Italiano
Gamereactor
recensioni
Balan Wonderworld

Balan Wonderworld - La recensione di un platform davvero deludente

Non pensavamo di restare così tanto deluso da un nuovo gioco di Yuji Naka e Naoto Ohshima.

Sonic the Hedgehog per Sega Mega Drive e Saturn gem Nights: Into Dreams sono due dei miei giochi preferiti in assoluto, di tutti i tempi. Yuji Naka è quindi uno dei miei creatori di giochi preferiti e il direttore artistico Naoto Ohshima, che ha disegnato i personaggi di Sonic, Eggman e Nights, non sorprende che sia venerato come una sorta di dio a casa mia. Questo ovviamente mi ha fatto festeggiare a gran voce quando Square Enix nel 2018 ha annunciato che Naka + Ohshima avevano appena fondato un nuovo studio sotto la direzione del colosso videoludico e avrebbe sviluppato un nuovo gioco platform, che avrebbe affondato le sue radici sia in Sonic che in Nights. Ero molto felice.

Poco meno di tre anni dopo, mi ritrovo qui seduto davanti alla TV, tutt'altro che felice. Piuttosto triste e un po' vuoto dentro. Questo perché ho appena completato una maratona di nove ore insieme al gioco che stavo aspettando da poco meno di tre anni, solo per scoprire che è terrificante. Il Balan Wonderworld che è stato appena pubblicato è pessimo. Davvero pessimo. E scrivere queste cose fa male al cuore, considerando tutto il potenziale che sembrava esserci, visto anche tutto il talento che i due creatori principali possiedono, dopotutto. Benvenuto nel deserto del reale.

Balan Wonderworld

C'era una volta, soprattutto nella seconda metà degli anni '90, i giochi platform colorati con mascotte forti nei ruoli principali, che erano il genere videoludico più importante e diffuso per molti editori. Crash Bandicoot, Jak & Daxter, Spyro the Dragon, Donkey Kong Country, Banjo Kazooie, Gex, Sonic the Hedheghog, Super Mario, Voodoo Vince ... il mondo dei giochi ribolliva di questi titoli e nel mezzo c'era Yuji Naka. Oggi il genere è molto meno importante, ma considerando quanto bene sono andate le vendite delle riedizioni di Spyro e Crash Bandicoot in particolare, è facile capire perché Square ha deciso di investire un sacco di soldi sull'ambizioso progetto di Naka e Ohshima.

In Balan Wonderworld, seguiamo due bambini problematici, Leo Craig ed Emma Cole, che hanno entrambi bisogno di aiuto. Uno è vittima di bullismo mentre l'altra sembra essere appesantito dalle difficili condizioni domestiche ed è durante la sequenza introduttiva che, in tutta questa tristezza, ci imbattiamo in un vecchio teatro magico nascosto chiamato The Wonderworld. All'interno di questo mondo dei sogni vive Balan, che, come Nights, è una specie di demone dei sogni e la sua missione è riparare i cuori spezzati delle persone, migliorando i loro pensieri per liberarsi dei loro ricordi oscuri e difficili. Questo viene fatto girovagando come un idiota in una serie di livelli inutili e provando diversi costumi per ottenere abilità diverse grazie a essi. Questa è la premessa di base di questo gioco. Un mix selvaggio tra il layout dei platform Sonic Adventure, la premessa di Nights e il focus sui costumi di Super Mario Odyssey.

La cosa peggiore in assoluto di Balan Wonderworld è quanto appaia sconsideratamente stupido e incompiuto. È un po' come se qualcuno avesse trovato un taccuino grezzo in un bidone della spazzatura, lo avesse scelto per cercare di basare un gioco su tutta una serie di idee sciolte che ne derivavano. I controlli sono pessimi, per cominciare. Leo ed Emma si muovono lentamente, possono saltare ma la loro capacità di saltare sopra gli oggetti è quasi senza speranza e le animazioni assomigliano a un brutto gioco per Playstation 2, nella migliore delle ipotesi.

Balan Wonderworld

Il problema degli 80 costumi è nella teoria: non sono un'idea stupida, ma a differenza di Super Mario Odyssey, l'implementazione di questi e i livelli in cui usarli è completamente ridicolo. Spesso ho attivato una tuta speciale per giungere alla conclusione che la sua caratteristica speciale non fa differenza o non può essere utilizzata affatto a questo livello. Spesso si attiva una tuta e un'abilità speciale solo per rendersi conto che non è possibile completare il percorso con quella tuta, il che significa che bisogna ricominciare da capo. Ci sono anche molti costumi la cui "abilità speciale" offrono la stessa abilità che Leo ed Emma hanno già, dall'inizio, come saltare (anche se è più un "salto limitato"), il che mi fa pensare che Naka e Ohshima ci stiano prendendo in giro. Uno scherzo costoso e brutto come i più grandi troll.

Oltre a questo, Balan Wonderworld è brutto da morire. Davvero, davvero brutto. Questo essere "ottimizzato" per Playstation 5 e Xbox Series X e basato su Unreal Engine 4.5 sembra assurdo, a dire il vero. Il design è un pessimo mix tra Sonic, Nights, Billy Hatcher and the Giant Egg e Cirque du Soleil e insieme a una presentazione e a una storia che per molti versi rende incomprensibile stare al passo con la storia - è facile descrivere Balan Wonderworld come un fallimento totale (e costoso). Proprio come ogni capitolo tratta i sentimenti "oscuri" e le tragedie dolorose di qualcuno, ma ogni singola emozione e il suo impatto sulla persona che Leo, Emma e Balan intendono aiutare - non viene raccontata fino a quando non hai completato il livello in questione. A me sembra pura idiozia. Nel complesso, non capisco dove mi trovo, chi o perché e assolutamente quale sia l'obiettivo di questo prodotto. E insieme all'ambientazione, alla pessima meccanica, agli stupidi costumi che sono per lo più espedienti e alla grafica deplorevole, questo rende Balan Wonderworld il peggior gioco dell'anno finora.

Balan Wonderworld
02 Gamereactor Italia
2 / 10
+
Ottima musica
-
- Controlli orribili - Cattiva grafica - Pessimo level design - Ripetitivo da morire - Stupida storia - Corto
overall score
Questo è il voto del nostro network. E il tuo qual è? Il voto del network è la media dei voti di tutti i Paesi

Testi correlati



Caricamento del prossimo contenuto


Cookie

Gamereactor utilizza i cookie per garantire agli utenti la migliore esperienza di navigazione sul nostro sito web. Se continui, presumiamo che tu sia soddisfatto della nostra politica sui cookie.