Italiano
Gamereactor
news
Battlefield V

Battlefield: il subreddit banna le discussioni sulla validità storica

EA parla delle donne nel gioco: "Accettatele, o evitate di comprate il gioco."

HQ

Dopo l'annuncio che le donne saranno personaggi giocabili in Battlefield V, le polemiche sul subreddit della serie non si sono placate, tanto da costringere i moderatori a pubblicare un ultimatum verso gli utenti.

"Abbiamo finito. Nuova regola: non ci si lamenta più della precisione storica, è un gioco, non un libro di storia, le violazioni alla regola avranno conseguenze", ha postato il moderatore sloth_on_meth sulla pagina principale del subreddit.

Oskar Gabrielson di DICE ha pubblicato una dichiarazione sul suo <a href = "https://www.gamereactor.eu/news/661543/Battlefield+V+Player+choice+and+female+characters+here+to+stay / ">account Twitter</a> per affrontare il problema della chiassosa minoranza contraria alle donne in Battlefield V.

Le discussioni sul subreddit si erano infatti trasformate in "offese e schiaffi", con i moderatori incapaci di tenere il passo ai commenti ripetitivi che ruotano attorno all'"imprecisione storica". Si è dunque deciso di prendere una ferma posizione.

"Odiateci pure, ma abbiamo finito con queste cazzate", continua la dichiarazione dei moderatori. "Questo problema è stato discusso in un milione di thread, ma non siamo mai stati così tanto sommersi come avvenuto negli ultimi mesi. Gli amministratori semplicemente non riescono a stare dietro a tanto. Smettiamo di perdere tempo, ormai è stata detta ogni possibile cosa su questo punto".

Battlefield V

I moderatori hanno aggiunto un ulteriore chiarimento al post che solidarizza con chi ha mosso critiche valide su Battlefield V e sulle opzioni di personalizzazione del personaggio presenti all'interno del gioco. Sfortunatamente, i moderatori hanno anche ritenuto che le persone non fossero in grado di avere una discussione civile sull'argomento.

Questi commenti arrivano a breve distanza da una dichiarazione di Patrick Soderlund, boss di EA, che si è rivolto ai giocatori dicendo di "accettarle [le donne in Battlefield V] o di non comprare il gioco". Ecco la sua dichiarazione pubblicata su Gamasutra la scorsa settimana:

"Il team ha fermamente voluto le donne nel gioco: Battlefield V è fortemente incentrato sull'invisibile, sul non detto, sul non giocato. La percezione comune è che non ci fossero donne nella Seconda Guerra Mondiale. Ma ci sono decine di donne che hanno combattuto su entrambi i fronti nella Seconda Guerra Mondiale e hanno partecipato alle battaglie.

"Queste sono persone ignoranti, non capiscono che questo è uno scenario plausibile, e ascoltate bene: questo è un gioco. E oggi i videogiochi sono trasversali a livello di genere dei giocatori. Ci sono molte donne che vogliono giocare nel ruolo di donna, e anche giocatori maschi che vogliono interpretare un personaggio femminile."

"E noi non accettiamo le critiche, sosteniamo la causa, perché penso che quelle persone che non lo capiscono, beh, hanno due scelte davanti a loro: accettalo o non comprare il gioco. Mi vanno bene entrambe le cose."

Testi correlati

0
Battlefield VScore

Battlefield V

RECENSIONE. Scritto da Kim Orremark

Riuscirà Battlefield a competere con altri giganti del genere quest'anno?



Caricamento del prossimo contenuto