Cookie

Gamereactor utilizza i cookie per garantire agli utenti la migliore esperienza di navigazione sul nostro sito web. Se continui, presumiamo che tu sia soddisfatto della nostra politica sui cookie.

Italiano
Home
recensioni
eFootball PES 2020

eFootball PES 2020

Konami si concentra quest'anno su gameplay e esport, ma mancano tante cose nel gioco.

Stai guardando

Preview 10s
Next 10s
Pubblicità

È abbastanza chiaro quale percorso sceglierà Konami con l'iterazione di quest'anno per il suo popolare franchise calcistico Pro Evolution Soccer. Inserendo "eFootball" nel titolo del suo ultimo gioco - fino ad ora chiamato semplicemente PES ogni anno - le sue ambizioni di portare PES 2020 sulla scena eSport sembrano evidenti, ma cosa significa in realtà per un gioco che è in competizione con FIFA su più livelli? Quest'anno è più importante cosa mai apprezzi di più da un gioco di calcio.

Va detto che eFootball PES 2020 può essere facilmente definito il miglior gioco Pro Evolution Soccer a cui abbiamo mai giocato, il che è dovuto principalmente a più piccoli aggiustamenti e miglioramenti apportati al gameplay negli ultimi anni. Lo abbiamo detto anche l'anno scorso, ma ora è più vero che mai. Innanzitutto, ciò significa che possiamo giocare a un gioco che ricrea il calcio reale più di quanto abbia mai fatto una qualsiasi altra simulazione calcistica, partendo dalle basi degli anni precedenti.

Fin dall'inizio noterai che i calci di punizione accadono più spesso. Posizionare il corpo e persino usare il piede corretto quando si riceve o si passa la palla, gioca un ruolo cruciale nel passaggio di palla. Considerando che nei precedenti giochi PES potevi voltare le spalle a un compagno di squadra alla fine di un passaggio, quest'anno, quando si tenta di calciare la palla in una direzione completamente diversa da quella in cui si trova il corpo, si tradurrà in passaggi cattivi o lenti - fornendo alla squadra avversaria la possibilità di prendere il controllo del pallone. Questi fallimenti e momenti di perdita del controllo si verificano anche più spesso quando si dribbla a velocità o si tenta di calciare la palla prima di controllarla completamente. Questo ovviamente dipende anche dalle abilità del giocatore che stai controllando, poiché un tocco ad una through-ball avrà più possibilità di andare a buon fine con il piede destro da parte di Lionel Messi che di Harry Maguire (entrambi, come la maggior parte degli altri giocatori e stadi, appaiono fantastici in eFootball PES 2020). Ci vuole un po' di tempo per abituarsi, ma alla fine rende il gioco decisamente migliore.

eFootball PES 2020
eFootball PES 2020

Questo realismo è anche aiutato da molte altre piccole modifiche. C'è più varietà nell'intrappolare la palla, non solo nelle animazioni ma anche semplificando i controlli, che ad esempio ti consentono, tenendo semplicemente premuto il grilletto destro, di far rotolare la palla senza toccarla, perfetta per tenere gli avversari in punta di piedi. Le animazioni extra hanno comunque un grande impatto sul gioco psichico in campo, fornendo agli attaccanti gli strumenti per reggere il gioco e permettendo ad altri giocatori di partecipare, proprio come vediamo sempre in televisione. Questi miglioramenti interessano anche l'altro lato del campo. I difensori possono muoversi in diverse direzioni, tirare magliette e liberare la palla in più modi (incluso l'uso di alcuni incredibili colpi di testa). Come ultimo tentativo c'è persino la possibilità di eseguire un fallo intenzionale per salvare la partita. Questo vale anche per i portieri, che risultano più affidabili e hanno più strumenti per gestire situazioni pericolose e per parare.

Konami introduce audacemente anche una nuova visualizzazione della telecamera come scelta standard in eFootball PES 2020: la visuale dello stadio. Questo richiede un po' di tempo per abituarsi e in realtà rende i giocatori sul lato più lontano del campo abbastanza difficili da vedere, specialmente quando stai cercando di fare un passaggio perfetto o dribblare un giocatore avversario, il che richiede che ti avvicini fisicamente all'azione (abbiamo giocato su uno schermo da 55 pollici). Non sarà l'ideale per tutti, e sicuramente spingerà i giocatori di tornare alla più familiare Vista dinamica, ma rende l'azione migliore e più simile ad una partita reale. Inoltre, renderà le partite eSport molto più attraenti, quindi la scelta di Konami in questo ci appare sensata.

Quando si gioca contro la CPU, tuttavia, possiamo ancora vedere alcuni piccoli errori. Come l'anno scorso l'IA spesso viene colta a guardare la palla, senza lasciare che il giocatore più vicino o logico si precipiti su una palla libera. Fortunatamente questi sono errori molto radi. Ci sono alcuni piccoli miglioramenti, che contribuiscono al realismo generale. Se stai giocando con il club partner Manchester United (che è uno dei quasi 20 club partner inclusi; oltre a 10 campionati con licenza più piccoli,) e Rashford ha segnato due gol nel primo tempo, l'IA attiverà una strategia di marcatura stretta per tenere per le redini questo giocatore specifico, cosa che notano persino i commentatori.

eFootball PES 2020

Stai guardando

Preview 10s
Next 10s
Pubblicità
eFootball PES 2020

Quindi arriviamo alla Master League, una delle poche opzioni offline che puoi utilizzare, che Konami ha anche chiamato "Remastered" quest'anno. Tuttavia, non è cambiato molto nella Master League. Sì, sono stati aggiunti alcuni filmati, le risposte multiple per la stampa, i giocatori e la gestione del club, un sacco di famosi ex giocatori/allenatori (da Maradona a Roberto Carlos e Zico), ma nulla è stato veramente fatto per migliorare davvero la Master League - è lo stesso di molti anni fa. I filmati - in cui è possibile vedere conferenze stampa, riunioni, firme di nuovi giocatori e colloqui preliminari prima della partita - sembrano come se fossero tratti dall'ultima generazione di console e non si avvicinano nemmeno per sbaglio a quanto fatto da EA Sports o 2K Games con le loro emozionanti narrazioni sportive negli ultimi due anni.

Accanto al gameplay quasi perfetto Konami non fornisce molto altro in termini di offline per i suoi giocatori con eFootball 2020. Ci sono partite locali, co-op, di coppa e di campionato, oltre a Master League e Diventa una Leggenda (che è il come l'anno scorso), e basta. È come guardare le qualificazioni europee per UEFA Euro 2020 (che tra l'altro verrà aggiunto come DLC gratuito nel secondo trimestre del prossimo anno) senza l'uso del VAR, che sarebbe stato praticamente perfetto l'anno scorso ma ora sembra che appartenga a un'era diversa.

Ed è qui che troviamo MyClub, la modalità più popolare di PES degli ultimi anni. A dire il vero, è la stessa vista in precedenza, in quanto ti permette di creare la tua squadra da zero con i migliori giocatori che puoi mettere insieme. Questo viene fatto spendendo GP o MyClub Coins, entrambi i quali possono essere guadagnati completando determinate attività, come prendere parte a una Challenge Cup o vincere partite. Le MyClub Coins possono anche essere acquistate con denaro reale, ma il bilanciamento qui è eccellente e ti consente di creare gradualmente una squadra semplicemente giocando, dalle partite classificate a quelle co-op, simulate o vs l'IA. Non ti dà l'impressione di dover spendere soldi extra per goderti myClub, e nella modalità stessa ci sono piccoli miglioramenti, come statistiche più dettagliate sui giocatori e l'opzione che usa kit unici come terzo o quarto kit.

Konami ha anche aggiunto una nuova modalità chiamata Matchday, che consiste in eventi ricorrenti legati ai derby della vita reale e alle partite internazionali. Questi possono essere giocati da tutti e garantiranno grandi premi per MyClub. Tutte le partite saranno analizzate per trovare il giocatore con le migliori prestazioni per entrambe le parti, che sono selezionati come rappresentanti e guadagnano il diritto di competere nella finale per conto della loro squadra. Entrambe le parti, vincendo o perdendo, otterranno ricompense da questo, anche per aver visto il live streaming della Grand Final. Match Day aggiunge una certa presenza al lato online di eFootball PES 2020, che è il primo passo online per Konami. Fortunatamente giocare online ha un suo fascino, dal momento che i server funzionano bene e il matchmaking è perfetto.

C'è molto con cui divertirsi online con eFootball PES 2020. Che si tratti di una partita veloce, scalare le classifiche in Divisioni, creare la squadra dei tuoi sogni in MyClub, guadagnare premi in Matchday o giocare in cooperativa con amici o sconosciuti casuali. In un certo senso compensa la mancanza di contenuti eFootball PES 2020 non in linea.

Tuttavia, Konami mette al primo posto il gameplay, anche se ci vorranno alcuni anni prima che riesca ad avvicinarsi a modalità che potrebbero competere o offrire un'esperienza simile a Il Viaggio o Volta di FIFA. Ciò che offre, però, è il miglior calcio digitale che puoi giocare a casa, con gli amici o online - e non è quello che conta di più?

Stai guardando

Preview 10s
Next 10s
Pubblicità
08 Gamereactor Italia
8 / 10
+
Il gameplay migliore di semore, animazioni e giocatori molto realistici, Match Day aggiunge l'online.
-
Mancanza di contenuti, varietà e innovazione; La CPU potrebbe essere migliorata.
overall score
Questo è il voto del nostro network. E il tuo qual è? Il voto del network è la media dei voti di tutti i Paesi