Cookie

Gamereactor utilizza i cookie per garantire agli utenti la migliore esperienza di navigazione sul nostro sito web. Se continui, presumiamo che tu sia soddisfatto della nostra politica sui cookie.

Italiano
Home
recensioni
Donkey Kong Country: Tropical Freeze

Donkey Kong Country: Tropical Freeze per Nintendo Switch

Uno dei platform più intriganti degli ultimi tempi torna su Switch con tante novità per vecchi e nuovi fan.

Stai guardando

Preview 10s
Next 10s
Pubblicità

Probabilmente tra i platform più interessanti e complessi della scorsa generazione, Donkey Kong Country: Tropical Freeze si appresta a fare il suo grande ritorno su Nintendo Switch il prossimo 4 maggio, portando sulla console ibrida di Nintendo una delle esperienze di genere che abbiamo più amato su Wii U. Con alcune importanti modifiche alla formula precedente e raggiungendo finalmente quella notorietà che merita, soprattutto grazie ad una maggiore diffusione (dovremmo dire oceanica?) di Switch rispetto alla piattaforma che l'ha preceduta, le avventure tropicali dell'amato scimmione Nintendo hanno l'opportunità di essere amate ad apprezzate da un pubblico che, nel lontano 2014, non aveva potuto godersi questo eccellente prodotto, "vittima" di un hardware che, nonostante le sue potenzialità, non ha mai decollato. Ma ora che il peggio è passato, Donkey Kong Country: Tropical Freeze è pronto per un nuovo rilancio che permetterà ai tanti giocatori Switch che si erano persi questa release di appassionarsi ad un prodotto che non rinuncia alla sua inebriante difficoltà, ma che al tempo stesso permette anche a coloro che si approcciano per la prima volta al franchise Donkey Kong Country di non venire sopraffatti eccessivamente dalla sua natura spietata.

Donkey Kong Country: Tropical Freeze è tendenzialmente la medesima esperienza che abbiamo visto su Wii U (di cui potete leggere la nostra recensione), come dicevamo, ma con alcune notevoli differenze. La struttura basilare del gioco, così come la sua storia, sono ovviamente state preservate: il gioco si apre con i festeggiamenti del compleanno del nostro simpatico primate, in compagnia di altri iconici personaggi della serie, quali Dixie Kong, Diddy Kong e Cranky Kong. La deliziosa riunione di famiglia viene, tuttavia, interrotta dall'arrivo di una flotta di animali vichinghi che sta navigando verso Donkey Kong Island. Il leader del convoglio scatena un forte vento gelido che congela l'isola tropicale e soffia via su di un'isola lontana Donkey Kong e il suo gruppo di amici. Esattamente come nel titolo che lo ha preceduto, questo remake in salsa Switch ci vede nuovamente intraprendere un lungo e appassionante viaggio per riuscire a tornare a casa, navigando di isola in isola e affrontando orde di nemici e sezioni di gioco davvero complesse.

Donkey Kong Country: Tropical Freeze

Come abbiamo ricordato in apertura, Donkey Kong Country: Tropical Freeze è probabilmente uno dei titoli platform più difficili della scorsa generazione, se non addirittura dell'ultimo decennio, dimostrando quanto un titolo all'apparenza friendly nasconda, in realtà, una complessità molto interessante e da non sottovalutare. Proprio per permettere a tutti i giocatori di gustarsi un'esperienza più accessibile, Nintendo offre questa volta una nuova modalità, chiamata Modalità Funky, che è anche una delle grandi novità di questa riedizione. Al momento dell'avvio del gioco, infatti, i giocatori possono scegliere tra la modalità Classica, giocando esattamente come sulla versione Wii U, e la Modalità Funky, in cui sarà possibile avere alcuni aiuti per affrontare il nostro cammino. In questa modalità, inoltre, i giocatori possono scegliere di giocare con Donkey Kong oppure con Funky Kong che, per coloro che non hanno mai avuto occasione di conoscere il personaggio, è un piccolo "imprenditore"/meccanico che costruisce oggetti speciali per i Kong, la cui primissima comparsa è avvenuta nel 1994 in Donkey Kong Country.

Nel caso si opti per lo stiloso scimmione surfista, i giocatori avranno a disposizione 5 cuori anziché i classici 2 cuori della modalità Classica, il personaggio avrà modo di respirare sott'acqua senza aver bisogno di risalire a galla per riprendere fiato, potrà effettuare le iconiche capriole di DK in modalità infinita (DK e compagni possono effettuarne una alla volta in modalità Classica) e, infine, ha a disposizione la sua tavola da surf che permette al personaggio di attraversare indenne sezioni caratterizzate da pericolosi spuntoni, uno dei più grandi "nemici" ambientali dei nostri amati Kong. Inoltre, Funky Kong può sfruttare tutte e tre le diverse abilità dei tre comprimari della serie, quali Dixie Kong (salto in orizzontale con spinta grazie alla sua coda di cavallo), DD Kong (uso del jetpack che permette una spinta ulteriore per effettuare un salto) e Cranky Kong (può rimbalzare con il suo bastone per superare le superfici spinose di cui sopra). Nel caso in cui il giocatore decida di giocare con Donkey Kong, ma sempre in modalità Funky, avrà comunque alcuni bonus con cui affrontare la sua avventura, seppur più limitati rispetto a quelli offerti dal personaggio di Funky, come ad esempio 3 cuori anziché i canonici 2, 5 oggetti/potenziamenti/bonus da usare in ciascun livello anziché 3 e così via. Rispetto alla modalità standard, inoltre, viene semplificata anche un'altra delle sfide che da sempre contraddistinguono i giochi della serie Donkey Kong Country, ossia la ricerca dei collezionabili, a partire dalla scritta KONG: in questa modalità, infatti, ai giocatori basterà trovare anche solo una delle lettere che compongono la celebre scritta per ottenere bonus preziosi alla fine del livello.

<bild

Donkey Kong Country: Tropical FreezeDonkey Kong Country: Tropical FreezeDonkey Kong Country: Tropical Freeze

Stai guardando

Preview 10s
Next 10s
Pubblicità

È abbastanza palese che l'intento della modalità Funky sia quella non tanto di semplificare eccessivamente un'esperienza che, al contrario, si è sempre rivelata piuttosto impegnativa, quanto piuttosto di rendere maggiormente accessibile, magari ad un nuovo e giovane pubblico. Infatti, anche se con le dovute limitazioni, la presenza di Funky non snatura mai le caratteristiche per il cui franchise è da sempre noto (resta comunque la possibilità di morire e alcune sezioni platfrom daranno comunque del filo da torcere), ma questa rende semplicemente più praticabile il titolo ad un pubblico che, altrimenti, ne verrebbe pienamente sopraffatto o escluso. In altre parole, l'introduzione di Funky Kong si integra perfettamente all'esperienza di gioco che già conosciamo, e riteniamo che sia un buon modo per permettere ai giocatori di approcciarsi al mondo di Donkey Kong Country in modo più sicuro o, semplicemente, per godersi una prima run più soft. Tuttavia, se c'è qualcuno di voi che teme un'eccessiva semplificazione dell'esperienza, abbiamo comunque ottime notizie per voi: non appena avrete completato la modalità Classica, sarà possibile sbloccare una nuova modalità Hard, in cui i giocatori potranno usare esclusivamente Donkey Kong e avranno a disposizione un solo cuore. Insomma, se c'è qualcuno di voi che non ne ha mai abbastanza di mettere alla prova le proprie abilità, non rimarrà di certo deluso.

Un aspetto che avevamo già avuto occasione di apprezzare nella nostra recensione di Donkey Kong Country: Tropical Freeze per Nintendo Wii U a suo tempo era il suo level design davvero unico, un elemento che nell'edizione Switch torna a stupirci maggiormente anche grazie alle migliorie grafiche che Retro Studio ha apportato a questa nuova versione. Nonostante il framerate sia rimasto stabile a 30fps, sia in modalità docked sia in modalità portatile, il gioco vanta una risoluzione in 1080p della modalità TV edai 720p della modalità portatile (la medesima di Wii U). In un tale tripudio di eccellenza grafica, che non cede mai sotto il peso di un level design particolarmente ricco e dettagliato - e che, anzi, diventa imprescindibile in un'esperienza di gioco come quella dei platform, dove il tempismo dei salti e l'accuratezza dei comandi necessitano di una certa fluidità nel reparto grafico - si affiancano anche tempi di caricamento drasticamente ridotti rispetto alla versione Wii U, che non fanno mai percepire i quattro anni di presenza sul mercato del gioco, anzi.

Donkey Kong Country: Tropical Freeze
Donkey Kong Country: Tropical FreezeDonkey Kong Country: Tropical FreezeDonkey Kong Country: Tropical Freeze

Ci sentiamo persino di sostenere che la casa che meglio accoglie Donkey Kong Country: Tropical Freeze sia proprio Switch anziché Wii U, dove le sue innate caratteristiche di console ibrida ben si sposano con le intenzioni sottese al titolo platform di Retro Studio, restituendo un gioco che diverte, appassiona ed esalta sia nel salotto di casa sia quando siamo in giro. Ultimo, ma non meno importante, tutti i 63 livelli che compongono Tropical Freeze sono giocabili in modalità cooperativa, esperienza che consigliamo a tutti di condividere in compagnia di un amico per rendere il gioco ancora più divertente ed appassionante, dal momento che la presenza di un secondo giocatore sullo schermo, anche se da un lato semplifica le dinamiche grazie allo sfruttamento delle abilità di ciascun comprimario, crea un delizioso caos che è ciò che davvero rende unico ed inimitabile un gioco come l'ultimo episodio di questa spassosissima serie.

Donkey Kong Country: Tropical Freeze aveva già fatto breccia nei nostri cuori nel 2014, quando sbarcò su Nintendo Wii U e ora, in vista del suo rilancio su Switch, è pronto a convincerci ancora una volta, permettendo finalmente a coloro che non avevano ancora avuto l'opportunità di giocarci, di (ri)scoprirlo in una nuova veste grafica, con due nuove modalità agli antipodi (una per i neofiti, di gran lunga semplificata, e una per i più audaci che non ne hanno mai abbastanza di sfide avvincenti), ma con sempre il suo stesso spirito brutale con cui da sempre la serie Donkey Kong Country si è contraddistinta nel panorama dei platform. Bello da vedere, impegnativo da giocare, ma con quello stile unico che ha da sempre caratterizzato la serie, Donkey Kong Country: Tropical Freeze per Nintendo Switch si prepara a conquistare vecchi e nuovi adepti con una riformulazione di un platform che è già diventato un classico per i fan Nintendo, e non solo.

Donkey Kong Country: Tropical FreezeDonkey Kong Country: Tropical FreezeDonkey Kong Country: Tropical Freeze
Donkey Kong Country: Tropical FreezeDonkey Kong Country: Tropical Freeze
09 Gamereactor Italia
9 / 10
+
È ancora uno dei platform più affascinanti e brutali usciti negli ultimi anni; La modalità Funky permette ai neofiti di avvicinarsi al franchise in modo più morbido; Un level design pazzesco; Tempi di caricamento ridotti drasticamente rispetto a Wii U.
-
A volte è davvero frustrante.
overall score
Questo è il voto del nostro network. E il tuo qual è? Il voto del network è la media dei voti di tutti i Paesi

Testi correlati



Caricamento del prossimo contenuto