Italiano
recensioni
Battlefield V

Battlefield V

Riuscirà Battlefield a competere con altri giganti del genere quest'anno?

Di sicuro sarai al corrente del chiacchiericcio che ha accompagnato Battlefield V da quando è stato annunciato all'inizio di quest'anno, a partire dal desiderio di realismo da parte dei giocatori - polemica nata subito dopo che tra le file dell'esercito sono state avvistate delle donne. Se ci sono due aspetti (tranne la guerra dopo tutto) che hanno tenuto banco nel dibattito attorno al gioco durante l'anno, sono esattamente queste. Battlefield V, infatti, vede la presenza di donne, molte donne in realtà, sia nella campagna che nel multiplayer. L'impatto sulla giocabilità? Zero. Le donne hanno partecipato alla guerra? Assolutamente. È importante che ci siano in questo gioco? No, almeno non per noi. Che queste cose siano importanti o meno, lo lasciamo decidere a te, ma questa recensione parla di Battlefield V in quanto gioco - e non di certo di genere o politica del gender - perché è esattamente così che va trattato. Come nota obbligatoria, siamo stati invitati da EA e Dice a giocare Battlefield V per due giorni prima che i server fossero effettivamente funzionanti, e questa recensione è interamente basata su questa sessione di gioco e dal momento che i server funzionavano, questo ha inciso sul voto che troverete in calce.

Battlefield V

Battlefield V è, sotto molti aspetti, il sequel diretto di Battlefield 1, nonostante la sua numerazione incredibilmente strana, e il primo cambiamento evidente è, naturalmente, che ci troviamo di nuovo durante la Seconda Guerra Mondiale. È un'epoca molto nota per la maggior parte di noi, ma allo stesso tempo è un evento della nostra storia recente che ha ancora molti lati e storie da raccontare. La differenza tra la Prima e la Seconda Guerra Mondiale - in altre parole, tra Battlefield 1 e Battlefield V - non è molto evidente, ma ovviamente ci sono elementi come carri armati, aerei e armi in costante evoluzione. Resta comunque un'esperienza di guerra grezza e sporca, piena di sofferenza e morte, solo che qui questo aspetto emerge in modi diversi.

Anche se Battlefield V è riconoscibile all'istante, ci sono molte più meccaniche di gioco. Il nucleo centrale è stato cambiato dalle fondamenta e, anche se non è ovvio a prima vista, è completamente diverso. Il modo migliore in cui possiamo descrivere questo cambiamento è che ora il gioco è più indulgente. Le armi sono gestite in un modo più logico rispetto a prima; il feedback, il rinculo e il modo in cui i proiettili atterreranno sono tutti elementi più facili da prevedere e va oltre quella sensazione di casualità che era spesso presente in Battlefield 1, un aspetto che apprezziamo davvero. Anche la velocità dei proiettili è aumentata, ed è più veloce mirare e cambiare le armi. L'intero gioco appare un p' più teso e, sotto certi versi, più simile a Call of Duty. Questo rende Battlefield V molto più facile da imparare e lo farai molto più rapidamente, ma allo stesso tempo offre ai giocatori migliori gli strumenti per padroneggiare il gioco in modi nuovi. È una buona cosa, secondo noi, ma l'effetto collaterale sarà inevitabilmente che il divario tra giocatori molto bravi e meno abili aumenterà in modo significativo, un elemento che, tuttavia, dovrebbe risolversi grazie ai sistemi di matchmaking del gioco che suddividono i giocatori in base alle loro abilità.

Battlefield VBattlefield V

Le due grandi novità di Battlefield V sono la nuova meccanica di Fortificazione e il fatto che i giocatori hanno costantemente risorse limitate in termini di munizioni e un meter della salute che non si ricarica da solo. La meccanica di fortificazione è una caratteristica intelligente che viene utilizzata per rafforzare i punti strategici e rendere difficile il passaggio della squadra avversaria. Sacchi di sabbia, filo spinato, protezioni per armature e stazioni di rifornimenti possono essere costruiti in luoghi appositamente designati per aumentare le probabilità. Se questa caratteristica diventerà molto diffusa quanto DICE spera non appena i server saranno aperti è davvero difficile da dire allo stato attuale, ma certamente c'è un punto e una funzione, specialmente in alcune modalità di gioco basate sul controllo.

Per ricaricare la salute sul campo di battaglia, non è più possibile nascondersi nei cespugli più vicini e attendere fino a quando il contatore non si è ristabilito. Invece, come nel Call of Duty di quest'anno, hai a disposizione un life pack con cui puoi curarti. Poi tocca alle classi mediche del team lanciare costantemente i life pack ai compagni di squadra per consentire a tutti di continuare ad avanzare. Lo stesso vale per le munizioni; non sei completamente equipaggiato con migliaia di proiettili, ma sei piuttosto limitato e devi fare affidamento a diverse stazioni presenti sulle mappe o alle classi di supporto del tuo team che, come il medico, possono lanciare munizioni ai compagni di squadra. Questo stimolerà il senso costante che le cose possono effettivamente finire quando sei a corto di proiettili nel bel mezzo di uno scontro a fuoco, e funziona bene. È un altro fattore di stress e una profondità strategica che è necessario prendere in considerazione.

Battlefield VBattlefield V

Insieme ai cambiamenti relativi alle armi e sul modo in cui funzionano e si gestiscono le risorse, sono state modificate in modo esponenziale anche le classi del gioco. Restano comunque invariati nella struttura: Assalto, Medico, Supporto e Ricognizione - e la premessa di base resta. È più importante che mai avere una serie di classi ben diversificate per sfruttare appieno le varie funzioni come marcare i nemici, lanciare carri armati corazzati o posizionare oggetti che i compagni di squadra possono usare per tornare rapidamente a una posizione importante sulla mappa in modo da non perdere punti importanti. La classe Assalto è un soldato run-and-gun, equipaggiato con esplosivi che fanno danni ai veicoli, mentre il Medico assicura che le truppe abbiano a disposizione kit medici costanti. Il Supporto può facilmente aiutare a rompere la protezione, e Ricognizione può marcare e scacciare i nemici sulle lunghe distanze. È possibile specializzare ogni classe nell'esecuzione di determinati compiti in modo più efficiente, e tutto sommato c'è una buona profondità e tante cose per tutti i tipi di stili di gioco.

In Battlefield V è più importante che mai giocare in una squadra con altri tre giocatori e questo aspetto viene incoraggiato in più modi rispetto a prima. Per esempio, tutti in una squadra possono far rivivere un soldato caduto (in precedenza, era interamente limitato alla classe medica), rendendo i capping point molto più facili se si gioca e si comunica con i compagni. Le squadre che saranno posizionate nella parte superiore saranno sicuramente composte da squadre ben oliate, che si completano a vicenda con le classi e gli equipaggiamenti. Come in Battlefield 1, le squadre hanno il vantaggio di poter spawnare l'una l'altra, il che può essere cruciale in situazioni difficili nei punti di controllo in Conquista o in difesa nella modalità Grand Operations. Tuttavia, ci sono solo quattro persone per squadra al momento, contro le cinque di Battlefield 1, il che rende più facile adattarsi ai diversi veicoli e una migliore coesione generale del gruppo. Ogni squadra ha anche la capacità di innescare rinforzi quando sono stati raccolti abbastanza punti, proprio come Killstreaks in Call of Duty, in quanto puoi richiamare carri armati speciali, razzi V2 o rifornimenti se ti trovi lontano dalla base più vicina, o forse manca solo quella classe, se necessario. La funzione dà ulteriore profondità, specialmente sul finire delle partite, in cui un razzo nel posto giusto può essere il fattore decisivo tra una vittoria o una sconfitta.

Se diamo un'occhiata alle modalità di gioco, torna la classica modalità Battlefield Conquista ed è esattamente come al solito: mappe su larga scala con punti di controllo da prendere. La squadra che riesce a controllare la maggior parte delle zone per il tempo più lungo vince. In Battlefield V, tuttavia, le operazioni di Grand Operations sono cambiate, e questa volta hanno alcuni spunti narrativi e colpi di scena nelle meccaniche di gioco. Una squadra sta attaccando obiettivi diversi come i cannoni della difesa aerea e l'obiettivo della squadra avversaria è difendere. A seconda del risultato, la partita cambia in vari punti e le probabilità cambiano costantemente, e i difensori sono sempre sotto pressione. È come un mix tra Rush e Conquest ed è estremamente esplosivo e avvincente, ma le partite tendono ad essere un po' lunghe perché si giocano per diversi giorni (in tempo di gioco, ovviamente) quindi non è una modalità da partita veloce prima di cena. Le altre modalità sono abbastanza standard e ciò che ci si aspetta dai giochi del genere. Una cosa da notare è che per ora i momenti di behemoth e leviathan non ci sono, il che è un po' triste, ma DICE dice che potrebbero introdurre meccaniche come queste in futuro.

Battlefield VBattlefield V

Tuttavia, al lancio Battlefield V appare un po' a corto di contenuti. Non ci sono ancora modalità di gioco come Rush, Collaborative o la modalità Battle Royale, ma abbiamo a disposizione solo una manciata di modalità multiplayer e quattro Storie di guerra a giocatore singolo (un'altra arriverà in seguito). Questa campagna, come in Battlefield 1, consiste in un paio di storie che coprono diversi punti di vista, portandoci dalle montagne norvegesi alle dune di sabbia in Africa e nei campi della Francia. Queste vanno bene così come sono, ma non c'è nulla che rifletta davvero una campagna energica nel senso tradizionale del termine, sebbene sia una buona introduzione alle varie meccaniche di gameplay e alle tattiche di cui puoi beneficiare quando vai online.

Battlefield V ospita un nuovo ed esteso sistema di progressione in cui tutto, dalle armi alle skin e ai vestiti, può essere sbloccato gradualmente, risultando molto più elaborato rispetto al predecessore. Ci sono diversi tipi di vestiti da sbloccare, e se vuoi vestire il tuo soldato tedesco in modo che sembri un normale nazista puoi farlo. Come previsto, le armi hanno mirini, perk e skin diversi da sbloccare. Anche se avremmo preferito più armi di quelle offerte qui, e una maggiore varietà in esse, quelle disponibili sono divertenti da usare e soddisfacenti da padroneggiare.

Un altro motivo per cui i contenuti risultano carenti è dovuto al fatto che EA e DICE vogliono rendere Battlefield V un cosiddetto "Live Game", ossia un servizio che si evolve costantemente e si riempie di cose nuove e eventi a tempo. Si chiama Tides of War, è completamente gratuito e offre nuovi contenuti a brevi intervalli. Certo, è difficile dire quanto valore aggiunto questi aggiornamenti porteranno al gioco alla fine, e possiamo solo scoprirlo non appena i server verranno aperti, ma tutti i contenuti in arrivo in Battlefield V saranno gratuiti. Questa cosa ci piace molto perché non creerà divisioni interne tra i giocatori. Le enormi mappe del gioco base appaiono ben progettate, espansive e varie, e naturalmente sono tutte distruttibili fino al punto in cui quello che parte come la perfetta torre di cecchini all'inizio di una partita potrebbe trasformarsi in un mucchio di macerie alla fine. Battlefield V è più dinamico che mai.

Battlefield VBattlefield V

Probabilmente non sorprende che la grafica di Battlefield V sia sempre meravigliosa e dettagliata - correre in una parte demolita di Rotterdam e vedere la luce che brilla attraverso i rami degli alberi, o ancora sputare piccole scintille o vedere la neve piovere da un tetto in Norvegia dopo una granata - lascerebbe chiunque a bocca aperta. Dettagli come quando la pioggia colpisce le foglie su un cespuglio e lentamente scorre ci hanno fatto rimanere a guardarli per diversi minuti (per poi essere uccisi) - questa volta il team grafico ha davvero superato se stesso. Lo stesso vale per il sound design. Qui DICE di solito è il migliore e Battlefield V non fa assolutamente eccezione. Le pallottole che cadono e colpiscono l'acciaio quando si spara da una mitragliatrice verso un carro armato, l'artiglieria che sbatte all'orizzonte e i soldati feriti che ruggiscono per attaccare offrono una grande atmosfera al gioco. La musica è attenuata ma burrascosa nei momenti giusti, e quando parte sentiamo come i muscoli tirarsi e ci prepariamo a fare un po' meglio per vincere davvero la partita.

Battlefield V è un gioco davvero buono, poiché tutto il lavoro svolto da DICE nel rinnovare le meccaniche di base ha portato a un prodotto un po' carente in termini di contenuti, anche se alla fine dei conti vanta un bell'effetto realistico. Ci piace anche che i giocatori debbano affidarsi maggiormente ai compagni di squadra per avere una buona difesa, più vite e la possibilità di continuare a sparare con le proprie armi. C'è bisogno di più contenuti al momento, e alcune partite sono troppo lunghe per mantenere la nostra attenzione dappertutto, ma d'altra parte Battlefield V funzionerà bene come servizio costantemente aggiornato con un flusso costante di contenuti, e il fatto che Tides of War è gratis sembra davvero il modo giusto per la serie. Battlefield V è un must per i fan del multiplayer.

Stai guardando

Preview 10s
Next 10s
Pubblicità

Stai guardando

Preview 10s
Next 10s
Pubblicità
08 Gamereactor Italia
8 / 10
+
Gameplay coinvolgente, Dimensione gigantesca; Grafica stupenda, Superbo sound design, Buon sistema di progressione, Tides of War è gratuito.
-
Le partite tendono ad essere un po' lunghe; A corto di contenuti.
overall score
Questo è il voto del nostro network. E il tuo qual è? Il voto del network è la media dei voti di tutti i Paesi

Testi correlati

Battlefield VScore

Battlefield V

RECENSIONE. Scritto da Kim Orremark

Riuscirà Battlefield a competere con altri giganti del genere quest'anno?



Caricamento del prossimo contenuto


Cookie

Gamereactor utilizza i cookie per garantire agli utenti la migliore esperienza di navigazione sul nostro sito web. Se continui, presumiamo che tu sia soddisfatto della nostra politica sui cookie.