Owlcat Games si vanta di aver costruito "il primo gioco di ruolo per computer nell'universo di Warhammer 40,000" - un'impresa per cui li applaudo, senza capire bene perché ci sia voluto così tanto tempo.

In Rogue Trader, non sei né un soldato da combattimento sovrumano né un comandante senza volto di innumerevoli fanti. Vesti i panni di un inaspettato erede della famiglia von Valancius, un'antica dinastia di potenti mercanti disonesti, alla ricerca di baroni mercanti il cui speciale status politico dà loro maggiore libertà di navigare in un Impero altrimenti xenofobo e corrotto. Dopo un breve prologo in cui vengono pugnalate le spalle e vengono introdotte le meccaniche, ti ritrovi improvvisamente seduto su un trono come sovrano assoluto di un'astronave lunga un chilometro e delle migliaia di anime che lavorano duramente per farla funzionare. Eroismo e avventura ti aspettano, ma ci sono nuvole scure all'orizzonte.

Warhammer 40,000: Rogue Trader
Annuncio pubblicitario:

Naturalmente, prima ancora di arrivare a quel punto, devi costruire il tuo personaggio: dopotutto è un gioco di ruolo! I diversi ritratti dei personaggi tra cui scegliere sono un punto culminante, ma mi sarebbe piaciuto vedere un po' più di varietà nei tipi di corpo e viso disponibili. Forse dice di più sui miei pregiudizi che su quelli degli sviluppatori, ma molte delle possibili configurazioni del modello finiscono per assomigliare agli stessi schiavi hard-boiled, con beccucci di patate e mascelle sporgenti.

Per il resto, la generazione del personaggio è in gran parte un processo familiare in cui, dopo aver determinato l'aspetto del tuo personaggio, riempi vari retroscena, sviluppi di classe archetipici e altre caratteristiche. Il tuo pianeta natale, la tua carriera precedente e il tuo passato traumatico contribuiscono a plasmare i tratti del tuo personaggio e il suo futuro stile di gioco. Non c'è niente di particolarmente rivoluzionario in questo, ma ho comunque finito per passare ore a inventare biografie diverse. I fan dell'universo apprezzeranno sicuramente il fatto che le diverse opzioni non sono semplici astrazioni come "guerriero" o "ladro", ma sono radicate nell'universo colorato del gioco.

E così nacque Magnus von Valancius, un nobile un po' fuori dal mondo con inclinazioni cautamente pagane.

Quando Owlcat si riferisce specificamente al gioco come a un gioco di ruolo per computer, si riferisce a titoli classici come Baldur's Gate, Neverwinter Nights e Fallout - giochi che, forse ironicamente chiamati, sono basati su controparti analogiche di giochi di ruolo. Rogue Trader si basa anche su un sistema di gioco fuori produzione con lo stesso nome, e con le sue battaglie a turni, gli alberi di dialogo variabili e la prospettiva pseudo-isometrica della telecamera, il gioco si appoggia pesantemente sul nostalgico e convenzionale.

Annuncio pubblicitario:

Naturalmente, ci sono anche nuove aggiunte. Forse le più estese sono le battaglie mortali che si verificano frequentemente tra le astronavi nell'universo di Warhammer. Il settore Koronus - l'angolo remoto della galassia in cui è ambientato il gioco - è pieno di pirati opportunisti, eretici naufraghi e peggio. Puoi abbatterli continuamente con un sistema di combattimento secondario in cui il movimento forzato e l'inclinazione relativa delle navi sono elementi importanti nelle considerazioni tattiche. La chiglia che si rompe, i flip side e la carica degli scudi sono parti integranti di queste battaglie spaziali, che, in contrasto con gli altri ambienti del gioco, sembrano un po' sterili e astratti. Tuttavia, le battaglie navali e l'economia d'azione che le accompagna di potenziamenti, equipaggio e riparazioni aggiungono un po' di fascino in più e aiutano a vendere la fantasia di essere un tedoforo per la civiltà come il commerciante canaglia titolare.

Un altro punto in cui Rogue Trader si discosta dalle norme è in relazione al commercio e all'inventario. Laddove molti altri giochi riempiono le tasche dei giocatori di spazzatura e spazzatura che possono poi essere vendute a mercanti (in)consapevoli della qualità, Rogue Trader fa le cose in modo leggermente diverso. Le tue tasche senza fondo saranno ancora piene di spazzatura, ma non potrai rivenderla a caso. Invece, viene riconfezionato come merce e puoi donarlo a organizzazioni commerciali più o meno losche. In questo modo aumenterai il tuo grado con la fazione pertinente e sbloccherai una serie di ricompense sotto forma di equipaggiamento e risorse. Perché l'abbiano fatto in questo modo è un po' difficile da determinare. Da un lato, sembra un modo un po' controintuitivo di comprendere il valore delle cose che trovi. D'altra parte, l'intera idea di esportare merci si armonizza molto bene con lo status e il compito del giocatore come commerciante canaglia.

Warhammer 40,000: Rogue Trader

Il sistema di combattimento normale è, a prima vista, più tradizionale, con i personaggi che si muovono a turno e attaccano. Se hai giocato a un gioco di ruolo da tavolo dello stesso genere, non dovresti esserti completamente perso. Tuttavia, un trucco speciale è che non puoi muoverti dopo aver attaccato. All'inizio sembrava una fastidiosa restrizione, ma con la restrizione arrivano soluzioni creative. Il ruolo dell'ufficiale - la classe del personaggio che ho scelto - è particolarmente bravo a piegare le regole del gioco dando agli altri personaggi turni extra. In questo modo, puoi iniziare gradualmente a saltare in avanti nella coda dei round e attaccare fuori sequenza. Allo stesso tempo, improvvisi cambiamenti nelle probabilità di battaglia possono sbloccare abilità speciali, e qualsiasi uso della magia diluisce lentamente il divario tra il nostro mondo e quello dei demoni...

In questo modo, nonostante un punto di partenza riconoscibile, Rogue Trader riesce ancora a sembrare un gioco a sé stante. Essendo una versione digitalizzata di un gioco di ruolo da tavolo, comporta naturalmente molti lanci di dadi e calcoli nascosti. Questo è vero nelle battaglie, ma anche in altri contesti. Può essere travolgente leggere come i molti, molti talenti dei personaggi del gioco influenzino questi calcoli, ma ci provi a farti un favore. Nella mia esperienza, un gioco di strategia si regge in piedi e cade con la capacità del giocatore di imparare dai propri errori, e poiché il gioco non è sempre molto trasparente, potrebbe essere necessario leggere le stesse descrizioni più volte per capire cosa è andato storto.

Vale la pena saperne di più su come funzionano effettivamente le sanguinose battaglie, perché il gioco ne fa ampio uso. Certo, a volte possono essere evitati attraverso il dialogo o altre ingenuità tattiche, ma il motto di Warhammer 40,000 è "C'È SOLO LA GUERRA" e non sei qui per ballare. Alcuni potrebbero desiderare che le abilità del gioco, dalla tolleranza al veleno alla conoscenza degli alieni, fossero utilizzate di più, ma non è un'equazione che riesco a cogliere appieno. La guerra è intrinsecamente ultima, ed è difficile trovare l'equilibrio tra avere così tante abilità da un lato, che si rendono ridondanti a vicenda o competono per lo spazio, e averne così poche che si raggiunge l'apice di tutte quelle essenziali troppo rapidamente.

Ma per me, la più grande innovazione del gioco - o il contributo più interessante al genere - è la fusione del classico gioco di ruolo per computer con un universo insolito come Warhammer 40,000. La distopia di Games Workshop può attingere a tropi e temi sia del fantasy che della fantascienza, ma la vita nel 41° millennio è diversa da qualsiasi altra cosa, per fortuna. È un mondo pieno di xenofobia, superstizione dogmatica e tecnologia incomprensibile. Un mondo in cui la peggiore paranoia è spesso fondata e in cui la guerra implacabile è l'unica costante tra innumerevoli variabili orribili.

Warhammer 40,000: Rogue Trader

Ma soprattutto, è un mondo il cui codice morale è piuttosto lontano dalla nostra percezione comune di ciò che è giusto e sbagliato - e questo rende l'universo interessante in cui giocare di ruolo. Se sei un seguace di regole dogmatiche, ci sono molte opportunità per giustiziare coloro che deviano dallo stretto sentiero della virtù, e l'universo è pieno di rituali proibiti e artefatti occulti che aspettano solo che qualcuno ne faccia uso. Il terzo "credo" etico con cui opera il gioco dà invece la priorità alla comunità e al compromesso. Appropriatamente chiamato ironicamente "Iconoclasta", può essere una visione più appetibile del bene e del male per molti - ma nel 41° millennio, spesso è isolato.

È bello vedere come gli sviluppatori non abbiano evitato di mostrare il lato più brutto dell'universo. Molti dei tropi narrativi epici che potrebbero sembrare cliché in altri contesti - il grande compito, il destino imposto, le scelte difficili, il demone interiore - hanno qui un peso brutale e sinistro in più: non si diventa un commerciante canaglia perché Patrick Stewart l'ha predetto in sogno, ma perché la legge è la legge e con la legge, La terra deve essere costruita - o i mondi devono essere portati in rovina.

È difficile conciliare le aspettative tipiche dei giochi di ruolo di avventura, eroismo e unità con un mondo caratterizzato da pessimismo e diffidenza. I conflitti sociali, politici e religiosi dell'universo sono davvero espressi e affrontati attraverso i compagni che si incontrano nel gioco. Qui, gli sviluppatori danzano una danza difficile tra la creazione di personaggi carismatici e interessanti, ma anche incomparabili tra loro in termini di conflitto. La suora guerriera deve essere fanatica e xenofoba - come vuole la finzione - senza rendere del tutto impossibile la cooperazione. La maga deve essere ribelle e riservata, senza apparire come un'adoratrice premeditata di Satana.

In generale, Owlcat riesce molto bene e, per me, i compagni sono di gran lunga la più grande attrazione dell'esperienza. In un universo intriso di xenofobia, la graduale fusione (o disintegrazione) dei vari personaggi è una potente testimonianza di ciò di cui Rogue Trader è capace, sia nel gioco che nel titolo. Semmai, vorrei che ci fosse più opportunità di interagire con i tuoi compagni. In genere, tutti hanno alcuni pensieri associati a ogni missione principale, ma mi sarebbe piaciuto essere in grado di parlare con loro al volo, sul "campo".

Naturalmente, in linea con la tradizione, c'è un po' di battute - un po' di battute (per lo più) bonarie - tra i personaggi, ma il doppiaggio è deludente. Non che sia male, semplicemente non ce n'è molto. Spesso è limitato alle conversazioni individuali che hai con loro. Va detto che il gioco è relativamente pesante dal punto di vista testuale e, personalmente, non sarebbe né fattibile né auspicabile aver registrato ogni singola battuta. Ma avrei potuto usare di più dai compagni e da una manciata più grande di personaggi chiave della storia, e mi manca anche più variazione nei "grugniti" che il tuo personaggio fa di tanto in tanto.

In definitiva, è una questione di risorse. Rogue Trader è un'esperienza di gioco robusta creata da mani esperte, ma non c'è dubbio che il budget avrebbe potuto essere maggiore. Non è che il gioco sembri decisamente economico - il che rende lo stile insolito e ben eseguito in qualche modo impossibile - ma è comunque soggetto ad alcune fastidiose restrizioni tecniche. I tempi di caricamento mi sembrano più frequenti e più lunghi di quanto dovrebbero essere, molti degli effetti visivi avrebbero potuto essere più appariscenti, ma la mia frustrazione principale è la telecamera limitata che non ti permette davvero di ingrandire i personaggi principali e il mondo che li circonda. Questo a volte causa anche difficoltà in combattimento, dove può essere difficile determinare cosa possono effettivamente vedere i tuoi personaggi, ma per me è soprattutto il fastidio di non essere in grado di avvicinarsi a tutto. Rogue Trader riesce a mostrare così tanti altri aspetti interessanti e insoliti dell'universo oltre ai soldati corazzati e ai carri armati, quindi è un peccato che la telecamera finisca per essere la cosa che ostacola l'immersione.

Warhammer 40,000: Rogue Trader

Quando dico che Rogue Trader ricorda i classici dei giochi di ruolo come Baldur's Gate e Fallout, purtroppo questo vale anche per i problemi tecnici che ho incontrato. Ho riscontrato il blocco del gioco, l'interruzione dei dialoghi e l'interruzione di diverse animazioni. Ci sono parti dell'interfaccia utente che mancano di testo, mentre il doppiaggio non sempre corrisponde al testo. Le cose più fastidiose che ho sperimentato, tuttavia, sono le molte volte in cui il gioco rimane bloccato in una battaglia perché un nemico non fa la sua mossa o non completa il suo turno. Tutti vogliamo ricaricare un salvataggio per provare una soluzione diversa, ma nessuno vuole farlo perché il gioco si è bloccato!

Queste sono tutte cose che ho sperimentato in altri giochi dello stesso tipo ed è un peccato che anche le tradizioni negative siano mantenute vive. Per fortuna, non ho riscontrato che nessuna missione si bloccasse o che la progressione della missione si impantanasse, ma devo ammettere che spesso ho pensato che fosse solo questione di tempo. Con tutte queste cose in mente, così come una rapida occhiata al track record degli sviluppatori e ai primi annunci delle espansioni del prossimo anno, è difficile non immaginare una versione "definitiva" migliorata e consolidata del gioco lungo la strada, ma cercherò di non speculare troppo...

Non voglio dipingere un'immagine di Rogue Trader come un gioco incompiuto o limitato. Si tratta di un'avventura spaziale ben scritta, ricca di contenuti e con un tempo di gioco non lontano dalle cento ore. Io stesso ne ho trascorsi una trentina e mi diverto ancora e mi diverto e mi fidanza. Rispetto ai grandi titoli di quest'anno come Baldur's Gate 3 e Starfield, potrebbe non sembrare molto, ma se Larian Studios ci ha insegnato qualcosa, è di non sottovalutare quei nerd trascurati seduti da qualche parte in Europa a creare giochi di ruolo retrò. La mia critica al gioco non è quindi che sia troppo simile ai classici, ma che sia attualmente vittima di alcuni dei loro problemi.

Qualunque cosa ci riservi il futuro, Rogue Trader è già un gioco di ruolo capace di dare vita a un universo iconico senza battere ciglio. Una colonna sonora magistrale - una sublime miscela di canto gregoriano e sintetizzatori sporchi - e un'interfaccia elegante creano l'atmosfera fin dall'inizio, mentre le descrizioni colorate che accompagnano i dialoghi accendono l'immaginazione a tal punto che il mondo maestoso e da incubo del gioco inizia rapidamente a sanguinare sui quattro lati dello schermo. Se hai mangiato troppo dopo lo straordinario buffet di giochi di ruolo di quest'anno, puoi facilmente lasciar passare questa porzione in prima istanza, ma se hai appetito per di più e un interesse per l'universo, Warhammer 40,000 Rogue Trader merita sicuramente una raccomandazione.

08 Gamereactor Italia
8 / 10
+
Premessa forte, grande universo e personaggi interessanti. Colonna sonora sublime. Un riuscito connubio tra genere e franchise. Un solido gioco di ruolo retrò in un contesto ovvio.
-
Una fotocamera con fastidiose limitazioni. Problemi tecnici e lunghi tempi di caricamento. Mi mancano più doppiaggio e opportunità più ricche per interagire con i tuoi personaggi.
overall score
Questo è il voto del nostro network. E il tuo qual è? Il voto del network è la media dei voti di tutti i Paesi

Testi correlati



Caricamento del prossimo contenuto