Italiano
Gamereactor
recensioni
Assassin's Creed: Syndicate

Assassin's Creed: Syndicate

È meglio di Unity, può bastare?

Stai guardando

Preview 10s
Next 10s
Pubblicità

Stai guardando

Preview 10s
Next 10s
Pubblicità

A quanto pare anche i prodotti buoni possono arrivare al capolinea. Dopo numerose uscite nel corso degli ultimi anni, la serie ammiraglia di Ubisoft, Assassin's Creed, ha iniziato a perdere lustro. La serie ha perso la strada, e il legame che la serie attuale ha intessuto con giocatori è ben lontano dalle vette raggiunte con la trilogia di Ezio Auditore. La situazione è precipitata in modo drammatico nel corso dell'ultimo anno, con il lancio di Assassin's Creed: Unity, un gioco molto promettente, ma che si è rivelato pieno di problemi e sostanzialmente rotto. Gli aggiornamenti pubblicati successivamente, i contenuti gratuiti, hanno tentato di porre rimedio alla situazione, ma molti diranno che non sono stati molto significativi oppure che sono stati tardivi.

Così è stato fonamentale che Ubisoft facesse le cose per bene quest'anno, altrimenti non riuscirebbe a giustificare un nuovo capitolo nel prossimo futuro. Ubisoft Quebec (il primo studio ad occuparsi di uno dei capitoli principali, oltre al consueto Ubisoft Montreal) lo sapeva e non vedeva l'ora di riorientare la serie rendendola un'esperienza complessa, così com'era un tempo e ha affascinato tanti fan. App mobile, modalità online, e multiplayer: tutto finito, acqua passata. Il risultato è un gioco più mirato, solido e piacevole. I personaggi (soprattutto i gemelli Frye) sono interessanti, la storia va avanti ad un ritmo molto piacevole, le attività extra sono varie e ben integrate, e molti dei bug e dei problemi tecnici a cui avevamo assistito in passato sono stati risolti. Ci sono ancora le micro-transazioni, i contenuti pre-ordine, missioni esclusive e tutta quella roba fastidiosa, anche se è bello vedere che gli sviluppatori, questa volta, si sono concentrati principalmente su ciò che conta di più.

La nuova avventura si svolge nel 19° secolo a Londra, durante il regno della Regina Vittoria, e si concentra sui gemelli Frye, Jacob e Evie. Sono nati in una famiglia di assassini, e quando il gioco prende il via, sono già pienamente integrati nel credo. Da questo punto di vista, Syndicate perde poco tempo in chiacchiere, e va dritto al cuore dell'azione. In questa epoca, i Templari hanno preso completamente il controllo, e la loro presenza a Londra è incontrastata. Se da un lato il potere politico e le forze dell'ordine sono disciplinate da elementi influenti dell'organizzazione segreta, le classi lavoratrici, i cittadini comuni, tremano alla vista della banda più teminile in città, i Blighter, anche questa controllata dai Templari.

Evie e Jacob sono pronti a prendere posizione contro l'attuale status quo, e unire le forze con Henry Green, l'assassino che ha il compito di monitorare le operazioni a Londra. Tutto questo mentre si va contro gli ordini del credo. Mentre Jacob prevede di riconquistare le strade con la sua banda, i Rooks, Evie è più interessata a recuperare un nuovo pezzo di Eden che i Templari hanno trovato. C'è anche una storia parallela nel presente, in seguito agli eventi di Unity, che prevede anche la partecipazione di alcuni volti noti.

Assassin's Creed: Syndicate
Assassin's Creed: SyndicateAssassin's Creed: SyndicateAssassin's Creed: Syndicate

Approfittando della rivoluzione industriale in atto, Ubisoft Quebec è riuscita a modernizzare alcuni elementi dell'esperienza di Assassin's Creed. Durante questo periodo, per esempio, nessuno porta armi in bella vista, lascia incustodite spade e asce. Questo significa che il combattimento vede in azione altre armi, questa volta più discrete. Tirapugni, pugnali e coltelli nascosti sono i tre archetipi che avrete a vostra disposizione, con molte varianti ciascuno. Avrete anche accesso a pistole, granate fumogene, dardi avvelenati e, naturalmente, l'iconica lama nascosta.

Tutte le armi possono essere aggiornate utilizzando il denaro, e si possono anche trovare schemi per costruire armi e nuovi equipaggiamenti. Jacob e Evie possono essere anche loro aggiornati attraverso i tre alberi delle abilità - combattimento, furtività e competenze generali. Entrambi possono evolvere nel modo che preferite, ma avrà più senso migliorare le abilità stealth di Evie, e quelle di combattimento per Jacob, dal momento che le migliori competenze di ogni albero sono uniche per ciascun personaggio. All'inizio potrete anche sbloccare un quartier generale, che questa volta è un treno in movimento. Da qui, è possibile sviluppare molti aspetti della fratellanza e soprattutto i Rooks, la banda di Jacob.

Londra è molto diversa dalla Parigi di Unity. Invece di strade claustrofobiche e affollate di gente che bloccano la vostra strada, Londra ha viali più ampi e grandi edifici. Ciò ha costretto l'introduzione di nuovi strumenti per mantenere il movimento scorrevole. Per le strade potete ora guidare carrozze, che funzionano quasi come delle auto (si possono anche fare drift). Per accedere ai tetti più velocemente, ora avete a disposizione un nuovo rampino, che si collega anche ad altri punti nel mondo di gioco, offrendo una notevole accelerazione al movimento del personaggio. Il sistema freerun è in linea con quanto introdotto in Unity, rifinendo le meccaniche (è meno probabile che salirete dalla parte sbagliata dello scenario, e c'è anche un pulsante specifico per entrare dalle finestre). Con l'introduzione del rampino e il freerun aggiornato, Syndicate appare quasi come un simulatore di Spiderman in epoca vittoriana.

I problemi maggiori si presentano durante il combattimento. Anche se lo stealth funziona meglio che mai, quando bisogna affrontare direttamente i nemici, Assassin's Creed inizia a mostrare segni di invecchiamento, e a livello di meccaniche appare un po' banale. Il combattimento è molto più veloce e si basa su combinazioni di colpi, ma le animazioni non sono eccezionali e le reazioni del nemico sono modeste. È tutto troppo veloce e goffo, non c'è nessun impatto tangibile ad ogni attacco. Il gameplay stealth è quello più soddisfacente, ma le animazioni degli assassinii sono afflitti dallo stesso problema, ossia di non offrire un feedback soddisfacente.

Assassin's Creed: Syndicate
Assassin's Creed: SyndicateAssassin's Creed: SyndicateAssassin's Creed: Syndicate

Abbiamo giocato ad Assassin's Creed: Syndicate su PlayStation 4, con l'ultimo aggiornamento già installato. I gravi problemi relativi al frame-rate del gioco precedente sono scomparsi quasi del tutto, e raramente abbiamo notato cali di fotogrammi. Anche fenomeni di pop-up sono stati meno frequenti, e abbiamo notato solo qualche problema quando guidavamo la carrozza ad alta velocità. Tecnicamente parlando, Syndicate è già un'esperienza molto più solida di quanto Unity sia mai stato. Detto questo, sembra anche che ci sia un chiaro downgrade grafico rispetto allo scorso anno. Per ciò che riguarda illuminazione e dettagli, Unity sembrava più ricco, soprattutto durante le cutscene. Syndicate è molto solido, ed è anche un bel gioco, ma non raggiunge i livelli di qualità che abbiamo visto in altri titoli di questa generazione, a partire dallo stesso Unity. Partiamo dal presupposto che questo era il prezzo da pagare per avere un frame-rate più costante.

Anche Londra è piena di contenuti che il giocatore può esplorare. Ogni distretto deve essere conquistato dal gruppo di controllo; è necessario lanciarsi in qualche missione laterale per liberare le aree di ciascun distretto. Si dovranno rapire individui specifici (una nuova meccanica di gioco), assassinare di soppiatto gli obiettivi, e liberare i membri delle Rooks. Quando tutte le aree sono libere, affronterete il leader in carica del distretto in un importante scontro tra bande. Ci sono anche diversi oggetti da collezionare, da scoprire e missioni con personaggi storici.

A questo proposito dobbiamo rammaricarci per l'esclusione di alcuni contenuti. La copia che ci è stata inviata ha tutti i DLC attualmente disponibili, tra cui le missioni PS4 esclusive e contenuti pre-ordine. Entrambi aggiungono attività di qualità al gioco, siano queste indagare su dieci misteriosi crimini (una grande evoluzione di Unity), o siano queste occuparsi di diversi casi "soprannaturali". Non possiamo che dispiacerci per quei fan che non hanno accesso a questi contenuti. Un giocatore Xbox One o PC, che acquista una versione normale dopo il lancio, non avrà diritto a nessuna di queste missioni, ma questo purtroppo è il modo in cui funziona l'industria al giorno d'oggi.

Assassin's Creed: Syndicate è un buon gioco solido. È meglio quindi di Unity (anche se a livello visivo non sembra altrettanto bello), offre un'avventura divertente che rimane stabile la maggior parte del tempo e non abbiamo mai rivelato eventuali bug importanti. Pur essendo migliorato rispetto all'anno scorso, Assassin's Creed inizia a mostrare alcuni segni di cedimento, e ci sono alcuni elementi che iniziano ad essere molto datati. Detto questo, è bello vedere che la serie sia ritornata sui suoi passi, ma al momento, con il lancio continuo di episodi annuali, forse "buono" è il miglior commento a cui la serie può aspirare. I tempi in cui Assassin's Creed rappresentava veramente qualcosa di speciale sono purtroppo andati.

Stai guardando

Preview 10s
Next 10s
Pubblicità
Assassin's Creed: SyndicateAssassin's Creed: Syndicate
08 Gamereactor Italia
8 / 10
+
Un'esperienza incredibilmente solida; Ottima alchimia tra Jacob e Evie; Il rampino è un'aggiunta eccellente; Londra è fantastica.
-
Combattimento e IA deboli; Nemici e animazioni poco dettagliate; Perso un po' l'impatto visivo del precedente; Troppi contenuti esclusivi.
overall score
Questo è il voto del nostro network. E il tuo qual è? Il voto del network è la media dei voti di tutti i Paesi

Testi correlati



Caricamento del prossimo contenuto


Cookie

Gamereactor utilizza i cookie per garantire agli utenti la migliore esperienza di navigazione sul nostro sito web. Se continui, presumiamo che tu sia soddisfatto della nostra politica sui cookie.