Italiano
Gamereactor
recensioni
Deathloop

Deathloop - La recensione di uno dei migliori giochi del 2021

Uno dei migliori videogiochi singleplayer di quest'anno ce lo regala Arkane.

HQ
HQ

Appena poche settimane fa abbiamo condiviso con voi le nostre ultime impressioni sull'ultimo gioco di Arkane, Deathloop. Prima del suo lancio abbiamo avuto l'opportunità di provare questo impressionante sparatutto in prima persona, un'opportunità che ha cancellato praticamente tutti i dubbi che avevamo sulla trama confusa e ci ha lasciato con una voglia profonda di scoprire il resto della trama per capire in che modo questa storia sbalorditiva si avviava verso la sua conclusione. Visto che mancano ancora pochi giorni prima che possa mettere le mani, possiamo dirti con fermezza che Deathloop varrà ogni singolo istante del tuo tempo e si pone come uno dei, se non il migliore lavoro mai realizzato da Arkane fino ad oggi.

HQ

Siamo rimasti volutamente vaghi sulla trama nella nostra recente anteprima, ma ora possiamo darti qualche indizio in più. In Deathloop vestiamo i panni di Colt, un uomo che si sveglia su una spiaggia, ignaro di chi sia e da dove venga, e non passa molto tempo prima che di scoprire che in quanto Colt, sei il nemico numero uno su questa strana isola che presto scopriremo chiamarsi Blackreef. Ma perché è così? Beh, si scopre che Colt ha cercato di uccidere otto persone davvero importanti note come Visionari, che si trovano sparpagliati in tutta Blackreef. Perché Colt lo fa? La risposta è semplice.

A seguito di uno strano incidente, l'isola di Blackreef è rimasta intrappolata in un loop temporale, un loop che è tenuto insieme da queste otto figure. Colt è una delle due persone su Blackreef che ricorda gli eventi di ogni ciclo, l'altra è la sua rivale, l'assassina e protettrice visionaria Julianna, il che significa che la coppia è intrappolata in un circolo vizioso che ripete lo stesso giorno più e più volte fino alla fine di tempo. Colt non vuole che sia così, e sta lavorando sodo affinché questo loop si spezzi, un piano che richiederà di sporcarsi le mani, uccidere molte persone e morire molte volte lui stesso, tutto affinché possa acquisire le conoscenze e il know-how necessari, per allineare tutti gli obiettivi ed eliminarli nel corso di un giorno o di un ciclo, altrimenti Blackreef si ripristinerà e lui si risveglierà di nuovo sulla spiaggia.

Per far funzionare una trama come questa, Arkane ha creato un sistema in cui ci sono quattro livelli; La Baia di Karl, Fristad Rock, Il Complesso e Updaam, tutte visitabili al mattino, a mezzogiorno, al pomeriggio o alla sera. Essenzialmente ciò significa che ci sono 16 livelli da esplorare, ognuno dei quali conterrà diverse informazioni ed equipaggiamenti a seconda dell'ora in cui scegli di visitarli. Il problema è che non hai alcun controllo sulla progressione naturale di una giornata. Puoi andare ad Updaam al mattino, e poi alla Baia di Karl a mezzogiorno, di nuovo ad Updaam nel pomeriggio e così via, ma non puoi mai tornare indietro nel tempo, poiché questo è solo il compito del ciclo che si svolge dopo di te morire o lasciare un livello serale.

DeathloopDeathloop

Con un sistema di loop così importante, probabilmente sarai un po' preoccupato per il sistema di progressione in Deathloop. Arkane ha risolto il problema consentendoti di trasferire qualsiasi informazione appresa dai loop precedenti in loop futuri, il che significa che riesci a ricordare la password per sbloccare una cassaforte, che può quindi essere utilizzato nel loop successivo per acquisire tutto ciò che è nascosto all'interno. Ma questo non si applica direttamente alle armi e ad altri utili attrezzi che troverai sparsi per Blackreef. Piuttosto, per poter utilizzare oggetti e altri utili aggiornamenti nei loop futuri, dovrai salvarli utilizzando un sistema di infusione alimentato da un'essenza prismatica chiamata Residuo.

Il Residuo può essere trovato praticamente ovunque intorno a Blackreef, anche su oggetti casuali o sui cadaveri dei Visionari, e può essere acquisito interagendo con esso. Ti consigliamo di prenderne il più possibile, poiché alla fine della giornata o tra i livelli, puoi usarlo per infondere qualsiasi attrezzatura che desideri salvare in modo permanente per le run future. E questo significa che una volta infuso un oggetto una volta, puoi scegliere di portarlo in un livello futuro quando vuoi, a costo assolutamente zero. Puoi anche lasciare quell'oggetto a favore di qualcos'altro e sarà disponibile da usare di nuovo quando tornerai al tuo loadout.

Questo sistema offre a Deathloop uno stile di progressione davvero soddisfacente. Non importa se ti rechi a Blackreef per scoprire qualcosa di nuovo sui Visionari o semplicemente per trovare qualche nuovo equipaggiamento, l'infusione ti dà sempre la sensazione di progressone, nonostante il ciclo ti riporti al punto di partenza dopo ogni giorno .

Per coincidenza, il sistema di infusione è anche una delle ragioni principali per cui la difficoltà di Deathloop si curva in modo leggermente diverso rispetto a molti giochi. Nel corso della storia, troverai le fasi iniziali molto più impegnative in quanto ti mancano equipaggiamento e abilità per affrontare i numerosi nemici che si frappongono sulla tua strada, motivo per cui lo stealth è più importante all'inizio. Verso le ultime fasi, ti senti molto più capace e il percorso diretto e ricco di azione diventa molto più plausibile, poiché solo Julianna ti causerà problemi se usi le tue abilità a tuo vantaggio.

Deathloop

A propositi di combattimento, come ci si aspetterebbe da un gioco di Arkane, Deathloop offre un FPS e un sistema di movimento davvero appaganti e ben progettati. È un gioco Arkane in tutto e per tutto, nell'aspetto che i controlli sono fluidi e la meccanica ti offre molte opzioni su come affrontare uno scenario. Dai diversi tipi di armi (fucili completamente automatici, cannoni manuali, fucili a pompa, fucili da cecchino, fucili da tiratore scelto, TMP), alle Piastrine, che sono abilità che ti consentono di lampeggiare a brevi distanze, diventare invisibili, taggare i nemici in modo che quando uno subisce danni così come quelli legati, solo per citare alcuni esempi, Deathloop offre un arsenale davvero creativo fin dall'inizio.

Questo, combinato con un level design che sembra sempre avere qualcosa di nuovo da esplorare nascosto dietro ogni angolo dei quattro livelli, e ottieni un gioco che è un capolavoro in termini di rigiocabilità. Anche dopo aver completato la storia principale, ti sentirai ancora pronto a tuffarti di nuovo in Blackreef per esplorare cose che non hai fatto prima. E tutto questo senza nemmeno contare la modalità in cui puoi giocare nei panni di Julianna.

DeathloopDeathloop

Questa modalità ti mette nei panni della nemesi di Colt e ti incarica di invadere le linee temporali casuali o di amici per....beh, uccidere Colt. Il problema è che l'abilità Reprise specifica di Colt (che gli dà tre vite in ogni livello) non è disponibile su Julianna, il che significa che se muori una volta, il gioco è game over. Tenendo questo a mente, Julianna ha la sua abilità specifica, che le permette di travestirsi da nemico nel livello, rendendo più facile avvicinarsi di soppiatto ed eliminare Colt. E per quanto riguarda la progressione in questa modalità, Arkane offre una serie di sfide in cui tuffarsi, per sbloccare nuovi equipaggiamenti per Colt e Julianna, ma non c'è mai una vera forza trainante per trascorrere una notevole quantità di tempo in questa modalità.

Se dovessimo trattare Deathloop come un pasto in un ristorante di lusso, il singleplayer sarebbe la bistecca wagyu e il multiplayer sarebbe l'asparago grigliato servito insieme: non che sia deludente, ma non è nemmeno la portata principale.

Deathloop

Vale la pena notare che uno dei principali punti di forza di Deathloop è che è in realtà abbastanza lineare. Il modo in cui puoi manipolare i Visionari per essere dove ti servono per interrompere il ciclo potrebbe sembrare un sistema fluido, ma in effetti sembra che ci sia una soluzione, il che significa che non puoi testare più metodi per interrompere il ciclo. Il modo in cui uccidi i Visionari è una bestia diversa con molta più varietà, ma portarli nei posti giusti al momento giusto è abbastanza lineare sotto la superficie.

Detto questo, Deathloop è senza ombra di dubbio uno dei migliori giochi del 2021. È incessantemente divertente, raffinato con una qualità incredibilmente alta e presenta una delle narrazioni più ambiziose, ma ben congegnate che abbiamo visto da molto tempo. Colt e Julianna sono anche destinati a essere due dei personaggi di Arkane più memorabili, poiché l'arguto scambio di battute che hanno a volte è decisamente esilarante e ti fa sperare di averne di più di giochi con loro. Se misuri tutto questo con la fantastica integrazione del controller DualSense e le funzionalità specifiche di PS5 che aggiungono ulteriore immersione, ottieni un gioco che è difficile non amare completamente.

DeathloopDeathloopDeathloop
09 Gamereactor Italia
9 / 10
+
La trama è davvero avvincente. Il gameplay è fluido e davvero coinvolgente. Incredibilmente ben curati. Il level design è di prim'ordine. L'integrazione di DualSense aggiunge positivamente immersione.
-
La trama non è così lunga. La trama è in realtà abbastanza lineare, nonostante quello che può sembrare. La modalità Julianna non è poi così impressionante.
overall score
Questo è il voto del nostro network. E il tuo qual è? Il voto del network è la media dei voti di tutti i Paesi

Testi correlati



Caricamento del prossimo contenuto


Cookie

Gamereactor utilizza i cookie per garantire agli utenti la migliore esperienza di navigazione sul nostro sito web. Se continui, presumiamo che tu sia soddisfatto della nostra politica sui cookie.