Cookie

Gamereactor utilizza i cookie per garantire agli utenti la migliore esperienza di navigazione sul nostro sito web. Se continui, presumiamo che tu sia soddisfatto della nostra politica sui cookie.

Italiano
Home
recensioni
Berserk and the Band of the Hawk

Berserk and the Band of the Hawk

Omega Force offre il miglior Musou fatto finora.

  • Brandon GreenBrandon Green

Stai guardando

Preview 10s
Next 10s
Pubblicità

Tecmo Koei e Omega Force sviluppano giochi Musou (Warriors) basati su franchise anime e manga da un bel po' di tempo. Si sono occupati della serie Gundam, Fist of the North Star, Arslan, One Piece e più recentemente di L'attacco dei Giganti. Ora Koei Tecmo ha sviluppato un gioco in stile Musou basato sull'amato manga (e anime) dark fantasy Berserk. Omega Forza è riuscito a rendere giustizia al venerato prodotto ideato da Kentarō Miura? Assolutamente sì.
Berserk è conosciuto per la sua storia matura e la sua violenza artistica, e questi aspetti ovviamente non mancano anche in Berserk and the Band of the Hawk. La storia del gioco inizia dall'arco narrativo di L'epoca d'Oro fino all'arco narrativo del Falco di Luce Salvatore del Mondo. Omega Force ha lavorato davvero sodo su questo aspetto in quanto la storia è una delle caratteristiche migliori del gioco. La storia segue il manga da vicino, un aspetto che i fan della serie apprezzeranno tantissimo. La storia è esattamente come ci si aspetterebbe, ben scritta e coerente con le vicende che i fan non vedranno l'ora di rivivere. Dato che il gioco inizia esattamente dall'inizio del manga fino all'arco narrativo più recente, è anche un ottimo punto di partenza per coloro che non hanno ancora avuto occasione di conoscere la serie. Il gioco ha due tipi di sequenze, in-engine e in stile anime, ed entrambe funzionano perfettamente.

La modalità storia vi terrà occupati per circa 15-20 ore, ma ci sono tanti obiettivi secondari che vi regaleranno grandi emozioni. Completando questi obiettivi, otterrete un Behelit che aprirà un pannello che rivela uno sfondo, uno dei premi del gioco. Il gioco ha altre due modalità, entrambe le quali vengono sbloccate dopo aver completato le prime missioni della modalità storia: la modalità libera e la modalità Eclisse senza fine. La modalità libera è esattamente la stessa rintracciabile in altri titoli Musou (Warriors), dove potete selezionare qualsiasi livello già completato e giocarci nuovamente con tutti i personaggi che avete sbloccato. con tutti i caratteri che si sbloccati. Eclisse senza fine è invece una modalità completamente diversa.

Berserk and the Band of the Hawk

Proprio come una modalità di sopravvivenza, Eclisse senza fine si gioca in modo simile al 'Palazzo di sangue' di Devil May Cry. È necessario selezionare un desiderio, in sostanza, e si tratta di missioni che occorre completare per ottenere la ricompensa e andare negli strati più profondi della Eclisse Eterna. Metterà davvero alla prova i vostri limiti e, nel caso si esca o si perda, allora si deve ricominciare da capo. È 'molto divertente e abbiamo trascorso diverse ore a setacciare i vari livelli, e siamo convinti che i giocatori ci trascorreranno un sacco di tempo per riuscire ad ottenere tutte le ricompense e Behelit disponibili.

Il gameplay è la solita proposta Musou, ma con alcune aggiunte alla formula che rende il gioco eccezionale. Una delle aggiunte sono le sotto-armi. Ne sono dotati alcuni personaggi e e variano da pugnali da lancio, una balestra, e il braccio a cannone del personaggio principale Guts, solo per citarne alcuni. Le sotto-armi offrono tanti modi per sconfiggere i nemici sul campo di battaglia e il braccio cannone di Guts è particolarmente devastante. Una volta che una sotto-arma viene utilizzata, avrà un periodo di cooldown fino a quando non potremo utilizzarla di nuovo. È anche possibile recuperare oggetti sul campo di battaglia. Questa è una bella aggiunta e fa risparmiare un sacco di tempo piuttosto che andare in giro la mappa alla ricerca di kit di salute, nel caso questa si stia esaurendo. Tra gli elementi migliori, vi è l'aggiunta del sistema lock-on, già visto anche in Hyrule Warriors, che può essere utilizzato per indirizzare i propri attacchi contro particolari nemici e boss, ricordandoci un po' la sensazione provata in Dark Souls (anche se non è così impegnativo).

Berserk and the Band of the HawkBerserk and the Band of the Hawk

Il vostro personaggio ha tre barre; la salute, Frenzy e Death Blow. L'indicatore di salute si spiega da sé. La barra Frenzy si riempi invece attaccando i nemici, e più sono grandi le combo, più il meter si riempirà facilmente. Una volta che l'indicatore Frenzy è pieno, è possibile attivare la modalità Frenzy, con cui si infliggono più danni e il livello di sale ogni volta che si riempie il misuratore. Anche quando siamo in modalità Frenzy, si verifica l'"Obliteration". L'Obliteration permette di scaraventare in aria i nemici o facendoli a pezzi. L'ultimo indicatore si chiam Death Blow e può essere riempito solo quando si è in modalità Frenzy. Il misuratore di Death Blow è simile alla barra Musou di Dynasty Warriors, nel senso che una volta che il misuratore di Death Blow è completamente pieno, è possibile eseguire un attacco Death Blow che decimare i nemici e infliggere danni significativi.

Ogni personaggio giocabile è davvero unico. Ora, questo aspetto non è esattamente qualcosa di nuovo per un gioco Musou, ma vale la pena ricordarlo. Guts è un tuttofare, i suoi attacchi sono potenti e hanno un certo peso. Griffith è veloce e utilizza una sciabola per tagliare i nemici, e Judeau brandisce due lame ed effettua attacchi a distanza. È possibile dotare i personaggi di accessori e hanno un impatto sulle statistiche del vostro personaggio. Il vostro equipaggiamento può essere migliorato per aumentare ulteriormente i benefici dati dagli armamenti già equipaggiati. È inoltre possibile mescolare tra loro i vari equipaggiamenti, una caratteristica che migliora le statistiche dei vostri accessori utilizzando armi che non sono più necessari.

I combattimenti contro i boss in Berserk and the Band of the Hawk sono divertentissimi. Arricchiscono il gameplay e offrono una pausa dalla solita routine. Alcuni boss si possono attaccare solo finché non sono sconfitti, mentre altri richiedono pazienza ed è necessario eludere i loro attacchi e imparare i loro pattern. I boss in genere non sono così difficili grazie anche al fatto che è possibile portare con voi item in battaglia.

Dal punto di vista tecnico, questo è un bel gioco con uno stile artistico spettacolare. Anche se la grafica non è ai livelli di Uncharted 4: Fine di un ladro, è uno dei migliori, se non il più bel Musou sviluppato fino ad oggi. Detto questo, siamo comunque convinti che manchi qualcosa a livello grafico. Il gioco è stato originariamente pubblicato in Giappone su PS Vita, PS3 e PS4 e anche se qui arriverà solo su PS4, PS Vita e PC, è ovvio che la versione PS3 (e la versione Vita) lo hanno un po' trattenuto.

Berserk and the Band of the HawkBerserk and the Band of the Hawk

Anche se ci sono un sacco di cose positive in Berserk, è giunto il momento di fare un po' le pulci e trovare un paio di aspetti negativi. Il più grande difetto del gioco è la telecamera. Quando si combattono i nemici più grandi, a volte la telecamera ha difficoltà a tenere traccia del nemico, anche con il sistema di lock-on attivato. Inoltre, se vi trovate contro un muro e un grande nemico è proprio di fronte a voi, lo schermo sarà per lo più occupato dal vostro avversario. I giochi Musou hanno sempre avuto problemi con il frame-rate, ma per fortuna Berserk non soffre di questo problema tanto quanto gli altri. Le uniche volte che ci siamo imbattuto in qualche calo è stato quando abbiamo eseguito un colpo mortale e la mossa ha ucciso oltre un centinaio di nemici, ma in ogni caso si è trattato di un episodio sporadico, anche se quando accade è evidente.

Berserk and the Band of the Hawk gratificherà sia I fan di Berserk sia quelli dei Musou (Warriors). Una modalità storia ben sceneggiata e una fedele interpretazione del manga riescono, infatti, a soddisfare i fan della serie, ma rappresenta anche un buon punto di partenza per coloro che ancora non conoscono Berserk. Eclisse senza fine è una modalità divertente che può creare facilmente dipendenza dopo un po', e in generale il gameplay è molto buono, atto a soddisfare l'azione e la brutalità di Berserk. Nonostante alcuni difetti, come ad esempio la scomoda telecamera e le lievi problemi di frame-rate, Berserk and the Band of the Hawk è uno dei migliori adattamenti anime mai fatti da Omega in formula Musou fino ad oggi.

Stai guardando

Preview 10s
Next 10s
Pubblicità
08 Gamereactor Italia
8 / 10
+
Una modalità storia ben sviluppara e molto fedele al manga; La modalità Eclisse Senza Fine vi stupirà e vi terrà occupati per ore; Il gameplay è fluido e le nuove aggiunte sono interessanti; Uno dei Musou più belli visti finora.
-
Ogni tanto qualche calo di framerate in fase di Death Blow; Pessima la telecamera, soprattutto quando si combattono i nemici più grandi; Si ha la sensazione che la grafica sia stata un po' trattenuta.
overall score
Questo è il voto del nostro network. E il tuo qual è? Il voto del network è la media dei voti di tutti i Paesi

Testi correlati

Caricamento del prossimo contenuto