Cookie

Gamereactor utilizza i cookie per garantire agli utenti la migliore esperienza di navigazione sul nostro sito web. Se continui, presumiamo che tu sia soddisfatto della nostra politica sui cookie.

Italiano
Gamereactor
recensioni
Forza Horizon 5

Forza Horizon 5

Il primo MMO di nuova generazione, capace di non abbandonare il single player, ossia di fornire un'esperienza di gioco collettiva senza alcun compromesso.

HQ

La serie Forza Horizon ha sempre avuto il grande pregio di metterci di fronte alla diversità. Certo, in principio si trattava di una diversità strettamente legata al mondo dei motori, e a ciò che essa può scatenare nei sogni meno realizzabili di ogni amante delle auto. Forza Horizon, infatti, è una grande festa in cui migliaia di persone si ritrovano per celebrare la propria passione, ascoltando musica e assistendo ad ogni genere di gara, un vero e proprio raduno imperdibile a cui anche chi è solo marginalmente interessato ai motori vorrebbe partecipare.

Questo è stato il pretesto di ben quattro giochi: un pretesto divertente e ben narrato, ma il cui scopo si riduce a una sorta di palliativo tra una corsa e l'altra, una specie di sottofondo mentre ci si sposta tra i vari circuiti che punteggiano la mappa. Insomma, nei vecchi Forza Horizon vi era sì un'enorme diversità nelle auto (e nelle tipologie di gara ad esse legate), ma una sorta di monotonia nei temi, nei personaggi e negli ambienti di gioco.

Così, con l'avvento delle console next gen e le conseguenti nuove potenzialità introdotte dall'hardware, ecco che Forza Horizon 5 compie un passo in avanti siderale, riuscendo - forse per la prima volta - a fare trasparire tutto il suo variopinto mondo, grazie anche alla scelta di un'ambientazione variopinta per antonomasia: il Messico.

Forza Horizon 5

Partiamo proprio da qui: la scelta del Messico come luogo dove ambientare Forza Horizon 5 non è solo azzeccata, ma provvidenziale. Se pensate ai precedenti capitoli della saga e con la sola eccezione del capitolo australiano (tarpata dai limiti imposti dalla tecnologia disponibile nel 2016, anno di uscita di Forza Horizon 3), gli ambienti dei vari Forza Horizon non hanno mai potuto esagerare con la rappresentazione di ambienti molto diversi tra loro. D'altro canto, l'ultimo capitolo inglese cosa avrebbe mai potuto inserire di così diverso, se non le ridenti cittadine con le loro strade strette e le nebbiose campagne? Persino il capitolo a noi più caro, ambientato sulla riviera ligure, non ha mai brillato in quanto a diversità. Ma, in Messico, c'è davvero tutto: abbiamo il mare, la montagna, la campagna, il deserto, la città, il piccolo pueblo, le rovine di antiche civiltà, la prateria, la giungla e, al centro della mappa, un vulcano attivo con caldera ribollente. A nostra disposizione, dunque, vi è una pletora di terreni, colori, suoni, emozioni. Non è solo "un'ambientazione", è una nazione che intreccia diversi climi, diverse culture, diverse storie.

Il Messico rappresentato in Forza Horizon 5, però, non è il Messico di Breaking Bad e dei vari film di confine: è un Messico futuristico ma legato alle tradizioni, benestante ma umile, social ma legato alla famiglia. È un Messico forse lontano dalla realtà dei fatti e più vicino al concetto di "luogo da sogno", ma in ogni caso profondamente rispettoso della gente e dei luoghi reali. Forse in pochi lo avranno notato, ma accendendo Forza Horizon 5 la prima cosa che vi appare è una sorta di disclaimer scritto dal Ministero dei Beni Culturali messicano, in cui si specifica che i monumenti presenti nel gioco fanno parte del retaggio culturale della nazione e che la cui rappresentazione è stata autorizzata sul presupposto che faranno parte di un videogioco interattivo.

E poiché il Ministero dei Beni Culturali patrocina INAH, l'istituto di antropologia e storia del Messico che si impegna a diffondere nel mondo la cultura mesoamericana del Messico, è evidente che qualcuno nella stanza dei bottoni della nazione nordamericana ha visto nel videogame un'opportunità e ha permesso a Playground Games di realizzare tutto quello che vediamo. Insomma: questo gioco parte con ottimi presupposti.

Non perderemo molto tempo nel descrivervi il gameplay di Forza Horizon 5, poiché non si discosta di molto dai suoi predecessori. La serie Horizon non si prende sul serio, e se quello che cercate è una "simulazione" (con le dovute virgolette), probabilmente vi converrà attendere il nuovo capitolo della serie Forza Motorsport. Horizon è caciarone, è un gioco fatto di fango, sportellate, improbabili deviazioni nello sterrato a bordo di auto che si romperebbero soltanto prendendo una buca su una strada asfaltata, sfide all'autovelox in strade trafficate, bonus per la demolizione di guardrail e la decorazione di strade intonse con fumose sgommate. Quello che abbiamo visto nei precedenti quattro capitoli è presente anche qui, e sebbene vi sia una maggiore varietà di auto e una più sottile personalizzazione delle stesse, a grandi linee la formula non cambia molto.

Forza Horizon 5

Ciò che invece subisce una profonda modifica si riscontra nella varietà delle gare a disposizione. Oltre ai circuiti, alle gare clandestine, ai testa a testa e a tutti quei contenuti già visti in passato, Forza Horizon 5 compie una brusca virata verso l'online. La tecnologia del Drivatar, che interpreta lo stile di guida di giocatori reali per traslarlo nell'intelligenza artificiale dando al giocatore l'illusione di gareggiare contro amici in carne ed ossa, è ancora presente e più funzionante che mai. Ma, in Forza Horizon 5, il gioco sembra assumere i contorni di un MMO, un gioco online vivo in cui i giocatori in carne ed ossa si palesano davvero. Forza Horizon 4 ci aveva già dato un assaggio di questi aspetti introducendo la modalità The Eliminator, una sorta di battle royale in cui i giocatori si sfidano in testa a testa improvvisati in un'arena che si restringe, ma in questo quinto capitolo esperienze come The Eliminator si ritrovano in altre modalità, tra cui la modalità Arcade - fatta di minisfide - e la splendida modalità Tour, in cui in gruppo si sfidano dei Drivatar.

Vi è poi EventLab, una sorta di laboratorio che permette di personalizzare le proprie gare, talvolta arrivando a creare dei veri e propri minigiochi all'interno di un circuito grazie a un sistema di programmazione semplificata che consente di dare il via ad eventi a catena: senza rovinarvi la sorpresa, nei nostri primi giorni di gioco siamo riusciti persino a trovare una sfida che ci spingeva ad abbattere una sorta di "boss finale" all'interno di uno stadio, il tutto a suon di tamponamenti su appositi bersagli. L'idea è semplice ma già sufficientemente stratificata, e crediamo che possa rappresentare un'ulteriore gradita aggiunta alle già ricchissime possibilità creative offerte dalla serie Forza (sì, le livree delle auto create dagli appassionati ci sono ancora, e alcune sono davvero meravigliose). Infine, da segnalare il completo ripensamento del PvP attraverso la modalità open, che consente di accedere alle gare con un matchmaking semplificato e molto più naturale delle tradizionali lobby.

Forza Horizon 5Forza Horizon 5

Qualora vi siate spaventati per la mole di contenuti offerti, non temete: Forza Horizon 5 offre un nuovo assistente alla guida che si affianca al vecchio navigatore satellitare, e che consente di trovare sempre nuove sfide e nuovi giocatori umani con cui rivaleggiare. Il passaggio dalla modalità solo alla modalità multiplayer è quasi invisibile, e più di una volta ci siamo ritrovati a passare dalle consuete gare con i Drivatar a gare con altri sconosciuti in giro per il mondo senza nemmeno accorgercene.

Questo, probabilmente, rende Forza Horizon 5 il primo MMO di nuova generazione, capace di non abbandonare il single player, ossia di fornire un'esperienza di gioco collettiva senza alcun compromesso. In un passato in cui i giochi suddividevano online e offline in diverse modalità (o rinunciavano a uno in favore dell'altro), questo titolo ci dimostra come i confini stiano diventano sempre più labili. E, credeteci, ne siamo davvero entusiasti.

In effetti, a proposito di single player, questa volta dobbiamo ammettere che il gioco ha saputo sorprenderci anche nella modalità storia. Come detto, in passato questa era soltanto un modo per introdurre l'ambientazione e dare un particolare sapore al titolo: in Forza Horizon 5, invece, i vari capitoli ci introducono vari personaggi e vari "stili di vita" a cui non è difficile affezionarsi. Confessiamo di avere giocato la modalità storia anche per il gusto di sapere cosa ci avrebbero offerto i curiosi abitanti di questo Messico corsaiolo, e non ne siamo rimasti quasi mai delusi. Un vero peccato, dunque, che anche quest'anno si sia scelto di non doppiare il gioco in italiano: per chi non mastica bene l'inglese infarcito di termini spagnoli, i divertenti dialoghi si perdono nei sottotitoli di fatto illeggibili mentre si è concentrati alla guida.

Forza Horizon 5

In conclusione, Forza Horizon 5 è l'apice della saga, ed è probabilmente il primo vero prodotto next gen per le console Xbox. Lo abbiamo provato sia su Series X che su PC (il gioco è cross-play e cross-buy, come gran parte dei nuovi titoli Microsoft) e, se su Series X ci siamo crogiolati nel 4K e nei colori offerti dall'HDR su uno schermo da 65 pollici, su PC siamo comunque rimasti sorpresi dalla rapidità dei caricamenti e dalla qualità dell'ottimizzazione, che mai ci ha portato sotto i 60 fps su una vecchia RTX 2060 in risoluzione 2560x1080.

Va da sé che la grafica di Forza Horizon 5 è davvero molto buona, e in alcuni casi potreste persino divertirvi a trarre in inganno qualche amico usando la modalità foto del titolo, che produce immagini spesso indistinguibili dalla realtà, in particolare se viste da uno smartphone su di un social network. Se state cercando il titolo motoristico dell'anno, non indugiate oltre: anche se lontano dalla filosofia "precisina" degli amanti della simulazione, Forza Horizon 5 riuscirà a conquistarvi prima che riusciate a buttare giù uno shot di mescal. Anche senza verme.

Forza Horizon 5
09 Gamereactor Italia
9 / 10
+
- Mappa gigantesca e variegata - Tantissime modalità - Online divertente e poco invasivo
-
- Manca il doppiaggio in italiano
overall score
Questo è il voto del nostro network. E il tuo qual è? Il voto del network è la media dei voti di tutti i Paesi

Testi correlati

0
Forza Horizon 5Score

Forza Horizon 5

RECENSIONE. Scritto da Lorenzo Mosna

Il primo MMO di nuova generazione, capace di non abbandonare il single player, ossia di fornire un'esperienza di gioco collettiva senza alcun compromesso.



Caricamento del prossimo contenuto