Cookie

Gamereactor utilizza i cookie per garantire agli utenti la migliore esperienza di navigazione sul nostro sito web. Se continui, presumiamo che tu sia soddisfatto della nostra politica sui cookie.

Italiano
Gamereactor Italia
recensioni
Bioshock: The Collection

Bioshock: The Collection

Una delle serie più affascinanti della storia videoludica fa il suo ritorno in versione remaster. Pronti a tornare a Rapture e Columbia?

Stai guardando

Preview 10s
Next 10s
Annuncio

Non possiamo negare di aver letteralmente amato Bioshock Infinite. Il gioco si è rivelato un capolavoro in piena regola, anche se talvolta incoerente e complesso. In realtà questo è un aspetto che accomuna tutti e tre i giochi Bioshock. Sono pieni zeppi di difetti in termini di design particolarmente evidenti, ma anche così, tutti e tre questi titoli sono quelli che potremmo definire senza mezzi termini dei diamanti grezzi. È proprio per questo che questi titoli sono perfetti per un trattamento remaster, e dopo quella che è sembrata un'eternità, 2K ha finalmente ceduto alle richieste dei fan. È giunta l'ora di tornare a fare una visita a Rapture e Columbia, due dei luoghi più iconici dell'età contemporanea dei videogiochi, e di riscoprire esattamente perché tutti e tre i giochi andrebbero presi in massima considerazione.

Bioshock: The Collection è costituito da tutti e tre i giochi della serie, con tutti i loro rispettivi contenuti aggiuntivi single-player scaricabili, e tutto questo viene presentato in un nitido 1080p, oltre a fino 60fps stabili. Se ancora non avete familiarità con la serie, allora avrete sicuramente un motivo valido per investire i vostri soldi e il vostro tempo in questa collezione. Tutto quello che dovete sapere è che Bioshock è una delle migliori serie videoludiche moderne, e che questa, ve lo promettiamo, è una ragione sufficiente.

Tuttavia, questa collezione non è rivolta solo a quel pubblico che non ha mai giocato, ma anche ai fan più accaniti della serie, quelli che hanno ricordi forti legati a questa interessante trilogia e che sono alla ricerca di un restauro amorevole e accurato di tutti gli aspetti tecnici, oltre ad un design impeccabile. Ogni gioco originale vanta già di per sé uno stile visivo incredibilmente elegante, e questo, naturalmente, è ancora più evidente in Bioshock: The Collection. Quindi è negli aspetti tecnici di questa remaster che dobbiamo rintracciare il suo valore finale.

Il passaggio ai 1080p in realtà non dice nulla di concreto sulla qualità grafica del gioco. Sicuramente la questione funziona da un punto di vista meramente di marketing perché, quando si tratta di andare davvero in profondità sulla qualità di immagine quando questa è sullo schermo, la differenza tra il Bioshock originale e il Bioshock di questa nuova raccolta aggiornata è piuttosto ridotta, se si considera esclusivamente la risoluzione. Per fortuna, sono stati aggiunti un gran numero di miglioramenti tecnici che migliorano l'aspetto generale di ciascuno dei tre giochi. Tutto sembra avere una marcia in più, dalle stanze lugubri di Rapture alle nuvole che scivolano sopra il cielo di Columbia, tutto è più nitido e più brillante. Inoltre, sono state aggiunte un sacco di texture in background e anche se ciascuno dei titoli originali era già di per sé bellissimo al momento del lancio, questi fondali aggiungono qualcosa di nuovo all'esperienza. L'acqua spumeggiante che scivola lungo le pareti di Rapture è ora ancora più nitida, e il vento che smuove le bandiere a Columbia aggiunge un nuovo livello di dettaglio.

Stai guardando

Preview 10s
Next 10s
Annuncio
Bioshock: The CollectionBioshock: The CollectionBioshock: The Collection

Tutto questo brio visivo gira "fino a 60fps", come ha tenuto a precisare 2K. Non è particolarmente incoraggiante, ma hanno ragione ad essere cauti in questo senso. E', però, vero che mentre si sale verso Columbia, e mentre si scende verso Rapture, l'esperienza è abbastanza fluida, ma ancora, il frame-rate non è fisso, quindi ci si può aspettare un qualche calo ogni tanto, che un po' vi allontana dall'esperienza, e questo è ancora più evidente quando c'è un sacco di azione sullo schermo.

Un frame-rate irregolare è molto più facile da perdonare nei giochi normali. Dopo tutto, il frame-rate in ciascuno dei giochi originali non era la loro parte migliore, ma quando questa generazione di console è nota per i suoi tantissimi remaster e re-release, è assolutamente importante che i miglioramenti tecnici che si presentano funzionino e siano immediatamente evidenti, che non è assolutamente il caso di Bioshock: The Collection. E 'molto, molto difficile criticare la qualità complessiva dei giochi presenti all'interno della collezione, ma il pacchetto - se inteso come remaster - non rende giustizia all'operazione in quanto tale.

Anche così, sebbene con texture aggiornate, un qualcosa che assomiglia a 60fps stabili e una risoluzione generale più elevata rispetto ai rispettivi originali, non offre a coloro che si avvicinano alla serie per la prima volta la possibilità di godersi Bioshock ad un nuovo livello, e i nostalgici come noi potranno anche rivivere la sua bellezza tutta in una volta, ma sicuramente non possiamo nascondere un po' di delusione. Per carità, non è il peggior remaster a cui abbiamo giocato, ma neanche uno dei migliori.

Fortunatamente, ci sono altre chicche in offerta nel pacchetto per tutti i fan più accaniti di Bioshock, e questi sono uno dei motivi principali per cui vale la pena acquistare la collezione. Per cominciare c'è il Museum of Orphaned Concepts, che è disponibile per tutti e tre i giochi, in cui è possibile esplorare una galleria enorme in-game piena zeppa di concept che non sono mai stati completamente sviluppati o che non hanno mai lasciato il tavolo da disegno. Non abbiamo dubbi sul fatto che Ken Levine, creatore della serie, sia tra i game designer moderni più brillanti, quindi avere la possibilità di andare più a fondo del processo di design farà sicuramente la gioia di ogni appassionato di Bioshock.

Stai guardando

Preview 10s
Next 10s
Annuncio
Bioshock: The CollectionBioshock: The CollectionBioshock: The Collection

Inoltre sarà disponibile un commento tecnico per tutti e tre i giochi. In qualsiasi altro titolo questo sarebbe stato terribilmente noioso, ma in questo caso il commento tecnico porta con sé alcune idee e pensieri intelligenti e divertenti dello stesso Levine e di altri designer, e diventa subito evidente che c'è una filosofia incredibilmente profonda dietro anche il più piccolo degli oggetti presente nella serie. Sia Bioshock sia Bioshock Infinite hanno trascorso molto tempo in fase di sviluppo, e se vi ritagliate un po' di tempo ad ascoltare il commento per ogni titolo, in realtà non è difficile capire perché.

A chiusura del pacchetto, avete a disposizione la serie "Imagine Bioshock", una breve serie di piccole video-interviste, in cui Ken Levine e un paio di designer parlano della serie nel suo complesso, ma questi video non vi vengono offerti in realtà senza un (metaforico) prezzo da pagare, perché dovrete cercare oggetti da collezione in ogni gioco, che sbloccheranno ogni episodio della serie. Una bella idea, certo, ma le conversazioni più profonde si trovano principalmente nel commento tecnico di cui sopra, mentre questi sono video molto brevi che raramente vanno più in profondità.

Dopo l'uscita di ciascun gioco, gli sviluppatori hanno pubblicato un paio di mappe sfida, dove i giocatori avevano il compito di testare le loro abilità nel combattimento in un universo completamente separato dalla storia reale. Questi sono ovviamente inclusi in questa collezione in forma aggiornata, e sono, a sorpresa, davvero interessanti, in quanto è possibile migliorare le proprie abilità senza la preoccupazione di dover necessariamente avanzare con la trama. Oltre a questo c'è l'interessante espansione di Bioshock Infinite, Burial at Sea, dove giocherete nei panni di Elizabeth a Rapture, e per di più, è inclusa l'espansione Minerva's Den di Bioshock 2, che è probabilmente una delle storie migliori nel gaming moderno.

Riuscire a dare un giudizio su una collezione come questa è, ovviamente, molto difficile. In un certo senso, tutti e tre i giochi sono capolavori, e quindi è molto allettante affibbiare un favoloso 10 a Bioshock: The Collection dal momento che tutti e tre i giochi sono degni di tale punteggio, indipendentemente dalla confezione. Ma non è quello per cui sono fatti i remaster. Devono soddisfare i fan di vecchia data tanto quanto i potenziali nuovi giocatori, e questo è il punto critico di Bioshock: The Collection. Sì, ci sono nuove aggiunte davvero memorabili, ma, tutto sommato, non bastano. Forse sarebbe stato diverso se ci fossero stati più contenuti, più "fattori wow " nell'aggiornamento grafico, o anche qualcosa di completamente nuovo, ma per ora, Bioshock: The Collection si limita a raccogliere tre capolavori in un pacchetto utile. Quindi, sebbene avremmo gradito qualcosa di più da questa collezione - un qualcosa che si riflette nel voto qui in calce al testo - se non avete mai giocato a Bioshock, allora vale davvero la pena darci un'occhiata.

Stai guardando

Preview 10s
Next 10s
Annuncio
08 Gamereactor Italia
8 / 10
+
Tre giochi incredibili in un'unica collezione: Miglioramenti grafici significativi; Il commento tecnico è fantastico.
-
Nessuna particolare nuova aggiunta; Qualche instabilità nel framerate; Una serie di video-interviste poco ambiziosa.
overall score
Questo è il voto del nostro network. E il tuo qual è? Il voto del network è la media dei voti di tutti i Paesi