Italiano
Gamereactor
preview
World of Warcraft: Shadowlands

World of Warcraft: Shadowlands - Recensione in progress

Abbiamo trascorso alcune ore ad esplorare la nuova espansione di WoW.

Stai guardando

Preview 10s
Next 10s
Pubblicità

Stai guardando

Preview 10s
Next 10s
Pubblicità

Shadowlands, l'ottava espansione di World of Warcraft, è finalmente disponibile dallo scorso 24 novembre, e con nostra sorpresa ... abbastanza agevolmente. Non abbiamo avuto problemi di connessione, code enormi per entrare nel gioco o giocatori che "rubavano" i nostri nemici e gli obiettivi della missione. Tutto è andato senza intoppi, il che ci ha permesso di goderci l'espansione sin dall'inizio.

E come inizia l'espansione? Beh, se hai seguito la recente trama di WoW, o se hai almeno visto il trailer cinematografico (puoi farlo anche qui sopra), allora sai che Sylvanas, rompendo l'elmo del Re dei Lich, ha aperto un'enorme fenditura tra il regno dei vivi e il regno dei morti, precisamente le Shadowlands. Non contenta di aver appena aperto un gigantesco buco nel cielo, Sylvanas ha anche usato i suoi nuovi alleati per rapire alcuni dei leader più importanti di Azeroth, tra cui Baine Bloodhoof dell'Orda e Anduin Wrynn dell'Alleanza.

I "campioni di Azeroth" (i giocatori) sono quindi chiamati a entrare nelle Shadowlands e salvare la situazione, insieme ad alcuni altri personaggi fondamentali della lore del gioco, come Jaina Marefiero e Thrall. Entrare nelle Shadowlands da essere vivente, tuttavia, è tutt'altro che un processo pacifico. Il giocatore e il resto dei personaggi finiscono a The Maw, un'area delle Shadowlands destinata solo alle peggiori anime dell'universo, un terribile luogo di sofferenza e dolore da cui nessuno può sfuggire. Ti rendi presto conto, tuttavia, che tutte le anime, indipendentemente da ciò che hanno fatto nella vita, ora andranno a The Maw, dando più forza e potere al nuovo grande cattivo di WoW, The Jailer (quel buco nero sul suo petto è particolarmente inquietante).

Dopo una serie di missioni dinamiche, simili nella struttura alle prime ore di Legion e Battaglia di Azeroth (presumiamo che sarà possibile saltarle dopo averle fatto una volta), siamo riusciti a sfuggire a The Maw, dandoci la possibilità di raggiungere Oribos, la Città Eterna. Oribos è un luogo di giudizio per le anime, dove si determina dove andrà a finire ogni anima, ma funge anche da hub per il giocatore, collegando tutte le aree delle Shadowlands. Avrai anche accesso agli allenatori, ai venditori e alle curiosità, se decidi di esplorare la città. Detto questo, le città hub di Battaglia di Azeroth erano molto più sorprendenti e vivaci.

World of Warcraft: Shadowlands

La prima area che visiterai dopo è Bastion, una bellissima area dai toni bianchi e azzurri, piena di strutture galleggianti e figure celesti. Si potrebbe dire che è l'equivalente Shadowlands del Paradiso, per gli spiriti nobili. Il nostro obiettivo, tuttavia, è quello di comunicare con il leader di Bastion, The Archon, ma prima dovremo dimostrare di essere degni di "ascendere", come tutte le altre anime. Puoi scoprire più a fondo la storia di Bastion leggendo alcuni documenti e conversando con altri personaggi, ma è qui che Shadowlands entra nel solito ritmo WoW, chiedendo al giocatore di completare una serie di missioni per fare grinding, come uccidere X numero di nemici e raccogliere Y numero di oggetti. Alla fine, Bastion verrà attaccato da una fazione nemica e ... beh, non riveleremo ulteriori dettagli, ma basta dire che questo "paradiso" ha alcune regole e procedure dubbie, di cui non tutti sono fan.

La trama sembra essere il filo conduttore di Shadowlands, concentrandosi su dialoghi doppiati, sequenze cinematografiche ed eventi di gioco predeterminati. Era stato così anche con le ultime espansioni, ma Shadowlands sembra andare ancora oltre nel suo gameplay pesante. Apprezziamo questa attenzione alla trama, ma sappiamo che ci sono giocatori che preferiscono qualcosa di più grindy, in cui sia più facile giocare con gli amici ignorando il mondo di gioco e i personaggi. Per quei giocatori, Shadowlands potrebbe essere un po' una delusione.

Tuttavia, ci stiamo godendo queste prime ore in compagnia di Shadowlands. L'esperienza di gioco è stata impeccabile, la storia sembra essere interessante grazie a un approccio più ambiguo di quello che siamo abituati a vedere in WoW, e il gioco beneficia di alcune fantastiche illustrazioni e design, alcuni dei migliori che abbiamo visto da parte di Blizzard - e abbiamo visto un sacco di cose spettacolari uscire da quel reparto artistico. Buone impressioni quindi, anche se c'è ancora molto da scoprire, comprese le altre aree, dungeon, PvP e "End-Game".

Stai guardando

Preview 10s
Next 10s
Pubblicità
World of Warcraft: ShadowlandsWorld of Warcraft: Shadowlands
World of Warcraft: ShadowlandsWorld of Warcraft: ShadowlandsWorld of Warcraft: Shadowlands
World of Warcraft: ShadowlandsWorld of Warcraft: Shadowlands
World of Warcraft: ShadowlandsWorld of Warcraft: ShadowlandsWorld of Warcraft: Shadowlands
World of Warcraft: ShadowlandsWorld of Warcraft: ShadowlandsWorld of Warcraft: Shadowlands
World of Warcraft: ShadowlandsWorld of Warcraft: ShadowlandsWorld of Warcraft: ShadowlandsWorld of Warcraft: Shadowlands

Testi correlati



Caricamento del prossimo contenuto


Cookie

Gamereactor utilizza i cookie per garantire agli utenti la migliore esperienza di navigazione sul nostro sito web. Se continui, presumiamo che tu sia soddisfatto della nostra politica sui cookie.